Dott.ssa Luisella Troyer
Chirurgo Vascolare Angiologo a MilanoAngiologo a Milano

Specializzata in linfedema e lipedema

Migliaia di casi clinici trattati con successo.
20 anni di Chirurgia Vascolare.
Alta diagnostica non invasiva.
L'eccellenza nella cura delle linfopatie.
La costante ricerca medica sul lipedema.
Oltre trent'anni d'esperienza per curarti.
Il tuo Angiologo a Milano.

Dottoressa Luisella Troyer Chirurgo Vascolare a Milano

Hai un problema?
Chiedi aiuto alla
Dott.ssa Luisella Troyer.
È QUI PER AIUTARTI,
SEMPRE.

Richiedi ora l'aiuto della
Dott.ssa Luisella Troyer
Lasciaci ora il tuo numero, e ti richiameremo subito.
Riceverai una chiamata entro 24 ore

I miei pazienti dicono:
‟Empatia e professionalità: non guarda l'orologio, e mi ha tenuta in visita per oltre un'ora. Estremamente soddisfatta!” Giulia
‟Mi ha particolarmente colpito il grande scrupolo con cui ha eseguito il doppler: non ci vedeva chiaro sulla mia situazione, e fortunatamente ha approfondito. Se dico che sono salvo solo grazie a lei sembra esagerato, ma è così." Armando
‟Ulcera che mi tormentava da anni, anche per mia negligenza. Mi ha molto sgridata, ma ha fatto bene: il piede è salvo solo grazie a lei!" Roberta

Attenzione: quest'articolo tratta di materie a carattere medico scientifico.
Per quanto le informazioni in esso contenute siano state selezionate e riportate con cura e con la massima precisione scientifica, non possono e non potranno mai sostituire il parere di un Medico o una visita medica specialistica, e debbono pertanto essere utilizzate per uso esclusivamente informativo.
In caso di dubbi e o domande, chiedi sempre consiglio ad un Medico.

Quest'articolo è stato aggiornato dalla Dott.ssa Luisella Troyer il giorno: lunedì 04 luglio, 2022

Luisella Troyer - MioDottore.it

I tumori del sistema linfatico: i linfomi

I linfomi: da cosa sono causati, come si curano

Il sistema linfatico umano, e dei mammiferi in generale, è una delicata struttura fondamentale per la vita.
I suoi compiti sono principalmente il drenaggio della linfa e la risposta immunitaria interna, e sono imprescindibili per la stessa esistenza.
Purtroppo, come molte altre parti del corpo, anche il sistema linfatico può subire gli effetti della degenerazione cellulare incontrollata.
I tumori del sistema linfatico, i linfomi, sono la più comune forma di cancro ematico, cioè relativo al sistema sanguigno.

Nei paesi fortemente sviluppati, come Stati Uniti d’America ed Unione Europea, i linfomi rappresentano oltre il 5% di tutti i tumori, e oltre il 55% di quelli ematici.

Fortunatamente, la medicina e la chirurgia attuale sono in grado di trattare la maggior parte dei linfomi che, se presi in tempo, possono essere sconfitti.
Leggi questa pagina per scoprire di più sulle cause e sulle possibili terapie dei tumori del sistema linfatico.

Cos’è il sistema linfatico?

Il trattamento del linfedema a Milano
Le ramificazioni e lo schema del sistema linfatico umano (in verde).
In giallo il timo, ossia l'organo linfoepiteliale principale del corpo.

Il sistema linfatico è una particolare e specializzata struttura presente nel corpo umano e in tutti gli altri mammiferi, formata da un intricato sistema di sottili vasi (vasi linfatici) e piccoli organi chiamati linfonodi.
A corredo, s’includono nel sistema linfatico anche il timo, le tonsille e la milza.

Il sistema linfatico ha un duplice compito, essenziale per la vita: drena costantemente la linfa prodotta dagli organi e, non meno importante, è responsabile della produzione e del trasferimento della risposta immunitaria (linfociti) del corpo, a protezione di qualsiasi minaccia di attacco esterno microbico.
Per questa sua essenziale caratteristica, spesso il sistema immunitario è chiamato anche ‘il sistema di protezione della vita’: senza il suo apporto, noi mammiferi non riusciremmo né a produrre gli anticorpi e né a ‘memorizzare’ le informazioni dei micro-organismi precedentemente incontrati.Hai bisogno di aiuto?
Contattami ora

La linfa: cos’è, a cosa serve, perché viene prodotta

La linfa è un liquido di norma trasparente, leggermente alcalino, composto principalmente da acqua e proteine.
Viene prodotto come materiale di scarto dagli organi, come conseguenza del normale metabolismo.
La linfa si accumula nel tessuto interstiziale, e lì rimarrebbe in eterno se non fosse presente una sofisticata e ramificata rete di piccolissimi vasi, trasparenti, che formano una grande struttura da testa a piedi: il sistema linfatico.

Il sistema linfatico umano
La linfa scorre nel sistema linfatico (in verde in figura), dagli interstizi degli organi dove è raccolta come materiale di scarto, sino al flusso venoso

Questi piccoli vasi riescono, per mezzo di reazioni chimico-fisiche, ad assorbire la linfa dal tessuto interstiziale e a riversarla, grazie a capienti dotti (dotti linfatici) nel circolo venoso.
La produzione di linfa in un essere umano in buona salute è notevole: in circa 24 ore, passano nei dotti linfatici circa 2 litri di linfa.

Grazie al sistema linfatico, il corpo umano riesce a bilanciare efficacemente l’apporto idrico del corpo, impedendo all’organismo di ‘intossicarsi’ con la propria stessa produzione proteica di scarto.Hai bisogno di aiuto?
Contattami ora

I linfonodi: le stazioni di guardia contro ogni aggressione

Per tutto il sistema linfatico sono sparsi, principalmente nella zona del collo, delle ascelle e dell’inguine, particolari piccoli organi, chiamati linfonodi.
Queste strutture, presenti solo negli esseri viventi molto evoluti (come per l’appunto i mammiferi), sono delle vere e proprie ‘stazioni di guardia’ che vigilano costantemente su tutto l’organismo, pronte ad intervenire in qualsiasi momento in caso di qualsivoglia aggressione esterna.

I linfonodi si attivano immediatamente ed automaticamente ogni volta che nell’organismo penetra un agente infettivo, oppure un elemento estraneo, conosciuto o no.
È il caso, ad esempio, degli attacchi di microbi come batteri, virus e parassiti.
Nei linfonodi l’organismo memorizza ogni tipo di informazione genetica sui microbi precedentemente incontrati e sconfitti: in pratica, sono dei piccoli ma efficienti ‘banchi di memoria’ di qualsiasi minaccia incontrata nel passato.
Uno schedario formidabile, essenziale poiché, in caso di necessità, può essere richiamato automaticamente per produrre una risposta immediata e specifica.

Quando la minaccia esterna viene riconosciuta, poiché presente in memoria, i linfonodi producono immediatamente linfociti (cioè anticorpi) specifici per contrastarla.
I ‘poliziotti del corpo’ prodotti specificatamente per combattere la minaccia, vengono quindi inviati subito nella zona da trattare, proprio grazie alla capillare copertura del sistema linfatico, che arriva in ogni parte del corpo.
Ecco perché, solitamente, noi mammiferi acquisiamo l’immunità dalle malattie infettive precedentemente contratte (anche passivamente, grazie ai vaccini): perché i linfonodi si ricordano del micro-organismo, e producono quindi subito anticorpi specifici per bloccarle sul nascere.Hai bisogno di aiuto?
Contattami ora

Quando il sistema linfatico impazzisce: i linfomi

In medicina, per linfoma s’intende una forma tumorale di un tessuto o di un componente del sistema linfatico.
I linfomi si dividono essenzialmente in due grandi categorie principali:

  1. Linfomi di Hodgkin (HL, ovverosia Hodgkin Lymphoma)
  2. Linfomi non-Hodgkin (NHL, ovverosia Non-Hodgkin Lymphoma)

I linfomi di Hodgkin, così chiamati in onore del medico pioniere della ricerca sul linfoma, l’inglese Thomas Hodgkin, sono tumori che riguardano i tessuti dei linfonodi.
In sostanza, si rivelano delle masse concentrate e ben nidificate, a livello linfonodale, di linfociti B, degenerati in forma neoplasica.
Al contrario delle leucemie, però, tali linfociti non sono dispersi nel sangue e nel midollo osseo, ma rimangono confinati in uno o più linfonodi.

Thomas Hodgkin e il linfoma umano
Thomas Hodgkin fu il medico inglese che, nell'800, per primo identificò i sintomi del linfoma che ora porta il suo nome

I linfomi di Hodgkin si suddividono ulteriormente in due sotto-categorie: il linfoma di Hodgkin classico, nodulare, e quello a preponderanza linfocitaria.
I sintomi di entrambe le tipologie sono i medesimi: perdita di peso (cachessia), esagerata sudorazione notturna, a volte febbre, eccessiva stanchezza e, a volte, pruriginosi sparsa o localizzata.
Spesso è possibile riscontrare un aumento esagerato della massa linfonodale, specie nelle zone del collo, dell’ascella o dell’inguine.

I linfomi di Hodgkin avanzano inglobando altri linfonodi a loro attigui, ma le aderenze con altri tessuti del corpo (quindi la presenza extranodale) è un evento molto raro.
Questa caratteristica, unita alla precoce diagnosi e all’inizio altrettanto precoce di trattamento chemio o radioterapeutico, rende il tumore decisamente curabile, con ottime percentuali di riuscita (mediamente, quasi al 90% dei casi trattati).Hai bisogno di aiuto?
Contattami ora

I linfonodi sono delle vere e proprie 'banche anti-intrusione' del nostro corpo.
È proprio in essi, difatti, che il sistema immunitario immagazzina tutte le informazioni che ha acquisito su virus, parassiti e batteri, formando la cosiddetta 'memoria immunologica'.

I motivi di questa loro funzione privilegiata sono ormai evidenti alla scienza da molti anni: le stazioni linfonodali pervadono tutto il corpo, in maniera capillare, e possono inviare linfociti ovunque in maniera rapida e sicura, proprio sfruttando il sistema linfatico come via preferenziale.

Una comodità, quando si devono combattere rapidamente continui attacchi di microorganismi!

I linfomi non Hodgkin (LNH)

I linfomi non Hodgkin sono linfomi causati dalla degenerazione dei linfociti B e T che, impazziti, invadono un singolo linfonodo e poi, via via, tutti gli altri organi linfatici.
Sono tumori difficili da classificare e diagnosticare in base alla sintomatologia: ne esistono più di una ventina di tipologie, e molti di essi hanno caratteristiche comuni con le leucemie (di cui rappresentano in sostanza la loro forma linfatica).

Al contrario dei linfomi di Hodgkin, i linfomi LNH hanno maggiore attitudine alle aderenze con i tessuti di altri organi, non necessariamente linfonodi.
Le tipologie più comuni di linfomi LNH sono il linfoma follicolare, il linfoma a grandi cellule B e il linfoma di Burkitt, di interesse pediatrico in quanto colpisce prevalentemente i bambini.

Con così tanti tipologie di linfoma non Hodgkin, la sintomatologia diventa molto difficile da identificare con esattezza.
Un linfoma LNH può comparire in qualsiasi linfonodi presente nel corpo, e la diagnosi richiede il necessario ricorso a specifici esami del sangue e, non secondariamente, esami istologici.

L’origine dei linfomi LNH è molto varia e, per alcune tipologie, ancora incerta: per alcuni, come il Linfoma di Burkitt, è sicura la correlazione con un agente virale (il virus di Epstein-Barr), per altri sono forti le correlazioni col virus dell’HIV e per altri è accertata la rilevanza genetica ereditaria.Hai bisogno di aiuto?
Contattami ora

Quali sono le terapie per il linfoma?

Attualmente, il grande progresso ottenuto dalla medicina consente di trattare una grande quantità di linfomi, sia LH che NHL.
La terapia specifica dipende ovviamente dallo stadio della malattia e dalla sua tipologia.
Generalmente, le tipologie di linfomi LH rispondono molto bene sia a radioterapia che a chemioterapia e, se presi per tempo, un’alta percentuale di pazienti può arrivare anche alla remissione completa della patologia.

La terapia per i linfomi NHL è più complessa, poiché tali neoplasie sono intrinsecamente più complesse, soprattutto in relazione alla loro grande varietà e tipizzazione.
In linea generale, più il linfoma NHL è aggressivo, e più è possibile sviluppare una terapia, sia radio che chemio, efficace e risolutiva.
Per i linfomi NHL a bassa aggressività, l’obiettivo principale diventa piuttosto il contenimento della malattia, garantendo al paziente comunque una vita normale, unita ad un’altrettanto normale aspettativa di vita.

Il ricorso all’impianto di cellule staminali, sia per i linfomi LH che NHL, è utilizzato solo in caso di insuccesso della chemioterapia e solo in pazienti che riscontrano una recidiva entro breve tempo dalla remissione completa.Hai bisogno di aiuto?
Contattami ora

Qual’è il medico che può diagnosticare e trattare i linfomi?

Lo specialista sanitario che ha competenza e grande esperienza nel trattare i linfomi è il Medico Oncologo oppure il Medico Ematologo.
Questo perché il linfoma è sia una patologia tumorale e sia una malattia di interesse ematico, esattamente come una leucemia (con cui, peraltro, ha molti aspetti in comune).Hai bisogno di aiuto?
Contattami ora

Chirurgia Vascolare, angiologia e terapia del linfedema a Milano
Quindi ricorda che...
  • Il sistema linfatico è quella parte del sistema cardio-circolatorio dedicata esclusivamente al drenaggio della linfa e alla risposta immunitaria dell'organismo;
  • I vasi linfatici sono ramificati in tutto il corpo, da testa a piedi, ed assorbono costantemente la linfa prodotta dagli organi, e scarto del loro metabolismo;
  • I linfonodi sono dei piccoli organi sparsi per tutto il sistema linfatico, che fungono da stazioni di sorveglianza e di pronta risposta immunologica;
  • Come molte altri organi del corpo umano, anche i linfonodi possono essere bersaglio di formazioni tumorali, chiamate linfomi;
  • Un linfoma è una formazione cancerosa di uno o più linfonodi, oppure di un altro tessuto del sistema linfatico;
  • I linfomi si suddividono in buona sostanza tra linfomi di Hodgkin e linfomi non Hodgkin;
  • Se presi per tempo, i linfomi sono trattabili con ottime percentuali di successo e di remissione completa, in molti casi superiore al 90%;
  • La sintomatologia dei linfomi è molto vasta, poiché ne esistono di tante tipologie, e quindi la diagnosi deve sempre prevedere esami specifici, sia ematologici che istologici;
  • Per molte tipologie di linfomi, se presi per tempo, è possibile raggiungere la remissione completa grazie alla radioterapia e alla chemioterapia;
  • Lo specialista Medico molto specializzato nella diagnosi e nel trattamento dei linfomi è l'Oncologo o l'Ematologo

Soffri di patologie linfatiche a Milano? Posso aiutarti

Contatta il tuo chirurgo vascolare a Milano

Il mio studio di Milano è specializzato nella diagnosi e nel trattamento di tutte le patologie del sistema vascolare e linfatico, con un'elevata attenzione nel trattamento del linfedema e del lipedema.
Da me troverai le più moderne strumentazioni per l'analisi non invasiva delle patologie vascolari con apparecchiature di alto livello, oltreché avrai tutto il supporto ed il follow-up necessario, con trattamento personalizzato, per aiutarti a diagnosticare e curare per tempo la tua problematica.
Vent'anni di chirurgia vascolare e migliaia di casi clinici trattati con successo, l'eccellenza nella cura delle linfopatie e trent'anni di esperienza medica sempre al tuo servizio.

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Chirurgo Vascolare specializzata nelle patologie linfatiche, in oncologia linfatica e in vulnologia.
Nella sua trentennale professione si è focalizzata sulla cura e sul trattamento (anche chirurgico) delle lesioni croniche a decorso ulcerativo, sulla corretta diagnosi e terapia del linfedema e sulla particolare cura e gestione del paziente oncologico pre e post chirurgia.

È uno dei pochi Medici in Italia ad occuparsi della complicata gestione dei pazienti con linfedema primitivo (congenito), e particolare attenzione è stata sempre rivolta alla diagnosi e alla gestione della paziente affetta da lipedema, malattia per la quale la Dottoressa ha sempre richiesto l’adeguato riconoscimento come reale patologia, distaccata dalla semplice obesità o adiposità localizzata.

Il suo approccio terapeutico per i pazienti linfatici è basato sulla Terapia Complessa Decongestionante, e su un follow-up preciso, puntuale e costante, comprensivo di particolare riguardo alla cura della cute e al linfobendaggio.
Come Medico Estetico, la Dottoressa si è specializzata in particolare riguardo sul benessere e la salute delle gambe, ideando nuovi approcci chirurgici per la risoluzione del lipedema (la Liposuzione a Zone Selettive) e il protocollo estetico ElastSkin, per la riduzione significativa della cellulite e della lassità cutanea di cosce e caviglie.

La Dott.ssa Luisella Troyer è Chirurgo d’Urgenza nel reparto vulnologico del Piede Diabetico dell’Istituto Clinico Città Studi di Milano, e visita privatamente presso il suo studio in centro.
Nel suo ambulatorio privato, eroga terapie avanzate per la riduzione del pannicolo adiposo di cosce e glutei, terapie sclerosanti e Terapia Complessa Decongestionante.

Vuoi parlare con la Dottoressa?
La Dottoressa è qui per aiutarti.
Lasciale ora il tuo numero, e ti richiamerà subito.* *Compatibilmente con la gestione dei pazienti e degli interventi medici e chirurgici

Soffri di pelle delle gambe cadente, prolassata e disidratata?
Affidati all'eccellenza medica del protocollo ElastSkin

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

ElastSkin è il protocollo medico-estetico ideato dalla Dott.ssa Luisella Troyer, che consente di riportare elasticità, tono e idratazione della pelle ad alti livelli, senza ricorrere alla Chirurgia Plastica.
Il protocollo, ideato dalla Dott.ssa Troyer dopo la sua lunga esperienza con i più noti inestetismi delle gambe, può essere applicato con successo anche alle pazienti affette da cellulite, lipedema e invecchiamento precoce della pelle.
I risultati sono sbalorditivi: pelle immediatamente più tonica, più liscia, più idratata e più elastica.
Senza dolore, senza chirurgia: solo con la tua nuova pelle bellissima, come sei tu.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per richiedere un trattamento ElastSkin!

Non puoi pagare subito un trattamento?
La Dottoressa ti permette di pagare con calma, senza interessi

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer è prima di tutto un Medico, che ha dedicato la sua intera vita professionale alla Medicina, e al benessere dei propri pazienti.
Ciò vuol dire che, per lei, il mero guadagno è totalmente secondario alla salute dei pazienti. Anche di quelli che, per le mille difficoltà della vita, avrebbero bisogno di trattamenti che non possono però onorare sul momento.

Perciò, ogni trattamento della Dottoressa può essere pagato senza finanziamento, senza alcun tipo di interessi e senza lucro, ratealmente da tre a dodici mesi.
Senza intercessione bancaria e senza finanziarie: solo con la garanzia del rapporto fiduciario Medico-paziente.
Affinché tu stia semplicemente bene, a prescindere dalla tua capacità di spesa.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per avere tutte le informazioni sui pagamenti rateali!

Hai una polizza assicurativa Unisalute?
La Dott.ssa Luisella Troyer è un Medico convenzionato

Medico convenzionato con Unisalute

Se hai una polizza Unisalute, puoi effettuare una visita in convenzione con la Dott.ssa Luisella Troyer.
La Dott.ssa Luisella Troyer è infatti un Medico convenzionato con Unisalute: le visite ed i trattamenti della Dottoressa possono quindi esserti rimborsati dalla tua assicurazione, secondo il tuo piano sanitario.
Chiedi tutte le info al nostro centralino chiamando il 348.96.89.650: saremo felici di aiutarti.

Condividi questa pagina

Vuoi prenotare una visita con me online? Fallo da qui

Se vuoi prenotare rapidamente una visita con me nel mio studio di Milano in Via della Moscova, 60 (fermata MM2 Moscova), puoi farlo comodamente da qui.
Clicca sul pulsante PRENOTA UNA VISITA qui in basso, e scegli il primo appuntamento disponibile in modalità sicura e protetta, grazie a Miodottore.it

Luisella Troyer - MioDottore.it

Mandami un messaggio. Sono qui per aiutarti.

Angiologo Milano - Cura del linfedema e del lipedema

Compila il modulo sottostante e verrai ricontattato entro 24 ore.
Ricorda che, per obblighi deontologici (e anche per buon senso) non posso effettuare diagnosi a distanza.
Tutti i miei eventuali consigli o pareri non potranno mai sostituire una visita specialistica.

Tutti i campi con * sono obbligatori.

*

Questo modulo è sicuro e protetto da Google reCAPTCHA
I miei pazienti dicono:
‟Dottoressa eccezionale. Sono un caso raro e particolarmente difficile, eppure in questi anni in cui mi sta seguendo si è sempre mostrata abilissima e sempre disponibile, e mi ha aiutato più volte.” Carlo
‟La dottoressa Troyer si distingue per la sua empatia, professionalità e cordialità. Mi ritengo molto soddisfatta." Deborah
‟La Dott.ssa Troyer ti accoglie e mostra da subito empatia nei confronti del paziente, motivando le soluzioni adatte alla risoluzione della problematica. Staff meraviglioso e sempre disponibile nel rispondere a qualsiasi bisogno e necessità del paziente!" Elisa