Dott.ssa Luisella Troyer
Chirurgo Vascolare Angiologo a MilanoAngiologo a Milano

Specializzata in linfedema e lipedema

Migliaia di casi clinici trattati con successo.
20 anni di Chirurgia Vascolare.
Alta diagnostica non invasiva.
L'eccellenza nella cura delle linfopatie.
La costante ricerca medica sul lipedema.
Oltre trent'anni d'esperienza per curarti.
Il tuo Angiologo a Milano.

Dottoressa Luisella Troyer Chirurgo Vascolare a Milano

Hai un problema?
Chiedi aiuto alla
Dott.ssa Luisella Troyer.
È QUI PER AIUTARTI,
SEMPRE.

Richiedi ora l'aiuto della
Dott.ssa Luisella Troyer
Lasciaci ora il tuo numero, e ti richiameremo subito.
Riceverai una chiamata entro 24 ore

I miei pazienti dicono:
‟Dottoressa eccezionale. Sono un caso raro e particolarmente difficile, eppure in questi anni in cui mi sta seguendo si è sempre mostrata abilissima e sempre disponibile, e mi ha aiutato più volte.” Carlo
‟La dottoressa Troyer si distingue per la sua empatia, professionalità e cordialità. Mi ritengo molto soddisfatta." Deborah
‟La Dott.ssa Troyer ti accoglie e mostra da subito empatia nei confronti del paziente, motivando le soluzioni adatte alla risoluzione della problematica. Staff meraviglioso e sempre disponibile nel rispondere a qualsiasi bisogno e necessità del paziente!" Elisa

Attenzione: quest'articolo tratta di materie a carattere medico scientifico.
Per quanto le informazioni in esso contenute siano state selezionate e riportate con cura e con la massima precisione scientifica, non possono e non potranno mai sostituire il parere medico o una visita medica specialistica, e debbono pertanto essere utilizzate per uso esclusivamente informativo.
In caso di dubbi e o domande, chiedi sempre consiglio ad un medico.

Quest'articolo è stato aggiornato dalla Dott.ssa Luisella Troyer il giorno: mercoledì 13 aprile, 2022

Luisella Troyer - MioDottore.it

La Radiofrequenza Medica per combattere cellulite ed inestetismi delle gambe

Radiofrequenza Medica a Milano

Sai cos’è la Radiofrequenza Medica?
È una terapia medico-estetica di grande utilità, poiché è capace di contrastare non solo il naturale invecchiamento della pelle, ma anche di tonificare e rassodare ampie zone del corpo, ad esempio le cosce e le gambe.
È proprio in queste zone, difatti, che la maggior parte delle donne sperimenta il fenomeno noto comunemente come ‘cellulite’.

Scopri cos’è la Radiofrequenza Medica, e di come può essere usata per ringiovanire e tonificare le tue gambe, anche in presenza di adiposità localizzata.

Cos’è la Radiofrequenza Medica?

La Radiofrequenza Medica è un trattamento medico-estetico non invasivo, usato ormai intensivamente nella Medicina Estetica.
Si basa su un presupposto semplice: delle onde di radiofrequenza a una determinata energia e frequenza (solitamente, tra i 4 Mhz e 1,71 Mhz) vengono rilasciate da uno speciale manipolo (ne esistono di diversi diametri) e fatte penetrare nella zona da trattare.

L’energia rilasciata dalle onde di radiofrequenza surriscalda progressivamente i tessuti appena sotto il derma (lo strato mediano della pelle), stimolando il corpo a produrre nuovo collagene.
Questa stimolazione forzata fa produrre ai fibroblasti, le cellule del tessuto connettivo, anche nuovi glicosaminoglicani, che migliorano la pelle poiché la rendono molto più propensa all’idratazione.

Il risultato è una pelle tonica, soda, più elastica ed idratata, soprattutto con un ‘effetto spianamento’ di rughe e smagliature, anche quelle ormai consolidate dopo anni ed anni, impossibili da eliminare con creme idratanti.

Cosa può trattare la Radiofrequenza Medica?

Il trattamento alla Radiofrequenza Medica è indicato nei casi in cui la paziente evidenzi un moderato prolasso cutaneo, unito magari ad adiposità localizzata (la ‘cellulite’, come viene detta in gergo comune) ed inestetismi della pelle tali da farla sembrare più vecchia e rugosa.
Datosi che non c’è un punto specifico del corpo dove la Radiofrequenza Medica non può essere utilizzata, il trattamento si presta splendidamente non solo al volto, ma anche alla zona delle cosce e delle gambe.

Grazie al suo ‘effetto tirante’ sui tessuti, dato dalla stimolazione del nuovo collagene, la Radiofrequenza Medica è un ottimo complemento anche dopo interventi chirurgici specifici, come ad esempio la liposuzione.

La Radiofrequenza Medica si rivela anche un aiuto insostituibile dopo il trattamento di Cavitazione Medica, poiché permette di andare a rassodare la pelle naturalmente prolassata dopo lo ‘svuotamento’ dell’adipe ad opera degli ultrasuoni.

La Radiofrequenza Medica è un ottimo strumento medico nei casi di adiposità localizzata (cellulite) non indicati per l’intervento chirurgico di rimozione.
Grazie alla sua azione ‘piallante’ sulla pelle, nonché alla sua termostimolazione sottocutanea, la Radiofrequenza Medica riesce non solo a migliorare la tonicità della pelle, ma anche ad agire sugli adipociti più superficiali, di fatto squagliandoli e facendoli riassorbire poi dal sistema linfatico.

In questo, la Radiofrequenza Medica non riesce ovviamente ad ottenere risultati di ottima profondità come la Cavitazione Medica, però ha un’ottima azione superficiale che, a complemento della cavitazione, riesce a dare risultati veramente eccezionali.
E senza ricorrere alla cannula della liposuzione.

Come funziona una seduta di Radiofrequenza Medica?

Radiofrequenza Medica a Milano per cosce e gambe
Prima della prima seduta di Radiofrequenza Medica, la paziente deve obbligatoriamente sottoporsi all'esame medico

In primis, vale la pena ricordare che la Radiofrequenza Medica è un trattamento estetico ma medico, e quindi deve essere obbligatoriamente prescritta da un Medico.
Dopo l’opportuna visita, in cui il Medico marcherà i punti su cui bisognerà lavorare con il trattamento, la paziente è fatta accomodare su un lettino, per iniziare la procedura.

A differenza della radiofrequenza estetica, comunemente effettuata nei centri di bellezza, i macchinari della Radiofrequenza Medica sono dispositivi medici, che hanno delle caratteristiche peculiari.
Sebbene il principio di funzionamento sia il medesimo, la Radiofrequenza Medica si distingue da quella estetica perché il macchinario ha la selezione dell’energia erogata, che l’operatore sanitario può quindi scegliere e modulare in base al trattamento da eseguire.
Questo consente una maggiore precisione, oltreché una maggiore potenza e capacità di penetrazione.

I macchinari per la Radiofrequenza Medica utilizzati nel mio ambulatorio presso la clinica Julius Clinic di Milano sono tutti di alto livello qualitativo, tutti prodotti in Italia e certificati.
Sono sicuri ed efficaci, e hanno la pregevole caratteristica di essere semi-automatizzati: l’operatore sanitario può scegliere il programma e l’energia del manipolo, adattandolo perfettamente sulle esigenze di trattamento della paziente.

Il manipolo, automaticamente e in base allo spessore della pelle e dello strato adiposo ad essa sottostante, modificherà l’erogazione della radiofrequenza, evitando quindi sovra-dosaggi.
Questo diminuisce praticamente a zero i rischi di problemi (nello specifico, bruciature non volute), non irrita la pelle e consente di ottenere un trattamento omogeneo e ben distribuito.

Mentre passa il manipolo sull’area da trattare con determinati movimenti circolari, l’operatore sanitario provvede anche ad idratare costantemente la pelle con una crema ricca di acido ialuronico e sostanze idratanti, che riescono a penetrare la barriera semi-impermeabile della pelle per via dell’effetto della poro-dilatazione causato dalla radiofrequenza.

La seduta, che dura circa 20-30 minuti (a seconda dell’area da trattare) è completata poi con un massaggio tonificante e rilassante, utile per permettere il perfetto assorbimento della crema idratante e stimolare il sistema linfatico a riassorbire gli adipociti ‘sciolti’ dal calore della radiofrequenza.

La Radiofrequenza Medica è un trattamento doloroso?

No, nella maniera più assoluta.
Il trattamento è totalmente indolore: la paziente avverte solamente una sensazione di leggero ma piacevole calore nell’area trattata, ma nulla di più.
La Radiofrequenza Medica è un trattamento quindi piacevole e rilassante per la paziente: l’operatore sanitario provvede anche al massaggio linfodrenante alla fine della seduta, che completa il comfort ed il relax del trattamento.

La Radiofrequenza Medica è un ottimo trattamento per contrastare con efficacia i problemi estetici di lassità cutanea, adiposità localizzata e, in generale, disformità superficiale della pelle.

Non è un trattamento invasivo, non è doloroso e non prevede anestesia.

La Radiofrequenza Medica è efficace da subito?

Se ben eseguita, già dopo la prima seduta la paziente sperimenta la leggera sensazione di lifting data dalla Radiofrequenza Medica.
Occorrono però circa 21 giorni per cominciare a vedere gli effetti reali del trattamento: è questo infatti il tempo necessario ai fibroblasti per cominciare a produrre nuovo collagene.

Vale la pena di ricordare poi che la Radiofrequenza Medica è un trattamento che da il meglio quando è eseguito a cicli, di circa 3-5 sedute ognuno.
Il numero esatto di sedute per ciclo è deciso dal Medico, dopo aver valutato la zona da trattare e gli effetti terapeutici che si vogliono ottenere sulla paziente.
Per non danneggiare i tessuti, può essere effettuata una seduta di Radiofrequenza Medica a settimana, non oltre.

Quindi, alla luce di quanto riportato sopra, generalmente occorrono svariate settimane per ottenere gli effetti definitivi e ben evidenti di tutto un ciclo di trattamento.
Di questo la paziente deve essere debitamente informata prima dell’inizio della terapia, e deve quindi avere aspettative temporali realistiche.

C’è un dato limite d’età massima per effettuare il trattamento di Radiofrequenza Medica?

No, non c’è un limite d’età massimale.
L’unico requisito richiesto, ovviamente, è che la paziente goda di buona salute, e che non si ecceda mai il limite settimanale delle sedute.
A corollario di ciò, la paziente non deve rientrare nelle categorie non indicate per il trattamento, che saranno elencate più avanti.

La Radiofrequenza Medica può risolvere il problema della ‘cellulite’?

La cosiddetta ‘cellulite’ (in realtà nome improprio, che in linguaggio medico vuol dire ben altro), ovverosia l’adiposità localizzata su glutei e cosce, comune alla maggior parte delle donne in tutto il mondo, non è una patologia, ma una condizione fisica.

Ed è una condizione che riguarda quasi tutte le donne, tanto da essere considerata lo standard, e non l’eccezione.
I motivi scientifici di questo accumulo localizzato di adipe in particolari zone, differenti da quelle maschili, non sono ancora noti con chiarezza alla medicina, ma si sospetta che siano il retaggio ancestrale dei tempi antichi, in cui dieta e esigenze di conservazione dei grassi del corpo erano ben differenti da quelli attuali.

Radiofrequenza Medica a Milano per cosce e gambe
Due sedute di Radiofrequenza Medica su paziente di 52 anni con deciso prolasso cutaneo, e discreto volume di adipe localizzato

Anche se non è una patologia, la cellulite è una condizione che imbarazza molte donne, soprattutto per via di una società ormai quasi esclusivamente votata all’apparenza, con canoni estetici spesso irreali ed irrealistici, e con un marketing pubblicitario martellante ed ossessivo.

La maggior parte della pazienti in condizione di adiposità localizzata non è idonea al trattamento chirurgico della liposuzione, poiché lo strato di adipe considerato ‘inestetico’ risulta troppo sottile per poter essere aspirato con una cannula.
D’altro canto, anche creme e prodotti venduti come ‘snellenti’ sono solo delle truffe: non c’è nessuna crema, gel o impacco in grado di penetrare la pelle e ‘sciogliere’ i grassi.

La Radiofrequenza Medica, in questo, può aiutare di molto: la sua azione tonificante e rassodante, unita alla sua capacità di sciogliere il primissimo strato di adipe, consente di ottenere grandi risultati soprattutto nella zona del terzo medio della coscia, unitamente a quella dei glutei.

Nel mio centro medico utilizziamo dei protocolli di trattamento anti-cellulite basati su un mix di HiFu (gli ultrasuoni focalizzati ad altra frequenza) e Radiofrequenza Medica per risolvere situazioni di adiposità localizzata anche sostenute, senza ricorrere alla liposuzione.
Il protocollo è scelto e definito sulla paziente, dopo aver effettuato sia la visita medica specialistica e sia le misurazioni della profondità dell’adipe (per mezzo del Doppler).

Solitamente, in media occorrono circa 3 sedute di HiFu e altre 3-4 di Radiofrequenza Medica per ottenere eccellenti risultati anche su pazienti con deciso prolasso epidermico, unito a situazione di cellulite accentuata.

Combinata con il trattamento ad ultrasuoni focalizzati HiFu, la Radiofrequenza Medica può dare eccellenti risultati per contrastare l'adiposità localizzata, volgarmente chiamata 'cellulite'.

Sedute di Radiofrequenza Medica alternate a HiFu e la giusta idratazione cutanea riescono a risolvere anche i casi più problematici di cellulite, senza dolore e senza il ricorso alla chirurgia.

Ci sono delle controindicazioni per la Readiofrequenza Medica?

La Radiofrequenza Medica è un trattamento molto ben tollerato dal corpo, poiché non invasivo e, se effettuato con i moderni macchinari semi-automatizzati, intrinsecamente sicuro.
Tuttavia, in alcune situazioni il trattamento può essere sconsigliato.
Tali situazioni sono:

  • Lo stato di gravidanza, o di allattamento;
  • La paziente portatrice di pacemaker o di altro dispositivi elettronico non rimovibile;
  • Presenza di lesioni, arrossamenti, allergie, infezioni o abrasioni varie sulla cute da trattare;
  • Pazienti con febbre superiore ai 37°;
  • Pazienti epilettiche;
  • Altre condizioni che il Medico possa giudicare in contrasto con la terapia di radiofrequenza

Che differenza c’è tra Radiofrequenza Medica e Radiofrequenza Estetica?

Radiofrequenza Medica a Milano per cosce e gambe
Un moderno macchinario semi-automatizzato per la Radiofrequenza Medica

Concettualmente le due tecniche sono uguali, e si basano sullo stesso principio, oltreché emissione di radiofrequenza.
La differenza fondamentale è che la Radiofrequenza Medica è un trattamento medico-estetico, e quindi possibile da eseguire solo in centro medico, con personale sanitario e con mano medica.
La Radiofrequenza Estetica è invece un trattamento solo estetico, e pertanto è possibile eseguirlo anche in un semplice centro estetico.

A livello fattivo, le due tecniche si differenziano per la potenza e l’erogazione energetica dei manipoli.
La Radiofrequenza Medica utilizza macchinari in grado di modulare potenza ed energia, arrivando a frequenze maggiori rispetto a quelle della Radiofrequenza Estetica.
Quest’ultima è eseguita con macchinari fissi, in grado di erogare solo una (limitata) quantità d’energia.

I risultati della Radiofrequenza Medica sono quindi superiori, per qualità e durata, a quelli della Radiofrequenza Estetica.

Occorrono circa 20 giorni affinché i fibroblasti, cioè le cellule del tessuto connettivo, inizino a produrre nuovo collagene.

Ecco perché le sedute di Radiofrequenza Medica dovrebbero essere alternate ogni circa due settimane, secondo tutto il ciclo totale previsto dal Medico prescrittore.

Perché la Radiofrequenza Medica costa molto di più della Radiofrequenza Estetica?

Perché la Radiofrequenza Medica è un trattamento medico, e come tale è eseguito solo da personale sanitario, dopo la prescrizione di un Medico.
È possibile eseguirla solo in un centro medico, che ha costi di gestione enormemente più alti rispetto ad un centro estetico, e deve rispettare anche altre normative dell’ASL locale (ben più restrittive).

Ancora, i macchinari utilizzati per la Radiofrequenza Medica sono molto più costosi di quelli utilizzati per la Radiofrequenza Estetica, poiché più professionali e personalizzabili.
Anche la potenza energetica (e quindi, l’assorbimento della corrente elettrica) di un macchinario per la Radiofrequenza Medica ha costi più alti rispetto alla controparte estetica.
A ciò si aggiunge tutta la struttura di supporto del Medico, compreso il personale sanitario d’aiuto (tecnico e infermieristico), necessario per eseguire il trattamento, nonché i costi di sterilizzazione ed igienizzazione degli strumenti e dei locali.

In ultima analisi, vale la pena considerare anche i risultati: la Radiofrequenza Medica è in grado di erogare frequenze molto più alte di trattamento (e quindi, più energia e capacità di penetrazione nei tessuti) rispetto a quella estetica.
Ciò significa migliori risultati, più duraturi ed affidabili, con risoluzione di situazioni anche di rilevante gravità impossibili da risolvere con un semplice trattamento estetico.

I risultati della Radiofrequenza Medica sono duraturi nel tempo?

Come qualsiasi altro trattamento non chirurgico, anche la Radiofrequenza Medica può garantire risultati duraturi nel tempo, ma non definitivi.
Lo shock termico causato dal trattamento, che stimola il nuovo collagene e permette la super-idratazione dei tessuti dopo un po’ finisce, e i risultati si affievoliscono col tempo.

Ciò non è necessariamente un problema insormontabile: è possibile eseguire dei cicli di mantenimento regolari nel tempo, ad intervalli regolari e prefissati, in modo da non perdere i vantaggi conseguiti.
Solitamente, di ciò la paziente è debitamente informata, e dopo il trattamento, nella visita medica di controllo, le viene contestualmente proposto anche il piano di mantenimento, deciso dal Medico per la sua specifica situazione.

La Radiofrequenza Medica può eliminare il grasso su cosce e gambe?

La Radiofrequenza Medica ha come scopo prioritario quello di stimolare la nuova produzione di collagene, e permettere un’ottima idratazione della pelle.
Come effetto secondario, ma non trascurabile, ha la termo-lisi delle cellule (superficiali) degli adipociti, cioè le cellule del grasso.

Nella termo-lisi, lo shock termico ‘rompe’ la membrana degli adipociti, che quindi si sciolgono e vengono poi riassorbiti dal sistema linfatico, che li riverserà nel circolo venoso per farli poi smaltire dagli organi preposti, cioè fegato e reni.
Al contrario della Cavitazione Medica, dove la lisi degli adipociti è lo scopo primario, nella Radiofrequenza Medica questo fenomeno è secondario, comunque apprezzato.

Ciò vuol dire che, con la Radiofrequenza Medica, non è possibile ‘scavare’ in profondità nel grasso come con la Cavitazione Medica, ma comunque si apprezza una specie di ‘effetto piallante’ che, unito alla nuova tonicità della pelle, fa ottenere eccellenti risultati.
Non a caso, spesso la Radiofrequenza Medica è associata, come trattamento conclusivo, al ciclo standard di Cavitazione Medica.
Assieme, queste due tecniche possono formare un protocollo di grande efficacia, capace di risolvere anche situazioni di adipe localizzato di grande profondità (circa 1-1,5cm), magari in presenza di decisa lassità cutanea.

La Radiofrequenza Medica può essere utilizzata su cosce e glutei?

Certamente: il trattamento può essere utilizzato su pressoché qualsiasi superficie del corpo, ovviamente avendo a disposizione un manipolo adatto.
Per il corpo, ed in particolare per la zona dei glutei e delle cosce, si usa infatti un manipolo di diametro più grande rispetto a quello utilizzato per viso e collo, ma il trattamento è assolutamente identico.

Radiofrequenza Medica a Milano per cosce e gambe
Trattamento combinato Radiofrequenza Medica / HiFu completato su paziente di 52 anni, 7 sedute totali.
Lassità cutanea ridotta del 90% circa e guadagno di 0,7cm di spessore dell'adiposità localizzata (misurati da derma a fascia sovra-muscolare)

Durante la seduta di Radiofrequenza Medica per cosce e glutei, è altresì molto importante la mano dell’operatore sanitario: è proprio essa difatti che, durante il trattamento, ‘sente’ le zone su cui insistere con il manipolo, che sul corpo di una donna affetta da cellulite possono avere dimensioni e profondità differenti.

È proprio questa sensibilità, che solo operatori sanitari con grande esperienza hanno, che determina l’efficacia del trattamento, poiché viene unita alla selezione adatta della potenza energetica del manipolo.
Un mix di esperienza e giusto settaggio dell’energia della radiofrequenza, che consente di lavorare su zone spesso non omogenee, come appunto i glutei ed il terzo medio della coscia.

Le tue gambe sono in questo stato?

La cavitazione medica per il lipedema a Milano

Scopri la Cavitazione Medica della Dott.ssa Troyer

clicca qui e scopri cos'è
Chirurgia Vascolare, angiologia e terapia del linfedema a Milano
Quindi ricorda che...
  • La Radiofrequenza Medica è un trattamento medico-estetico basato sull'emissione di onde di radiofrequenza per mezzo di appositi manipoli;
  • La Radiofrequenza Medica causa un piccolo shock termico nei tessuti appena sotto la pelle, forzando i fibroblasti a produrre nuovo collagene;
  • Grazie alla Radiofrequenza Medica migliora la tonicità, l'elasticità e l'idratazione della pelle, con effetto 'lifting' duraturo nel tempo;
  • Tutte le parti del corpo possono essere trattate con la Radiofrequenza Medica, anche cosce e gambe;
  • La Radiofrequenza Medica è un trattamento indicato anche per situazioni di adiposità localizzata (cellulite);
  • La Radiofrequenza Medica può essere abbinata alla Cavitazione Medica e all'HiFu per ottenere efficaci protocolli snellenti e tonificanti;
  • La Radiofrequenza Medica riesce a sciogliere il primissimo strato di grasso sottopelle, permettendo quindi un'armonizzazione della zona trattata, particolarmente utile nel caso della cellulite;
  • Occorrono circa 3-5 sedute di Radiofrequenza Medica per ottenere i risultati definitivi;
  • La Radiofrequenza Medica è un trattamento che dovrebbe essere ripetuto nel tempo ad intervalli regolari, per mantenere i risultati ottenuti;
  • La Radiofrequenza Medica non prevede l'emissione di radiazioni ionizzanti, ed è un trattamento sicuro ed affidabile

Soffri di cellulite e vuoi eliminarla a Milano? Posso aiutarti

Contatta il tuo chirurgo vascolare a Milano

Il mio studio di Milano è dotato di moderni macchinari semi-automatizzati per la Radiofrequenza Medica, in grado di erogare trattamenti assolutamente indolore ed estremamente efficaci.
Nel corso degli anni e della ricerca scientifica, ho messo a punto specifici protocolli terapeutici proprio per risolvere le situazioni di adiposità localizzata su cosce e gambe, non risolvibili con un intervento chirurgico di liposuzione in quando non idonee.

Grazie alla Radiofrequenza Medica e al suo uso combinato con la Cavitazione Medica e l'HiFu è possibile ottenere eccellenti risultati, visibili già dopo poche settimane, eliminando anche di oltre 1,5cm di profondità l'eccesso di grasso, rassodando e tonificando tutte le cosce ed i glutei.
Non un miracolo, non creme e gel magici, ma solo scienza e buona medicina, unita all'eccellenza tecnologica.
Da trent'anni studio e lavoro proprio per darti gambe belle e sane, mettendo la mia esperienza medica sempre al tuo servizio.

Hai una polizza assicurativa Unisalute?
La Dott.ssa Luisella Troyer è un Medico convenzionato

Medico convenzionato con Unisalute

Se hai una polizza Unisalute, puoi effettuare una visita in convenzione con la Dott.ssa Luisella Troyer.
La Dott.ssa Luisella Troyer è infatti un Medico convenzionato con Unisalute: le visite ed i trattamenti della Dottoressa possono quindi esserti rimborsati dalla tua assicurazione, secondo il tuo piano sanitario.
Chiedi tutte le info al nostro centralino chiamando il 348.96.89.650: saremo felici di aiutarti.

Condividi questa pagina

Vuoi prenotare una visita con me online? Fallo da qui

Se vuoi prenotare rapidamente una visita con me nel mio studio di Milano, presso la Julius Clinic di Via Antonio Stoppani, 36 (zona Porta Venezia), puoi farlo comodamente da qui.
Clicca sul pulsante PRENOTA UNA VISITA qui in basso, e scegli il primo appuntamento disponibile in modalità sicura e protetta, grazie a Miodottore.it

Luisella Troyer - MioDottore.it

Mandami un messaggio. Sono qui per aiutarti.

Angiologo Milano - Cura del linfedema e del lipedema

Compila il modulo sottostante e verrai ricontattato entro 24 ore.
Ricorda che, per obblighi deontologici (e anche per buon senso) non posso effettuare diagnosi a distanza.
Tutti i miei eventuali consigli o pareri non potranno mai sostituire una visita specialistica.

Tutti i campi con * sono obbligatori.

*

Questo modulo è sicuro e protetto da Google reCAPTCHA
I miei pazienti dicono:
‟Non sono brava con le parole, figuriamoci le recensioni, ma non potevo risparmiarmi dal ringraziare questa persona stupenda!” Germana
‟Ulcera venosa bruttissima: posso dire che se ho ancora la caviglia attaccata alla gamba è senz'altro per l'enorme pazienza che la Dottoressa ha avuto con me.
Questa recensione è quindi doverosa"
Egisto
‟Mi ha dato degli ottimi consigli per evitare che la mia patologia, il diabete, che mi tormenta da anni, finisca poi col distruggermi anche i piedi.
Sicuramente sarà lei il mio medico di riferimento per il futuro."
Grazia