Il tuo Angiologo a Milano,
per gambe belle e sane.
Da oltre 30 anni, l'eccellenza specialistica per le tue gambe.
Un mondo di salute e benessere per le tue gambe, frutto della costante ricerca medica specialistica della Dott.ssa Luisella Troyer:
Il tuo angiologo di eccellenza a Milano
Il tuo Angiologo a Milano,
per gambe belle e sane.
Un mondo di salute e benessere per le tue gambe, frutto della costante ricerca medica specialistica della Dott.ssa Luisella Troyer:
Il tuo angiologo di eccellenza a Milano
Da oltre 30 anni, l'eccellenza specialistica per le tue gambe.

Dott.ssa Luisella Troyer
Chirurgo Vascolare Angiologo a MilanoAngiologo a Milano

Specializzata in linfedema e lipedema

Migliaia di casi clinici trattati con successo.
20 anni di Chirurgia Vascolare.
Alta diagnostica non invasiva.
L'eccellenza nella cura delle linfopatie.
La costante ricerca medica sul lipedema.
Oltre trent'anni d'esperienza per curarti.
Il tuo Angiologo a Milano.

Dottoressa Luisella Troyer Chirurgo Vascolare a Milano

Hai un problema?
Chiedi aiuto alla
Dott.ssa Luisella Troyer.
È QUI PER AIUTARTI,
SEMPRE.

Richiedi ora l'aiuto della
Dott.ssa Luisella Troyer
Lasciaci ora il tuo numero, e ti richiameremo subito.
Riceverai una chiamata entro 24 ore

I miei pazienti dicono:
‟Non sono brava con le parole, figuriamoci le recensioni, ma non potevo risparmiarmi dal ringraziare questa persona stupenda!” Germana
‟Ulcera venosa bruttissima: posso dire che se ho ancora la caviglia attaccata alla gamba è senz'altro per l'enorme pazienza che la Dottoressa ha avuto con me.
Questa recensione è quindi doverosa"
Egisto
‟Mi ha dato degli ottimi consigli per evitare che la mia patologia, il diabete, che mi tormenta da anni, finisca poi col distruggermi anche i piedi.
Sicuramente sarà lei il mio medico di riferimento per il futuro."
Grazia

Attenzione: quest'articolo tratta di materie a carattere medico scientifico.
Per quanto le informazioni in esso contenute siano state selezionate e riportate con cura e con la massima precisione scientifica, non possono e non potranno mai sostituire il parere di un Medico o una visita medica specialistica, e debbono pertanto essere utilizzate per uso esclusivamente informativo.
In caso di dubbi e o domande, chiedi sempre consiglio ad un Medico.

Quest'articolo è stato aggiornato dalla Dott.ssa Luisella Troyer il giorno: mercoledì 02 novembre, 2022

Luisella Troyer - MioDottore.it

Il grasso sulle braccia

Il lipedema e il grasso sulle braccia: come risolverlo

Noti un’evidente, antiestetica e spesso dolorosa presenza di grasso sulle braccia, dalla spalla sino al gomito?
Sembra che, per quanto tu ti possa sforzare in dieta e palestra, questo pannicolo adiposo proprio non riesce ad andare via?
Per caso questo grasso è cominciato ad essere molto evidente durante o subito dopo la pubertà?

Non sei obesa e né in sovrappeso, ma molto probabilmente sei affetta da una particolare condizione patologica localizzata, chiamata lipedema brachiale.

Questa pagina è stata scritta dalla Dott.ssa Luisella Troyer, Chirurgo Vascolare specializzata da oltre trent’anni nel lipedema: ed è stata scritta proprio per aiutarti a capire perché le tue braccia, nonostante tutti i tuoi sforzi, proprio non vogliono dimagrire.

Perché accumuliamo grasso nel corpo?

Il grasso (chiamato anche, in gergo medico, adipe, adiposità o tessuto adiposo) è un tessuto tipico dei mammiferi (uomo incluso) composto in misura massiccia da trigliceridi.
Questi trigliceridi sono essenzialmente una riserva di energia, che il corpo immagazzina per mezzo di particolari cellule, dette adipociti.

Gli adipociti, prodotti in grande quantità fino all’eta puberale, hanno la tendenza ad ammassarsi proprio a ridosso del tessuto connettivo, sopra la fascia muscolare.

Il pannicolo adiposo che si forma, composto da una grande quantità di queste cellule, rappresenta una vero e proprio ‘scudo’ del nostro corpo, che ha un triplice scopo:

  • È una naturale riserva di energia, poiché i trigliceridi, grazie al meccanismo della chetosi, possono essere convertiti (nei momenti di bisogno) in zuccheri più semplici;
  • Ha una funzione termoregolante, coibentando di fatto il nostro corpo, evitando la dispersione di calore nei periodi freddi o l’eccessivo assorbimento calorifero nei periodi caldi;
  • Protegge la tonaca muscolare e le zone più delicate del nostro corpo, evitando (o ammortizzando) gli urti meccanici

Per questi motivi, il nostro corpo ha la naturale tendenza ad accumulare il grasso, utilizzando parte del nostro nutrimento per assicurarsi che gli adipociti formino sempre, in varia misura, un pannicolo grossomodo uniforme, proprio sotto lo strato cutaneo.

Tale accumulo cambia notevolmente a seconda di una grande quantità di fattori: gli stili di vita, l’alimentazione e la predisposizione genetica sono i tre fattori principali che influenzano massicciamente quanto e come, ognuno di noi, accumula grasso nel corpo.

Senza la naturale protezione di grasso, il nostro corpo non avrebbe modo di stoccare riserve energetiche, né difendersi efficacemente dalla dispersione termica, oppure sarebbe troppo vulnerabile anche a livello puramente meccanico.

Sintetizzando al massimo, esistono due tipologie di adipociti presenti nel corpo umano: gli adipociti iperplastici e gli adipociti ipertrofici.
Il primo tipo di adipociti, presente nel nostro corpo solo fino all'età bambina, hanno la capacità di moltiplicarsi grazie alla duplicazione cellulare.

Il secondo tipo di adipociti, quelli ipertrofici, non hanno la funzione di duplicazione, ma possono però aumentare di volume, divenendo anche di grandissime dimensioni.
Sono le cellule del grasso degli adulti, ed è il motivo per cui, da grandi, ingrassiamo se eccediamo con l'alimentazione e pratichiamo un'insufficiente attività fisica.

Nel caso delle donne affette da lipedema, gli adipociti ipertrofrici che formano l'accumulo abnorme di grasso sono progettati geneticamente per localizzarsi solo in determinati punti.
La loro riduzione è estremamente difficile, poiché il loro volume non risente della dieta e dell'attività fisica, rendendoli di fatto delle cellule 'impazzite', quasi del tutto insensibili a qualsiasi sforzo della paziente.

Vuoi eliminare il grasso dalle tue braccia?
Posso aiutarti: contattami ora

Perché accumuliamo grasso solo in certi punti del corpo?

Il pannicolo adiposo, in un soggetto sano normoconformato, ricopre tutta la struttura del corpo, dalla testa ai piedi.
Lo spessore di questo pannicolo, però, non è uniforme: cambia a seconda della zona.
Ad esempio, il grasso retro-orbitale che tutti noi abbiamo sopra e sotto gli occhi è differente, in spessore, con quello che abbiamo naturalmente sul nostro addome.
Così come quello dell’addome misura spessori medi differenti rispetto a quello del cuoio capelluto, e via via.

Per quanto possibile, il corpo umano tende ad immagazzinare le proprie riserve energetiche in maniera grossomodo omogenea: difatti, a meno di ben specifiche patologie, tendenzialmente quando ‘ingrassiamo’ siamo portarti a farlo complessivamente, in ogni parte del corpo.

Tuttavia, ciò non sempre corrisponde allo stato reale dei fatti, e tale omogeneità può cambiare drasticamente in base all’età, al sesso e, non di meno, anche in base alla predisposizione genetica del soggetto.

Il tipo di lipedema
Brachiolipedema su paziente di 24 anni, evidenziato in rosso.
L'accumulo brachiale (cioè sulla zona delle braccia) è una caratteristica del lipedema di IV tipo

È ormai argomento noto alla scienza di come uomini e donne accumulino il grasso in maniera differente, per predisposizione basata sul genere.
Questa differente predisposizione genera sovente una sproporzione delle armoniche forme del corpo, soprattutto in soggetti avanti con l’età.
Ad esempio, gli esseri umani di sesso maschile tendono ad accumulare il grasso prevalentemente sull’addome e sulla fascia lombare, mentre le donne (a maggior ragione se di origine mediterranea) hanno la naturale predisposizione ad accumulare il grasso su cosce, gambe e glutei.

L’aumento di volume delle cellule adipose è deciso dall’alimentazione, dallo stile di vita ma anche dal proprio DNA, sia relativo al genere che al soggetto.
Alcune condizioni fisiologiche, come ad esempio l’adiposità localizzata (la cosiddetta cellulite) sono caratteristiche proprie di un intero genere e, a parte la spiacevolezza estetica, non danno problematiche funzionali.

Alcune patologie, invece, come il lipedema o il lipo-linfedema, danno un drastico accento dismorfico alle forme del grasso del corpo, e causano spesso un vero e proprio problema funzionale alla donna.

Vuoi eliminare il grasso dalle tue braccia?
Posso aiutarti: contattami ora

Cos’è il lipedema?

Il tipo di lipedema
Le varie tipologie del lipedema, suddivise per localizzazione.
Il lipedema di IV tipo è definito 'lipedema brachiale' o 'brachiolipedema' poiché è l'unico che coinvolge le braccia

Il lipedema è una condizione patologica che affligge esclusivamente il sesso femminile, che ha come sintomo un accumulo sproporzionato (spesso, abnorme) di grasso, solamente in parti del corpo ben definite.
Viene quindi descritto, in ambito medico, come iper-accumulo di adipe su base locale, ed è una patologia di origine genetica.

Si manifesta come un accumulo di grasso totalmente proporzionato rispetto al resto del corpo, localizzato in punti ben precisi, a seconda della tipologia della malattia.

I punti noti di questo iper-accumulo sono:

  • I fianchi;
  • I glutei;
  • Le cosce;
  • Le caviglie;
  • Le braccia

Queste zone di accumulo determinano anche il tipo di lipedema, che è così classificato:

  • Lipedema di I tipo (culotte de cheval)
    L’accumulo di grasso affligge i fianchi e i glutei della donna, creando un’evidente sproporzione chiamata in gergo comune ‘culotte de cheval’;
  • Lipedema di II tipo (lipedema quadricipitale)
    L’accumulo di grasso ricopre tutta la zona della coscia, fino al ginocchio;
  • Lipedema di III tipo (lipedema dell’arto inferiore)
    L’accumulo di grasso ricopre tutta la gamba, dalla coscia all’attaccatura col piede;
  • Lipedema di IV tipo (lipedema brachiale)
    L’accumulo di grasso ricopre tutta la gamba e si espande anche nella zona brachiale, ossia le braccia;
  • Lipedema di V tipo (lipedema popliteo o della caviglia)
    L’accumulo di grasso ricopre esclusivamente la caviglia, dalla zona poplitea sino all’attacco col piede

A prescindere dalla tipologia di riferimento, v’è da specificare che il lipedema è una condizione sempre bilaterale.
Ciò vuol dire che l’accumulo abnorme di grasso è sempre simmetrico negli arti, e ha la caratteristica di non coinvolgere mai mani e piedi.

Vuoi eliminare il grasso dalle tue braccia?
Posso aiutarti: contattami ora

Il lipedema brachiale: quando il grasso invade le braccia

Dove si accumula il grasso nella donna?
Al contrario dell'obesità, il lipedema non colpisce tutto il corpo della donna, ma si concentra solo su punti specifici (evidenziati in rosso nell'immagine):
braccia, fianchi, glutei, cosce, ginocchia e caviglie

Il lipedema di IV tipo è definito, in gergo medico, brachiale, poiché l’accumulo adiposo non si concentra esclusivamente su fianchi e gambe, ma interessa anche le braccia, dalla spalla sino all’attaccatura del gomito.
Ne consegue un’estetica delle braccia sproporzionata, con il braccio propriamente detto di grosse dimensioni, e l’avambraccio invece di volumi normali.

La paziente affetta dal lipedema brachiale prova non solo vergogna per le sue braccia (che, sovente, tende a coprire con i vestiti, anche nei periodi estivi), ma è spesso invalidata da difficoltà di movimento, senso di pesantezza e frequenti dermatiti (frutto dell’eccessiva iper-sudorazione e del continuo sfregamento della zona brachiale col resto del torso).

Si tratta di una condizione che, oltre agli ovvi disagi estetici, ha pesanti ricadute anche a livello psicologico: la paziente, oltre a vedere sviluppata disarmonicamente la parte inferiore del corpo, vede anche le braccia aumentare di dimensione in maniera non proporzionale, e ciò è causa di frequenti complessi di colpa (immotivati, ma comunque presenti), che arrivano spesso all’autodiagnosi di obesità.

Il lipedema brachiale è sempre di tipo bilaterale, come del resto anche tutti gli altri tipi di lipedema.
Ancora non si conosce del perché di questa simmetria, ma si tende a supporre che sia comunque correlata al tentativo del corpo, ove possibile, di mantenere il giusto bilanciamento.

Il lipedema di IV tipo raramente si presenta solo nella zona delle braccia: quasi sempre affligge tutte le gambe e poi anche le braccia, ma sono noti solo pochissimi casi in cui si è manifestato isolato, solo in zona brachiale.

Questo è un problema per la paziente, sia dal punto di vista funzionale che prettamente economico: la sua risoluzione prevede uno step separato rispetto a quello delle gambe, con un aumento dei costi dell'eventuale intervento di lipoaspirazione e/o brachioplastica.

Vuoi eliminare il grasso dalle tue braccia?
Posso aiutarti: contattami ora

Quanto può essere grave il lipedema sulle braccia?

Il lipedema e il grasso sulle braccia: come risolverlo
Lipedema brachiale su paziente di 39 anni, II grado di severità

Esiste una precisa scala di valutazione della gravità dell’accumulo adiposo, suddivisa in sei classi di severità.
Tale scala s’intende valida sia per il lipedema agli arti inferiori e sia per quello localizzato nella zona delle braccia:

  • Lipedema al I stadio
    Il pannicolo adiposo risulta di entità moderata, e l’aspetto dismorfico non è immediatamente evidente.
    L’accumulo di grasso, benché moderato, può premere sulla micro-circolazione superficiale, facendo risaltare piccoli capillari che sono spesso confusi dalla paziente come varici;
  • Lipedema al II stadio
    Il pannicolo adiposo comincia a divenire ben visibile, come ben visibili sono i piccoli noduli di grasso sotto la pelle, che comincia ad assumere la tipica conformazione ‘a buccia d’arancia’.
    Cominciano a comparire piccoli edemi (lividi) generati spontaneamente, di cui la paziente non sa dare spiegazione;
  • Lipedema al III stadio
    Il pannicolo adiposo rende l’arto dismorfico e sproporzionato al resto del corpo.
    La pelle assume un’innaturale ‘pastosità’, definita ‘a materasso’, e risulta insolitamente fredda al contatto.
    Sio apprezzano noduli di grasso, a volte molto duri, sparsi su tutto il lipedema, anche di grande dimensione;
  • Lipedema al IV stadio
    Il pannicolo adiposo è talmente voluminoso che rende tutto l’arto abnorme e deformato.
    La paziente lamenta spesso estremo dolore anche al semplice contatto, e si apprezza la formazione costante di lividi ed ematomi spontanei.
    Gli arti cominciano a divenire pesanti e difficili da muovere;
  • Lipedema al V stadio
    L’accumulo adiposo ha ormai completamente deformato l’arto, che perde ogni traccia della forma originaria.
    La pelle diviene costantemente arrossata e vittima di frequenti dermatiti, mentre i noduli di grasso sotto di essa diventano fibrotici, estremamente duri e quasi sempre dolenti.
    La paziente ha fatica a compiere anche i più elementari movimenti, poiché il peso di gambe e braccia diviene spossante;
  • Lipedema al VI stadio
    Come il V stadio, ma con l’aggiunta della complicanza della stasi linfatica.
    L’enorme peso della massa grassa comprime difatti le vie linfatiche che, schiacciate, non riescono più a drenare efficacemente la linfa, dando origine a quello che viene chiamato lipo-linfedema.
    La pelle, ormai perennemente tesa al limite, si lacera facilmente, dando origine ad un gemizio di linfa che, se non trattato, sfocia presto in un’infezione batterica o micotica
Vuoi eliminare il grasso dalle tue braccia?
Posso aiutarti: contattami ora

Perché le braccia grasse fanno male quando vengono palpate?

Il tipo di lipedema
Lipedema brachiale con ptosi cutanea severa su paziente di 61 anni

Il lipedema brachiale, come del resto anche quello sulle gambe, ha una caratteristica peculiare, che spesso aiuta il Medico durante la diagnosi: può essere doloroso (a volte, molto doloroso) al tatto e alla palpazione.
Questo perché il pannicolo di grasso, ‘intrappolato’ tra la cute e la tonaca muscolare, comprime le terminazioni nervose superficiali, causando quindi dolore alla palpazione.

In alcune pazienti, tale dolore raggiunge alti livelli (anche 10 in scala VAS), rendendo il lipedema ancora più invalidante, spesso da non consentire loro normali interazioni sociali o intime.

Vuoi eliminare il grasso dalle tue braccia?
Posso aiutarti: contattami ora

Ma il lipedema brachiale significa obesità?

Il grasso sulle braccia e il lipedema
Paziente con lipedema di IV tipo, III grado di severità.
Si può notare di come tutto l'accumulo adiposo sia presente non solo su cosce e gambe, ma anche in zona brachiale (le braccia)

Assolutamente no.
Il lipedema è una patologia che non ha nulla a che vedere con lo stato d’obesità, e che non dovrebbe essere mai confusa con quest’ultima situazione clinica.
L’obesità è una condizione patologica di iper-accumulo di tessuto adiposo omogeneo, che affligge tutto il corpo indifferentemente dal sesso, solitamente causato da una dieta scorretta e dall’insufficiente attività fisica.

Il lipedema invece è una condizione genetica, che affligge esclusivamente il sesso femminile, e si caratterizza per un accumulo di grasso localizzato, che rende il corpo non armonico.
Il lipedema brachiale, quindi di IV tipo, è un esempio perfetto di ‘grasso localizzato’: affligge solo la zona che va dalla spalla al gomito, risparmiando il resto superiore del corpo.

Purtroppo, in Italia la comunità scientifica sconta ancora un colpevole e gravoso ritardo sulla patologia del lipedema: vi sono infatti pochi Medici capaci di diagnosticarlo con esattezza, ed ancor meno sono i clinici che sanno distinguerlo dal generico stato di obesità.

Questo porta la paziente affetta dalla patologia a cambiare ininterrottamente specialisti, nel tentativo di trovare una diagnosi certa della sua condizione, nonché di un valido percorso terapeutico.

Vuoi eliminare il grasso dalle tue braccia?
Posso aiutarti: contattami ora

Come può essere rimosso il grasso del lipedema dalle braccia?

Gli adipociti che formano il grasso del lipedema hanno una caratteristica che li distingue da tutte le altre cellule di adipe loro simili: sono essenzialmente insensibili alla dieta e all’attività fisica.
Questo vuol dire che non rispondono di diete (di nessun tipo, anche quelle chetogeniche) oppure sport, palestra o, in generale, movimento.

Ciò è un grosso problema, perché risulta di fatto impossibile, per la paziente, dimagrire in maniera armonica, anche praticando diete punitive e un’eccessiva attività aerobica.
Il risultato di queste pratiche, a prescindere dalla tipologia di persona e dall’impegno messo nel dimagrire, porta sempre ad un solo risultato: il dimagrimento estremo di tutto il corpo eccetto proprio la parte affetta dal lipedema.
Nel caso del lipedema brachiale, ovviamente le braccia.

Appurato che è impossibile far recedere il volume degli adipociti del lipedema con dieta o palestra, l’unica soluzione per liberarsi del grasso in eccesso sulle braccia è quella che prevede l’asportazione diretta del tessuto adiposo, o la sua distruzione per mezzo di trattamenti ad energia.

La scelta dell’una o dell’altra tecnica è dipesa dallo stato di severità del lipedema, dalla conformazione anatomica della donna, dai risultati effetti che il Chirurgo intende ottenere e, non meno importante, anche dalla disponibilità al trattamento (compliance) della paziente stessa.

La Cavitazione Medica lavora utilizzando ultrasuoni tra i 30 KHZ e i 40 KHZ.
Tale bassa frequenza, comunque non udibile dall'orecchio umano (che si ferma a circa 20 KHZ) è necessaria per penetrare in profondità nei tessuti, vaporizzare il liquido interstiziale e creare sufficienti micro-bolle di cavitazione.

Se usata a frequenze maggiori (tipo a 1 MHZ) la Cavitazione Medica diviene esclusivamente ad uso estetico, ed è quindi utilizzata con successo non per la distruzione del grasso profondo, ma per la rimodellazione e l'omogeneizzazione di quello superficiale.

Vuoi eliminare il grasso dalle tue braccia?
Posso aiutarti: contattami ora

La liposuzione con brachioplastica

La liposuzione è un trattamento chirurgico, nato in Italia sul finire degli anni ’70, che ha come scopo l’aspirazione selezionata del grasso, prelevato direttamente dal sottocute.
Viene effettuata con piccole cannule aspiranti, di varia tecnologia (vibranti, ad ultrasuoni, al laser, a radiofrequenza) che, inserite sotto pelle, rimuovono gli adipociti in eccesso per mezzo della suzione (da cui il nome della tecnica).

La liposuzione non è stata pensata come un intervento dimagrante, né vuole esserlo: non è possibile utilizzarla per ridurre il volume totale della massa grassa del corpo, ma viene adoperata solo per rimuovere il grasso in eccesso da zone selezionate.
Solitamente, tali zone sono proprio quelle in cui il corpo non riesce, spontaneamente, a ridurre il grasso per mezzo della chetosi.

La moderna liposuzione può essere utilizzata su pressoché ogni parte grassa del corpo, anche sulle braccia: in tal caso, si parla più propriamente di brachioliposuzione.
Tramite la brachioliposuzione il Chirurgo può andare a ‘scavare’ il grasso in eccesso e abnorme che forma il lipedema, asportando fisicamente gli adipociti ipertrofici che non saranno più rigenerati dal corpo.
In questo modo, è possibile ridurre la massa di grasso che opprime le braccia, impossibile altrimenti da trattare con dieta o palestra.

La brachioliposuzione è spesso accompagnata da un altro intervento, effettuato nella stessa seduta operatoria, chiamato brachioplastica.
Con la brachioplastica, il Chirurgo asporta la pelle in eccesso delle braccia, ricompattando quindi l’arto per poi suturare la ferita e ricongiungere così i lembi.
Il risultato è un vero e proprio ‘lifting del braccio’, quasi sempre necessario per rimuovere la lassità cutanea dopo lo ‘svuotamento’ del grasso dovuto alla liposuzione.

La brachioplastica prevede un’incisione lineare invasiva, effettuata solitamente da poco dopo l’ascella sino a prima del gomito.
Tale incisione è però praticata nella zona interna del braccio, e quindi la cicatrice che ne risulterà sarà, una volta guarita, molto poco visibile.

Nella grande maggioranza dei casi, la brachioplastica è sempre necessaria dopo un intervento di liposuzione delle braccia, poiché è l’unico modo per risolvere la lassità cutanea della zona, e non lasciare la paziente con le tanto temute ‘ali di pipistrello’, formate dalla pelle cadente.

La liposuzione che viene praticata ai giorni nostri è molto più avanzata di quella che veniva praticata, quasi pioneristicamente, fino alla fine degli anni '80.

Ora, a prescindere dal tipo di cannula utilizzata (se laser, ad ultrasuoni, a radiofrequenza oppure vibrante), prima dell'aspirazione vera e propria viene sempre iniettata la soluzione di Klein, ossia un preparato composto da soluzione fisiologica, bicarbonato, lidocaina e adrenalina.

Questa soluzione rende tumescente il grasso, permettendo quindi l'aspirazione molto più agevole, molto meno cruenta e molto più benevola nel dopo-intervento per la paziente.

In molti casi, l'intervento non richiede neppure il ricovero, e la paziente è dimessa dopo un piccolo periodo di osservazione.

Vuoi eliminare il grasso dalle tue braccia?
Posso aiutarti: contattami ora

La Cavitazione Medica

Cavitazione Medica su paziente di 23 anni con lipedema alle braccia
Cavitazione Medica su paziente di 23 anni, sofferente di lipedema di IV tipologia, localizzato prevalentemente su zona brachiale (braccia), estremamente dolente al tatto, con evidente e spontanea formazione di lividi.
Risultati dopo otto sedute di terapia: perdita media 28mm di adipe di circonferenza e completa assenza del dolore

La cavitazione è un fenomeno fisico per cui un dato liquido, se stimolato energicamente in brevissimo tempo, produce delle micro-bolle (dette bolle di cavitazione) che, a loro volta, mantengono parte dell’energia iniziale.
Tali micro-bolle, a contatto con una superficie solida, implodono rilasciando energia, che danneggia quello con cui viene a contatto.

La cavitazione è il fenomeno che causa, ad esempio, la corrosione periodica delle eliche di una nave.
Preso atto di ciò, è possibile usare questo particolare fenomeno in ambito medico, proprio per distruggere le cellule di grasso (un tessuto solido).
Quando applicata in questo settore, quindi, la cavitazione prende il nome di Cavitazione Medica.

La Cavitazione Medica è un trattamento medico-estetico che sfrutta il principio della cavitazione per mezzo di uno speciale manipolo ad ultrasuoni.
L’energia ultrasonica emessa dal manipolo penetra facilmente nello spesso pannicolo adiposo, arrivando sino al tessuto interstiziale, dove viene continuamente riversata la linfa.

Lì, gli ultrasuoni cedono la loro energia al liquido interstiziale, di fatto facendolo vaporizzare in pochissimo tempo.
Si creano così le micro-bolle di cavitazione che, a contatto con il tessuto adiposo, provocano una lisi degli adipociti, essenzialmente distruggendoli.
I residui delle cellule, ormai ridotti a liquido, possono quindi essere riassorbiti dal sistema linfatico, e riversati poi nel circolo venoso, dove verranno trattati ed espulsi dagli organi predisposti (fegato e reni), non dissimilmente dagli altri grassi assimilati con l’alimentazione.

La Cavitazione Medica è un trattamento che può essere utilizzato con efficacia nei casi di lipedema lievi, indicativamente dal I al II stadio di gravità.
Non comporta incisioni chirurgiche, non è dolorosa e non è invasiva: comporta solamente l’obbligatoria compliance della paziente, poiché il trattamento è erogato in singole sedute di circa 40-50 minuti cadauna, da effettuarsi una volta a settimana.

Il lipedema e il grasso sulle braccia: come risolverlo
La Cavitazione Medica per il lipedema sulle braccia è effettuata con un manipolo ad ultrasuoni operante a 39-40 KHZ

Il ciclo totale delle sedute è deciso dal Medico, e solitamente è progettato sul particolare caso anatomico della paziente.

Occorrono in media dalle 10 alle 14 (ed oltre) sedute per ridurre significativamente la massa grassa delle braccia e, sempre in media, i risultati vanno da un restringimento del giro-braccio compreso tra i 1,5cm e i 3cm.

Un risultato eccezionale, considerando la non invasività del trattamento e il non necessario ricorso alla chirurgia.

Solitamente, la Cavitazione Medica è abbinata poi ad altre tecniche ad energia, come la Radiofrequenza Medica e l’HiFu, il cui obiettivo è ridurre la lassità cutanea dovuta allo svuotamento della zona grassa trattata.
In tale modo si può ottenere un lifting delle braccia non chirurgico, non invasivo e non doloroso per la paziente.

La Dott.ssa Luisella Troyer, nel suo protocollo ElastSkin, abbina alla Cavitazione Medica anche l’elettroporazione transdermica, con un composto galenico di sua creazione, formato da vitamine essenziali (C, D, E), acido ialuronico puro ed enzimi attivatori.
Tale siero, iniettato direttamente con la veicolazione transdermica, è tutto quello di cui la pelle ha bisogno per tornare ad essere elastica e tonica, aiutando quindi a combattere, senza chirurgia, la lassità cutanea.

Va ribadito che il trattamento con Cavitazione Medica funziona egregiamente solo nei casi lievi di lipedema: nei casi importanti, con un pannicolo adiposo che supera indicativamente i 30-40mm di spessore, devono necessariamente ricorrere alle tecniche chirurgiche di lipoaspirazione.

Vuoi eliminare il grasso dalle tue braccia?
Posso aiutarti: contattami ora

Il grasso sulle braccia può essere causato dalla ritenzione idrica?

No, nella maniera più assoluta.
Il grasso localizzato solo sulle braccia è sempre sintomo di un lipedema, che non ha nulla a che vedere con la tanto temuta ‘ritenzione idrica’.
A sua volta, la ritenzione idrica è un concetto che viene troppo spesso storpiato ed abusato, specie dal marketing cosmetico.

In realtà, la ‘ritenzione idrica’, almeno quella sbandierata in ogni dove dal marketing cosmetico, non esiste.
Il nostro corpo, se in salute, riesce perfettamente a bilanciare i liquidi di cui ha bisogno per il suo sostentamento, grazie al sistema linfatico.

In ogni momento, sottilissimi e trasparenti vasi (i vasi linfatici), che permeano tutto il nostro corpo - cervello incluso - drenano lo scarto principale del nostro metabolismo, ovverosia la linfa.
La linfa è un liquido alcalino, formato prevalentemente da proteine (circa il 70%-80%), lipidi e acqua.
Viene riversato dalle cellule nello spazio interstiziale, e lì viene assorbito senza sosta dai vasi linfatici che, dopo un lungo percorso, lo riversano nel sistema venoso.

La produzione di linfa è ingente: in media, ne vengono prodotti due litri ogni 48 ore.
Grazie a questo ingegnoso meccanismo, il nostro corpo si disfà dei residui della respirazione cellulare e, al contempo, tiene bilanciati i liquidi totali.

Ed è un meccanismo automatico, sempre attivo.

Quando si blocca, è solo perché vi è qualcosa che l’ha bloccato, oppure danneggiato: in tale situazione (e solo in quella) si parla di stasi linfatica.

La stasi linfatica non è la ritenzione idrica, ma è una condizione patologica che da come sintomo principale il linfedema.
Il linfedema non c’entra nulla con l’accumulo di grasso del lipedema, a meno che questi, premendo sui dotti linfatici, non ne causa il danneggiamento di cui sopra.
Solo in quel caso si può parlare di lipo-linfedema, che comunque non è correlato con nessuna ‘ritenzione idrica’.

Vuoi eliminare il grasso dalle tue braccia?
Posso aiutarti: contattami ora

Creme e massaggi possono servire per ridurre il grasso sulle braccia?

Assolutamente no.
Gli adipociti che formano il lipedema brachiale sono cellule solide e voluminose, che formano un tessuto compatto: sono dunque incomprimibili, e ‘massaggiarle’ non serve a nulla, poiché da lì non si spostano.
Non risentono dunque di terapia meccanica pressoria, neppure della moda del momento, la pressoterapia (atto medico non esente da dubbio scientifico).

Le migliaia di creme e gel prodotti dalla gigantesca industria estetica e venduti come coadiuvanti all’eliminazione del grasso in eccesso sono un abuso di marketing, che dovrebbe anzi essere sanzionato da chi di dovere.
Lo spesso strato della pelle che ricopre il pannicolo adiposo è quasi totalmente impermeabile ad ogni sostanza solubile in acqua.
Ogni crema (anche quelle molto costose) ha un principio d’assorbimento molto basso (spesso, inferiore anche all’1%), e che comunque, al massimo, può umettare (cioè reidratare) di poco la pelle, ma non ha effetti sul grasso sottostante.

L’unico modo per sciogliere il grasso localizzato è ricorrere ad un trattamento medico chiamato mesoterapia, che comunque, al momento, è stato superato dall’elettroporazione transdermica.
Ma si parla di protocolli medico-estetici, e non cosmetici: utili comunque solo per determinati casi di lipedema (di lieve o lievissima entità), non efficaci nei casi di lipedema brachiale consistente.

Vuoi eliminare il grasso dalle tue braccia?
Posso aiutarti: contattami ora

Le tue gambe sono in questo stato?

La cavitazione medica per il lipedema a Milano

Scopri la Cavitazione Medica della Dott.ssa Troyer

clicca qui e scopri cos'è
Chirurgia Vascolare, angiologia e terapia del linfedema a Milano
Quindi ricorda che...
  • Il corpo umano accumula le sue riserve energetiche sotto forma di trigliceridi, metabolizzati da speciali cellule chiamata adipociti;
  • Il tessuto adiposo (grasso) è formato da un fitto agglomerato di adipociti, e ricopre tutto il corpo, posizionandosi tra la tonaca muscolare e la pelle;
  • Gli adipociti perdono la capacità di replicarsi con la duplicazione cellulare attorno ai 7-8 anni, per poi acquisire la capacità di aumentare di volume (ipertrofismo);
  • In un soggetto sano, il corpo umano tende ad accumulare il grasso in maniera quanto possibile omogenea;
  • Uomini e donne hanno geneticamente punti di accumulo del grasso differenti;
  • Il lipedema è una condizione patologica che affligge esclusivamente il sesso femminile, causata da un accumulo abnorme di grasso localizzato, deciso su base genetica;
  • Per la sua caratteristica di essere iper-localizzato, il lipedema deforma il corpo della donna, rendendolo sproporzionato;
  • Vi sono diversi tipi di lipedema (cinque) con sei gradi di severità;
  • Il lipedema di IV tipo è definitivo brachiolipedema, poiché è l'unica tipologia di lipedema ad affliggere non solo fianchi e gambe, ma anche le braccia;
  • Il lipedema alle braccia non deve essere confuso con l'obesità;
  • Il grasso che compone il lipedema è insensibile a dieta o palestra;
  • L'unico modo per eliminare il grasso del lipedema è ridurlo grazie a terapie ablative o distruttive;
  • La Cavitazione Medica è una terapia ad energia ultrasonica, utile per ridurre l'accumulo di grasso sulle braccia solo in caso di lipedema di lieve entità;
  • Situazioni di lipedema di grado severo devono essere risolte con la lipoaspirazione, eventualmente completata con la brachioplastica;
  • Creme, gel, massaggi e fanghi sono completamente inutili contro il grasso sulle braccia

Soffri di grasso sproprozionato sulle braccia a Milano? Posso aiutarti

Contatta il tuo chirurgo vascolare a Milano

Il mio studio di Milano in Via della Moscova 60 è specializzato nella diagnosi e nel trattamento del lipedema, di qualsiasi tipo e di qualsiasi livello di gravità.
Da oltre trent'anni, mi batto affinché il lipedema venga considerata una vera e propria patologia, e non solo una semplice condizione assimilabile all'obesità (stato con cui non ha alcuna attinenza né analogia).

Ho costurito, nel corso della mia attività clinica, un'equipe d'eccellenza, formata da Chirurghi Plastici, altri colleghi Medici, tecnici, Psicologi e fisioterapisti, per aiutare la paziente affetta da lipedema ad intraprendere insieme un percorso, a volte lungo, la cui fine porti comunque alla nostra vittoria.
Che è poi una migliore qualità di vita, migliorando sia l'aspetto fisico ma anche quello psicologico della paziente.

Ho personalmente messo a punto diversi protocolli medici non invasivi per trattare il lipedema agli stadi iniziali, così come ho studiato, assieme ai miei Colleghi, speciali tipologie di lipoaspirazione per facilitare il percorso chirurgico di rimozione del grasso localizzato.

Nel mio studio nessuno ti giudicherà mai, e tutti noi saremo anzi pronti ad aiutarti: perché so perfettamente cosa provi, le umiliazioni che hai passato e quel senso di oppressione, dipeso da una reale incomprensione della tua malattia.

Mi adopero da anni proprio per questo: per darti una qualità di vita migliore.

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Chirurgo Vascolare specializzata nelle patologie linfatiche, in oncologia linfatica e in vulnologia.

Nella sua trentennale professione si è focalizzata sulla cura e sul trattamento (anche chirurgico) delle lesioni croniche a decorso ulcerativo, sulla corretta diagnosi e terapia del linfedema e sulla particolare cura e gestione del paziente oncologico pre e post chirurgia.

È uno dei pochi Medici in Italia ad occuparsi della complicata gestione dei pazienti con linfedema primitivo (congenito), e particolare attenzione è stata sempre rivolta alla diagnosi e alla gestione della paziente affetta da lipedema, malattia per la quale la Dottoressa ha sempre richiesto l’adeguato riconoscimento come reale patologia, distaccata dalla semplice obesità o adiposità localizzata.

Il suo approccio terapeutico per i pazienti linfatici è basato sulla Terapia Complessa Decongestionante, e su un follow-up preciso, puntuale e costante, comprensivo di particolare riguardo alla cura della cute e al linfobendaggio.

Come Medico Estetico, la Dottoressa si è specializzata in particolare riguardo sul benessere e la salute delle gambe, ideando nuovi approcci chirurgici per la risoluzione del lipedema (la Liposuzione a Zone Selettive) e il protocollo estetico ElastSkin, per la riduzione significativa della cellulite e della lassità cutanea di cosce e caviglie.

La Dott.ssa Luisella Troyer è Chirurgo d’Urgenza nel reparto vulnologico del Piede Diabetico dell’Istituto Clinico Città Studi di Milano, e visita privatamente presso il suo studio Salus Mea in centro città, in Via della Moscova 60.

Specializzata anche in proctologia e nella risoluzione della patologia emorroidale, nel suo studio risolve i casi più complicati emorroidi patologiche, utilizzando l'avanzata tecnica a scleromousse stabilizzata con aria sterilizzata.

Nel suo ambulatorio privato, eroga terapie avanzate per la riduzione del pannicolo adiposo di cosce e glutei, terapie sclerosanti e Terapia Complessa Decongestionante.
A Milano, se sei affetto da una ferita cronica che non guarisce, soffri di stasi linfatica, un accumulo abnorme di grasso, varici e vene varicose o semplicemente vuoi il benessere per le tue gambe, la Dott.ssa Luisella Troyer può aiutarti: semplicemente, chiamala.

Vuoi parlare con la Dottoressa?
La Dottoressa è qui per aiutarti.
Lasciale ora il tuo numero, e ti richiamerà subito.* *Compatibilmente con la gestione dei pazienti e degli interventi medici e chirurgici

Soffri di pelle delle gambe cadente, prolassata e disidratata?
Affidati all'eccellenza medica del protocollo ElastSkin

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

ElastSkin è il protocollo medico-estetico ideato dalla Dott.ssa Luisella Troyer, che consente di riportare elasticità, tono e idratazione della pelle ad alti livelli, senza ricorrere alla Chirurgia Plastica.

Il protocollo, ideato dalla Dott.ssa Troyer dopo la sua lunga esperienza con i più noti inestetismi delle gambe, può essere applicato con successo anche alle pazienti affette da cellulite, lipedema e invecchiamento precoce della pelle.

I risultati sono sbalorditivi: pelle immediatamente più tonica, più liscia, più idratata e più elastica.
Senza dolore, senza chirurgia: solo con la tua nuova pelle bellissima, come sei tu.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per richiedere un trattamento ElastSkin!

Non puoi pagare subito un trattamento?
La Dottoressa ti permette di pagare con calma, senza interessi

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer è prima di tutto un Medico, che ha dedicato la sua intera vita professionale alla Medicina, e al benessere dei propri pazienti.

Ciò vuol dire che, per lei, il mero guadagno è totalmente secondario alla salute dei pazienti. Anche di quelli che, per le mille difficoltà della vita, avrebbero bisogno di trattamenti che non possono però onorare sul momento.

Perciò, ogni trattamento della Dottoressa può essere pagato senza finanziamento, senza alcun tipo di interessi e senza lucro, ratealmente da tre a dodici mesi.
Senza intercessione bancaria e senza finanziarie: solo con la garanzia del rapporto fiduciario Medico-paziente.
Affinché tu stia semplicemente bene, a prescindere dalla tua capacità di spesa.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per avere tutte le informazioni sui pagamenti rateali!

Hai paura di perdere i risultati ottenuti con tanto sforzo?
La Dottoressa ti aiuta: pacchetti mantenimento 12 mesi tutto incluso

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Medico che opera in scienza e coscienza, sempre.

Sa perfettamente che molti trattamenti, anche se estremamente efficaci, hanno bisogno di regolare manutenzione nel tempo, per non perdere i vantaggi ottenuti, spesso con molto sforzo.

Ecco perché, per ogni trattamento con protocollo ElastSkin (Radiofrequenza Medica, Elettroporazione Medica, ultrasuoni HiFu) ti propone un conveniente e vantaggioso piano di mantenimento, che copre tutti e 12 i mesi dell'anno.
Ad un costo calmierato, nell'esclusivo interesse della tua salute.

Così tu non dovrai preoccuparti di nulla, e le tue gambe rimarranno sempre belle e in salute: gli operatori specializzati e i Clinici dell'equipe della Dottoressa si prenderanno cura di te con un piano di mantenimento personalizzato, che ti consentirà di rilassarti ed essere sempre sicura, curata e in salute.

Perché per la Dottoressa tu non sei una semplice paziente: sei un'amica e una persona speciale, da proteggere ed aiutare tutto l'anno.
Proprio come i veri amici fanno.
E la Dottoressa è sempre tua amica, una vera amica.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per richiedere il tuo piano di mantenimento personalizzato!

Sei incinta e hai le gambe gonfie e dolenti?
La Dottoressa è qui per aiutare te e il tuo bambino

Cura delle vene varicose e delle caviglie gonfie per le donne in gravidanza

La Dott.ssa Luisella Troyer ha giurato di proteggere la tua vita e la tua salute, sempre.
Anche, e forse soprattutto, in un momento estremamente importante e delicato, come quello che ti sta portando a divenire mamma.

La Dottoressa sa bene che, durante la gravidanza, le tue gambe sono costantemente provate dal peso del tuo bambino.
Questo le porta a divenire spesso gonfie, dolenti, pesanti.

In molti casi, la gravidanza è l’inizio di una degenerazione dei tessuti delle vene della futura mamma, che sfocia poi in una cronica insufficienza venosa, con la comparsa di dolenti vene varicose.

Proprio per questo, dal frutto della sua trentennale esperienza, la Dottoressa ha ideato il protocollo medico “Mamma Protetta”, che può aiutarti a prevenire le patologie vascolari e a preservare la salute delle tue gambe.

Per gambe belle, sane e in salute anche nel periodo più speciale della tua vita: la Dottoressa è sempre con te!

Clicca qui e scopri il protocollo "Mamma Protetta" per la salute delle tue gambe in gravidanza!

Soffri di emorroidi patologiche e dolorose?
La Dottoressa può aiutarti a risolverle per sempre

Cura delle emorroidi patologiche a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Chirurgo Vascolare specializzata in Proctologia avanzata.

Nel suo studio di Via della Moscova somministra trattamenti di ultima generazione per la cura delle emorroidi patologiche, del tutto indolori.

Potrai quindi eliminare definitivamente le tue emorroidi che ti tormentano da tanto tempo, con il trattamento avanzato di scleromousse stabilizzata con aria sterilizzata.

Veloce, sicuro, definitivo, totalmente indolore: finalmente, l'unica valida alternativa all'intervento chirurgico.

Dall'esperienza medica d'eccellenza, un trattamento di alta qualità per liberarti per sempre dal problema delle emorroidi.

Clicca qui e scopri come liberarti per sempre e senza dolore dalle tue emorroidi!

Hai varici grandi ed antiestetiche sulle gambe?
La Dottoressa può eliminarle senza chirurgia e senza dolore

Cura delle emorroidi patologiche a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer è specializzata nel rimuovere vene varicose anche di grandi dimensioni senza ricorrere alla chirurgia, con trattamenti mini-invasivi e totalmente indolore.

Trent'anni di esperienza medica e continua ricerca scientifica di alto livello le hanno permesso di padroneggiare le migliori terapie sclerosanti a guida ecografica, efficaci, sicure e rapide, per risolvere anche i casi più complicati di vene varicose.

Nello studio della Dottoressa potrai ripristinare la bellezza e la funzionalità delle tue gambe, eliminando per sempre le anti-estetiche e pericolose varici in tutta tranquillità, con sedute indolore e di breve durata.

Affinché tu possa tornare a stare bene con le tue gambe, senza più dolori, pruriti o pesantezza, tipici delle vene varicose.

La grande medicina angiologica sicura, affidabile ed efficace, frutto della costante ricerca medica.

Clicca qui e scopri come liberarti per sempre e senza dolore dalle tue varici!

Hai una polizza assicurativa Unisalute?
La Dott.ssa Luisella Troyer è un Medico convenzionato

Medico convenzionato con Unisalute

Se hai una polizza Unisalute, puoi effettuare una visita in convenzione con la Dott.ssa Luisella Troyer.
La Dott.ssa Luisella Troyer è infatti un Medico convenzionato con Unisalute: le visite ed i trattamenti della Dottoressa in regime ospedaliero possono quindi esserti rimborsati o direttamente prenotati dalla tua assicurazione, secondo il tuo piano sanitario.
Chiedi tutte le info al nostro centralino chiamando il 348.96.89.650: saremo felici di aiutarti.

Condividi questa pagina

Vuoi prenotare una visita con me online? Fallo da qui

Se vuoi prenotare rapidamente una visita con me nel mio studio di Milano in Via della Moscova, 60 (fermata MM2 Moscova), puoi farlo comodamente da qui.
Clicca sul pulsante PRENOTA UNA VISITA qui in basso, e scegli il primo appuntamento disponibile in modalità sicura e protetta, grazie a Miodottore.it

Luisella Troyer - MioDottore.it

Mandami un messaggio. Sono qui per aiutarti.

Angiologo Milano - Cura del linfedema e del lipedema

Compila il modulo sottostante e verrai ricontattato entro 24 ore.
Ricorda che, per obblighi deontologici (e anche per buon senso) non posso effettuare diagnosi a distanza.
Tutti i miei eventuali consigli o pareri non potranno mai sostituire una visita specialistica.

Tutti i campi con * sono obbligatori.

*

Questo modulo è sicuro e protetto da Google reCAPTCHA
Le tue gambe belle,
come le hai sempre desiderate.
La Dottoressa specializzata solo per le tue gambe, da oltre 30 anni.
Le tue gambe belle,
come le hai sempre desiderate.
La Dottoressa specializzata solo per le tue gambe, da oltre 30 anni.
I miei pazienti dicono:
‟Ero piena di teleangectasie, ma la Dottoressa, con pazienza, è riuscita a farmi riavere gambe bellissime.” Maria
‟Debbo dire che la terapia effettuata dalla Dottoressa Troyer è stata veramente efficace per le mie varici." Amedeo
‟Mi sono finalmente liberata di quelle vene antiestetiche che mi tormentavano dall'adolescenza in poi!" Ramona