Dott.ssa Luisella Troyer
Chirurgo Vascolare Angiologo a MilanoAngiologo a Milano

Specializzata in linfedema e lipedema

Migliaia di casi clinici trattati con successo.
20 anni di Chirurgia Vascolare.
Alta diagnostica non invasiva.
L'eccellenza nella cura delle linfopatie.
La costante ricerca medica sul lipedema.
Oltre trent'anni d'esperienza per curarti.
Il tuo Angiologo a Milano.

Dottoressa Luisella Troyer Chirurgo Vascolare a Milano

Hai un problema?
Chiedi aiuto alla
Dott.ssa Luisella Troyer.
È QUI PER AIUTARTI,
SEMPRE.

Richiedi ora l'aiuto della
Dott.ssa Luisella Troyer
Lasciaci ora il tuo numero, e ti richiameremo subito.
Riceverai una chiamata entro 24 ore

I miei pazienti dicono:
‟Ero piena di teleangectasie, ma la Dottoressa, con pazienza, è riuscita a farmi riavere gambe bellissime.” Maria
‟Debbo dire che la terapia effettuata dalla Dottoressa Troyer è stata veramente efficace per le mie varici." Amedeo
‟Mi sono finalmente liberata di quelle vene antiestetiche che mi tormentavano dall'adolescenza in poi!." Ramona

Attenzione: quest'articolo tratta di materie a carattere medico scientifico.
Per quanto le informazioni in esso contenute siano state selezionate e riportate con cura e con la massima precisione scientifica, non possono e non potranno mai sostituire il parere medico o una visita medica specialistica, e debbono pertanto essere utilizzate per uso esclusivamente informativo.
In caso di dubbi e o domande, chiedi sempre consiglio ad un medico.

Quest'articolo è stato aggiornato dalla Dott.ssa Luisella Troyer il giorno: lunedì 06 dicembre, 2021

Luisella Troyer - MioDottore.it

SOS gambe grasse e gonfie a Milano
Scopri cos'è il lipedema e come si può trattare

Combattere il lipedema a Milano

Sei una donna e soffri di gambe perennemente gonfie, dolenti, con un accumulo sproporzionato di grasso, spesso duro e noduloso al tatto?
Anche se segui una ferrea dieta e una quotidiana attività fisica, non riesci proprio a far dimagrire la parte inferiore del tuo corpo, specie gambe e fianchi, che sembrano non risentire affatto di tutti i tuoi sforzi?
La pelle delle tue cosce e gambe ha una consistenza ‘a buccia di arancia’, spesso con presenza di dolenti noduli di grasso, e l’originale forma di tuoi arti inferiori si sta trasformando e perdendo di ‘linea’?
Potresti essere affetta da lipedema, allora.

Non impressionarti e rimani calma: il lipedema è una malattia seria ed invalidante, ma ormai non è più sconosciuta alla medicina.
Continua a leggere questa pagina per saperne di più e, eventualmente, contattare subito la Dott.ssa Luisella Troyer, Chirurgo Vascolare esperta proprio nel diagnosticare e nel trattare il lipedema.

Cos’è il lipedema?

Il trattamento del lipedema e del grasso delle gambe a Milano
I vari stadi del lipedema (da sinistra): lipedema al I stadio, lipedema al II stadio, lipedema al III stadio

Il lipedema, a volte chiamato anche lipoedema, è una patologia di origine presumibilmente genetica ed ereditaria, che affligge esclusivamente gli esseri umani di sesso femminile.
Si manifesta come un accumulo sproporzionato (in molti casi, abnorme) di grasso, e può colpire sia gli arti superiori che, molto più frequentemente, quelli inferiori.

Una particolarità del lipedema è che l’accumulo di adipe non colpisce mai mani o piedi, che rimangono sempre di dimensione normale e non risentono della deformità causata dalla patologia.
L’arto colpito dal lipedema, specie cosce, caviglie e gambe, a mano a mano perde la sua linea originaria e diviene completamente deformato, avvolto da pelle spesso coperta da ematomi, teleangectasie con vistosi noduli e dalla superficie ‘a buccia d’arancia’ oppure ‘a materasso’.

È una patologia che, oltre al problema estetico, ha un significativo impatto sulla vita quotidiana della paziente.
Negli stadi più avanzati, infatti, l’accumulo di grasso è così elevato che la paziente è impossibilitata anche a compiere i più comuni gesti quotidiani, smettendo sovente anche di camminare.
A ciò va aggiunto il disagio psicologico che la patologia comporta, a volte davvero devastante, che impatta pesantemente sulla vita sociale della paziente affetta da lipedema.

Da cosa è causato il lipedema?

L’eziologia del lipedema rimane ancora non chiara.
Si presume che l’origine sia di natura genetica, anche per via dell’accertata manifestazione di ereditarietà che si riscontra in molte delle pazienti affette dalla patologia.
L’assenza di eziologia certa del lipedema, e la mancanza di test ed esami specifici, rendono la diagnosi della patologia esclusivamente clinica, legata a doppio filo all’esperienza pregressa del medico specialista.

Geneticamente, per l'effetto degli ormoni femminili, la donna tende generalmente ad accumulare le riserve di grasso su fianchi, cosce e gambe.
Ciò non è una regola universale (alcuni gruppi etnici, come ad esempio le donne nordiche europee, accumulano piuttosto il grasso sull'addome), ma è molto diffusa, specialmente nell'etnia caucasica.
Il fatto che il lipedema cominci a manifestarsi dopo la pubertà, quindi dopo la maturazione sessuale della donna, è indicativo dell'effetto combinato degli ormoni femminili con la predisposizione genetica, che 'indirizza' l'accumulo di grasso in alcune zone ben definite, 'risparmiando' le altre.

Il lipedema è obesità, o può essere causato anche dallo stato di obesità?

Il trattamento del lipedema e del grasso delle gambe a Milano
Lipedema in vari stadi di gravità: dal più leggero (I stadio, sulla sinistra) al III stadio, ultimo a destra

No: lipedema ed obesità sono due condizioni patologie slegate tra di loro anche se, in certi casi, possono coesistere.
Il lipedema non è causato da una dieta errata, disfunzioni endocrine o stili di vita errati, ma è una condizione quasi certamente genetica.
Non colpisce tutto il corpo della paziente ma solo determinati punti, specie gli arti inferiori.
Tutto ciò contrasta con le cause e le manifestazioni dell’obesità, che hanno origini completamente differenti.

Differenze tra obesità e lipedema in una donna
Il lipedema (figura B) differisce dallo stato d'obesità (figura A) per la manifesta sproporzione dell'accumulo di grasso.
Un corpo obeso, generalmente, accumula il grasso in maniera proporzionale su tutta la superficie del corpo.
Una paziente affetta da lipedema, invece, accumula l'eccesso lipidico esclusivamente in zone ben determinate, ovverosia gli arti inferiori e, nei casi più severi, le braccia

Tuttavia, poiché apparentemente le due situazioni patologiche possono condividere alcune manifestazioni cliniche (causate dall’eccesso di grasso), per molti anni la medicina non ha saputo discernerle, confondendole tra di loro oppure sottostimando le situazioni di lipedema conclamato.
Tale situazione è stata solo recentemente chiarita in maniera definitiva dalla comunità scientifica, scollegando completamente il lipedema dall’obesità.

Dove si accumula il grasso nella donna?
A differenza dello stato d'obesità, che affligge tutto il corpo, il lipedema si accanisce soltanto solo su parti specifiche (evidenziate nell'immagine in alto):
braccia, fianchi, glutei, cosce, ginocchia e caviglie

Alcuni Autori, nonché alcuni istituti sanitari, confinano ancora il lipedema nella categoria dei ‘disordini dell’obesità’, ma tale collocamento è sbagliato: il lipedema è un disturbo che, anzi, sovente di manifesta in donne magre e normoformate, senza problemi di sovrappeso.

La cellulite è l’inizio del lipedema?

Assolutamente no.
La cosiddetta ‘cellulite’ non è una patologia, ma uno stato comune a quasi tutte le donne.
Sebbene alcuni marchi farmaceutici o di prodotti estetici puntino molto del loro marketing facendo passare tale stato come ‘situazione anomala’ (e quindi, indesiderabile) in realtà la ‘cellulite’ anomala non lo è affatto.

Il lipedema, invece, è una malattia seria ed invalidante.
Ha complesse basi genetiche, è attualmente impossibile da trattare a livello medico e causa dolore, difficoltà di movimento e grande prostrazione (sia fisica che psicologica) alla donna che ne è affetta.
Tutti sintomi che la ‘cellulite’ non condivide, poiché non è una patologia, ma solo un normale stato fisiologico della donna.

Quali sono i sintomi del lipedema?

Il trattamento del lipedema e del grasso delle gambe a Milano
I vari stadi del lipedema, dal I stadio (a sinistra) sino al V stadio, il linfo-lipedema

Il lipedema è una patologia subdola, poiché si manifesta lentamente, e a volte è scambiata per obesità.
Questo ne rende molto complicata la diagnosi e l’inizio di un percorso terapeutico, e spesso la donna anzi si auto-convince di essere semplicemente ‘grassa’, iniziando autonomamente delle diete estreme (quasi sempre punitive), associate magari a iper-attività fisica.

Le tue gambe sono in questo stato?

La cavitazione medica per il lipedema a Milano

Scopri la Cavitazione Medica della Dott.ssa Troyer

clicca qui e scopri cos'è

Il lipedema è una patologia a costante aggravamento e di natura cronica, suddivisa in stadi: i suoi sintomi variano molto a seconda del suo stadio e, non secondariamente, della predisposizione genetica della paziente.

In linea di massima, i sintomi generali di un lipedema conclamato possono manifestarsi in:

  • Accumulo sproporzionato di grasso su cosce, gambe, caviglie, polpacci, glutei, braccia ad avambraccio (ma mai su piedi e mani);
  • Pelle con superficie ‘a buccia d’arancia’, spesso accompagnata dalla formazione di piccoli noduli;
  • Pelle ‘a materasso’, flaccida e insolitamente fredda al tatto, con formazione di concavità e noduli (anche grandi);
  • Dolore agli arti, soprattutto quelli inferiori, che spesso risulta insopportabile per la paziente;
  • Formazione di ematomi e teleangectasie diffuse su tutto il lipedema;
  • Sensazione di perenne stanchezza e pesantezza delle gambe, soprattutto dopo lunghi periodi in piedi;
  • Disagio psicologico, anche di grave entità

La gravità di questi sintomi è correlata alla gravità del lipedema stesso, e dal suo stadio.
È bene ricordare che, sebbene i sintomi siano comuni, ogni donna sperimenta il lipedema in un suo particolare modo: la patologia è molto probabilmente di origine genetica, e quindi la risposta dell’organismo ad essa è unica per ogni paziente.
Anche questa grande ‘personalizzazione’ dei sintomi del lipedema ne rende difficile l’esatta diagnosi, specie ad un medico non esperto nella patologia.

Quali sono i gradi di gravità del lipedema?

Il trattamento del lipedema e del grasso delle gambe a Milano

Come già accennato, il lipedema è una patologia ad andamento cronico e degenerativo.
Il fisico della donna non riesce mai a smaltire autonomamente l’accumulo abnorme di grasso, né dopo diete e né con adeguata attività fisica.
Questo fa sì che la patologia, nelle donne predisposte, scatti solitamente subito dopo la maturità sessuale, per poi proseguire stabilmente, a volte anche molto lentamente, a volte con periodi di quiescenza seguiti da altri di recrudescenza rapida.

Gli stadi dell'accumulo di grasso del lipedema
L'avanzamento del lipedema: 0 corpo normale; I stadio con leggero accumulo sui fianchi; II stadio con interessamento di cosce e caviglie; III stadio, con noduli diffusi; IV stadio con severi accumuli deformanti ed infiammazioni epidermiche/teleangectasie/edemi; V stadio compressione linfatica severa, e formazione di lipo-linfedema

La suddivisione del lipedema avviene a seconda del suo stato di gravità generale.
Ne esistono quattro, e sono:

  • Lipedema di I stadio (lieve)
    L’accumulo insolito di adipe è moderato, spesso confinato su glutei e fianchi, a volte con un leggero interessamento dell’addome.
    Può essere scambiato per leggero sovrappeso, a volte anche con la cosiddetta ‘cellulite’, ed è una situazione in cui molte donne rimangono per tutta la loro vita, senza neppure sapere di essere affette da lipedema.
    È una situazione non particolarmente grave, ma che può diventarlo poiché la paziente, convinta di essere perennemente ‘grassa’, spesso si auto-punisce con continue diete estreme, oppure con una smodata attività fisica (senza ottenere mai nessun risultato apprezzabile, poiché il grasso fibrotico del lipedema non può essere smaltito normalmente dall’organismo);
  • Lipedema di II stadio (conclamato)
    L’accumulo di grasso si estende fino alle ginocchia, e la pelle comincia ad assumere l’aspetto ‘a buccia d’arancia’, con la formazione di numerosi noduli;
  • Lipedema di III grado (avanzato)
    Il lipedema si estende fino a tutte le caviglie, che s’ingrossano e cambiano di forma (divenendo quasi ‘a colonna’).
    La pelle diventa ‘a materasso’, e risulta pastosa.
    Si formano noduli e cavità diffuse su tutte le gambe e le cosce, e solitamente cominciano i primi dolori cronici;
  • Lipedema di IV stadio (severo)
    L’accumulo abnorme di grasso comincia ad interessare anche le braccia, e possono formarsi frequenti infiammazioni sulle gambe, con la comparsa di ematomi e teleangectasie.
    La paziente spesso lamenta un accumulo di grasso così elevato su cosce e caviglie che fatica a muoversi, e il dolore alle gambe diventa ben poco sopportabile;
  • Lipedema di V grado (Linfo-lipedema)
    L’accumulo di adipe è talmente elevato che, comprimendo la circolazione linfatica, la danneggia o la blocca del tutto, sfociando quindi in un linfo-lipedema particolarmente grave.
    In questo stato, sono solitamente presenti infiammazioni ed infezioni croniche, e i movimenti degli arti sono seriamente compromessi
    Il trattamento del lipedema e del grasso delle gambe a Milano
    Lipedema al V stadio, sfociato in un linfo-lipedema grave

La velocità con cui la patologia avanza è impronosticabile ed imprevedibile: se si prende per presumibile la natura genetica della malattia, è ragionevole supporre che, conseguentemente, la sua evoluzione segua un dato comando genetico, non risentendo particolarmente dello stile di vita della paziente.

Il tipo di lipedema
Le varie tipologie del lipedema, suddivise per localizzazione

Oltre alla gravità del lipedema, la patologia può ulteriormente suddivisa per localizzazione.
Il lipedema è infatti un accumulo abnorme e localizzato, che è normalmente suddiviso in cinque categorie:

  • I Tipo - Lipedema dei fianchi
    La zona d'accumulo del grasso è localizzata nella fascia dei fianchi, e comprende anche i glutei;
  • II Tipo - Lipedema delle cosce
    La zona d'accumulo del grasso si estende a fianchi, glutei e cosce, sino alle ginocchia;
  • III Tipo - Lipedema della gamba
    La zona d'accumulo del grasso comprende fianchi, glutei e tutta la gamba, esclusi i piedi;
    III Tipo - Brachio-Lipedema
    Il lipedema, di III tipo, coinvolge anche le braccia, dall'ascella sino al gomito;
  • IV Tipo - Lipedema della caviglia
    La zona d'accumulo del grasso è localizzata esclusivamente nelle caviglie, non comprende mai i piedi e non sale oltre il ginocchio

C’è qualcosa che può essere fatto per prevenire il lipedema?

Il trattamento del lipedema e del grasso delle gambe a Milano

Essenzialmente, no.
Sebbene la certezza totale sull’eziologia della malattia non sia ancora scontata, la sua presumibile origine genetica la rende non prevedibile né prevenibile.
Uno stile di vita sano, con una dieta varia ed equilibrata e la giusta attività fisica sono requisiti imprescindibili per ogni essere umano, ma non sembrano risultare decisivi per prevenire il lipedema.

Ovviamente, uno stile di vita non salutare, mancanza di attività fisica, eccessiva sedentarietà, alimentazione con eccesso di grassi saturi e tabagismo sono elementi sempre pericolosi (non solo per il lipedema), che possono favorire l’inizio di uno stato di obesità e quindi, di rimando, ipoteticamente favorire l’inizio della patologia.

Chi è il medico specialista che può diagnosticare il lipedema?

Data la sua natura, il lipedema rientra nell’attività medico-scientifica del Linfologo, dell'Angiologo, del Chirurgo Vascolare, del Dietologo e anche del Chirurgo Plastico.
In particolare, i medici Linfologi e i Chirurghi Plastici hanno grande esperienza nella diagnosi della malattia, poiché la loro formazione accademica e la loro attività medica giornaliera li mette, solitamente, a contatto diretto con un grande numero di pazienti femminili, afflitte da problemi linfatici od estetici (e spesso, le due cose collimano).

Ci sono esami specifici per diagnosticare il lipedema?

Non attualmente.
Essendo ancora supposta, ma sconosciuta l’esatta eziologia, non sono disponibili esami strumentali o sierologici validi.
La diagnosi della patologia è dunque clinica, ed è lasciata totalmente all’esperienza del medico che la esegue.
Ecco perché è di fondamentale importanza affidarsi ad un medico specialista che tratta giornalmente casi di disturbi linfatici ed estetici: solitamente, sono medici che sanno immediatamente riconoscere i sintomi del lipedema, nonché indirizzare la paziente verso i trattamenti più idonei.

Ci sono trattamenti farmacologici specifici contro il lipedema?

Il trattamento del lipedema e del grasso delle gambe a Milano
Un lipedema grave, ben oltre il IV stadio, che necessita di rimozione chirurgica mediante liposuzione localizzata

Purtroppo, no.
Allo stato attuale della ricerca medica, non esistono trattamenti medici per eliminare o far regredire il lipedema.
Anche a livello dietetico, qualsiasi tipo di dieta si è sempre rivelato inefficace nella cura della patologia.
Recentemente, qualche speranza è riposta nella dieta chetogenica, ma i risultati sono ancora scarsi, insoddisfacenti e, in buona sostanza, ancora inconcludenti.

L’attività fisica aerobica si è dimostrata altresì inutile, e spesso anzi impossibile: negli stadi gravi della malattia, la paziente non riesce a muovere gli arti neppure per i comuni movimenti, quindi è impossibilitata anche all’attività di palestra.
Un certo beneficio lo dimostra solo l’attività di ginnastica in acqua, ma di certo non può essere considerato un trattamento, semmai un palliativo.

Allo stato attuale delle cose, l’unica arma efficace per debellare il lipedema è il ricorso alla chirurgia o, in casi di lipedema lieve, la Cavitazione Medica.

Cos'è la Cavitazione Medica, e come può essere utile contro il lipedema?

La Cavitazione Medica è una procedura medico-estetica, che si basa sul fenomeno fisico della cavitazione.
Grazie ad un macchinario ad ultrasuoni, viene focalizzato un fascio ultrasonico ad alta potenza in una determinata zona da trattare, dopo aver fatto opportunamente idratare la paziente.
Gli ultrasuoni rilasciano la loro energia in profondità, facendo vaporizzare all'istante il liquido interstiziale, normalmente presente in tutti i nostri tessuti.
La vaporizzazione rapida genera un grande numero di microbolle che, a contatto con le superfici solide, come ad esempio le membrane delle cellule di grasso (gli adipociti), implodono, danneggiandole e distruggendole.

Il trattamento del linfedema a Milano
La Cavitazione Medica è una procedura medico-estetica che può risolvere situazioni di lipedema lieve, senza il ricorso alla liposuzione

In questo modo è possibile dunque rompere gli adipociti che causano il lipedema grazie alla lisi cellulare, provocata dalle microbolle della cavitazione.
Il liquido grasso degli adipociti, ormai distrutti, può dunque venire riassorbito dal sistema linfatico, e smaltito poi normalmente dal fegato.

La Cavitazione Medica ha il grande vantaggio di non essere un trattamento chirurgico, e quindi invasivo: gli ultrasuoni possono spaccare gli adipociti anche di grosse dimensioni senza bisogno di incidere la paziente, arrivando ad una profondità media di 1-1.5cm.
Oltre tale profondità, l'energia degli ultrasuoni si disperde, rendendo impossibile la produzione di microbolle.
Questo limite rende efficace la Cavitazione Medica solo nei casi lievi di lipedema, tra il I ed il II stadio.
Casi di lipedema severo richiedono sempre l'intervento chirurgico, per mezzo della Liposuzione a Zone Selettive.

Il trattamento del linfedema a Milano
Occorrono mediamente circa 8-10 sedute di Cavitazione Medica per ottenere risultati certi e duraturi nel tempo

La Cavitazione Medica è un trattamento medico-estetico, che deve essere eseguito da personale medico.
I suoi effetti sul lungo periodo sono molto efficaci e duraturi, ma solo per una determinata categoria di pazienti, con certe caratteristiche di lipedema.
Ecco perché, prima di intraprendere qualsiasi trattamento di cavitazione, il ricorso alla visita specialistica del Medico è sempre obbligatorio.

Quali sono le tecniche chirurgiche per rimuovere il lipedema?

Il trattamento del lipedema e del grasso delle gambe a Milano
La liposuzione, ovverosia la tecnica chirurgica in grado di rimuovere completamente il lipedema

La natura del lipedema non consente di curarlo con terapie mediche, ciò non di meno è comunque possibile trattarlo con la chirurgia.
Essendo essenzialmente grasso fibrotico, cioè macro-molecole di adipe particolarmente ‘indurite’, il lipedema è un ottimo candidato per l’asportazione chirurgica mediante la tecnica della liposuzione.

La liposuzione (suzione dei lipidi, cioè i grassi) è una tecnica chirurgica inventata in Italia negli anni ’70, e continuamente perfezionata nel corso dei decenni.
Il suo scopo, come il nome lascia intuire, è quello di rimuovere il grasso in eccesso del corpo umano, impossibile (o difficile) da smaltire con dieta o palestra.

Attenzione, però: la liposuzione non è stata messa a punto per combattere l’obesità, né come rimedio dimagrante.
Il suo fine è solo quello di andare a rimuovere il grasso localizzato, difficile da eliminare in altro modo, che spesso ha natura fibrotica.
Esattamente come il lipedema.

La liposuzione prevede l’aspirazione del grasso localizzato tramite apposite micro-cannule, del diametro di pochi millimetri.
Una volta sedato, al paziente è iniettata una particolare soluzione medica, chiamata soluzione di Klint, che ha lo scopo di liquefare il grasso da asportare, agevolandone quindi la rimozione.
Rimozione che viene praticata aspirando la poltiglia di grasso con le micro-cannule.
La tecnica della liposuzione, sebbene invasiva, è stata altamente perfezionata nel corso degli anni.
Al giorno d’oggi, se ben eseguita in strutture in regola e da chirurghi esperti, è una procedura sicura ed affidabile.

Il trattamento del lipedema e del grasso delle gambe a Milano
Con la liposuzione, è possibile andare a trattare molte zone specifiche del corpo (colorate in blu nell'immagine sopra)

Con la liposuzione possono essere aspirati eccessi di grasso localizzati, come polpacci, cosce, fianchi o caviglie e braccia, sedi di solito privilegiate per le manifestazioni del lipedema.
Eseguita da un tecnico esperto, la liposuzione è l’unica arma affidabile ed efficace per asportare definitivamente gli accumuli del lipedema, e permettere un ritorno alla normalità della paziente.

Credo di essere affetta da lipedema, posso fare subito la liposuzione?

Assolutamente no.
La diagnosi del lipedema è compito esclusivo del medico, che sia Chirurgo Vascolare, Linfologo oppure un Chirurgo Plastico.
È il medico che, dopo l’esame clinico, diagnostica la presenza della patologia, e suggerisce (eventualmente) la relativa terapia chirurgica.
Non tutte le pazienti sono idonee al trattamento chirurgico con la liposuzione: per età, per presenza di patologie parallele, per incompatibilità fisica, ecc.
La liposuzione è una tecnica molto efficace ma anche molto invasiva: per praticarla senza rischi, la paziente deve essere in buone condizioni di salute generali, deve avere un'età massima adeguata e deve poter sopportare tutti i rischi di un intervento chirurgico.
Queste valutazioni devono essere fatte esclusivamente da un medico, dopo una visita specialistica per il lipedema.

Posso iniziare una dieta chetogenica per contrastare il lipedema?

Sì, ma solo se prescritta dal medico, e non da un nutrizionista.
Il lipedema è una patologia di esclusivo interesse medico ed eventualmente chirurgico
, e deve quindi essere diagnosticata e trattata da medici o chirurghi, specializzati nell'accumulo sproporzionato ed abnorme di grasso nel corpo.
Per quanto sicuramente professionisti competenti, i nutrizionisti non sono medici, e quindi non sono adatti a diagnosticare né a trattare il lipedema.
Anche evitare l’inizio di diete ‘fai-da-te’, quasi sempre dall’esito tragico ed assolutamente inutile ai fini terapeutici, non è un’opzione: è una prescrizione obbligatoria.
È solo il medico specialista (anche i Medici Dietologi possono avere competenza in materia) che, valutato il caso della paziente, può consigliare l’inizio di una dieta chetogenica.
Iniziare una dieta chetogenica senza prima il parere di un medico ed un suo avvallo è pericoloso per la salute, e può portare anche a conseguenze di grave entità.

Il trattamento del lipedema e del grasso delle gambe a Milano
La dieta chetogenica è una terapia dietetica sperimentale per combattere il lipedema, dai risultati ancora incostanti e non del tutto affidabili

Ricorda che la dieta chetogenica, cioè in grado di far sintetizzare forzatamente al tuo corpo il glucosio partendo dal tessuto adiposo in eccesso, è una dieta fondamentalmente innaturale.
Non può essere prolungata per un periodo di tempo infinito, e sua effettiva utilità per combattere il lipedema (specie quello con grasso fibrotico, di grave entità) è modesta nei casi migliori, quando non del tutto assente.
La dieta chetogenica per combattere il lipedema è quindi da considerarsi terapia sperimentale, dai risultati finora poco significativi.
Per i di casi gravi di lipedema, oppure per i casi in cui il lipedema, benché modesto, sia percepito come un grande disagio psicologico per la paziente, l'unico trattamento risolutivo ed efficace è quello chirurgico, per mezzo della liposuzione localizzata.

Ah, e ricorda un'altra cosa: se non sei un medico specializzato, non puoi diagnosticarti da sola il lipedema.
Molte pazienti che non hanno nessun tipo di lipedema, spesso invece se lo auto-diagnosticano, cominciando autonomamente diete di ogni tipo (spesso, quasi sempre sbilanciate e punitive), col solo risultato di ammalarsi e/o demoralizzarsi.
Per la diagnosi del lipedema e per l'inizio di un'eventuale terapia, sia dietetica o chirurgica, devi sempre rivolgerti ad un medico specialista.

Vascologia, angiologia e terapia del linfedema a Milano
Quindi ricorda che...
  • Il lipedema è una patologia di origine presumibilmente genetica, ad andamento cronico ed evolutivo;
  • Il lipedema si manifesta come un aumento sproporzionato di grasso, che colpisce solo zone ben definite del corpo umano femminile;
  • Il lipedema è una patologia esclusivamente femminile;
  • Il lipedema avanza per stadi di gravità, e si comincia a manifestare, solitamente, subito dopo la maturazione sessuale;
  • Quando l'accumulo di grasso diventa severo, il sistema linfatico viene compromesso, e può formarsi un linfedema che aggrava ulteriormente la situazione per la paziente;
  • Il grasso del lipedema non risente di dieta o di attività fisica, quindi è impossibile da smaltire autonomamente;
  • Molto spesso, le pazienti affette da lipedema pensano di essere grasse od obese, sbagliando totalmente approccio alla malattia;
  • Non ci sono attualmente trattamenti medici efficaci per far regredire il lipedema, che è risolvibile solo con l'intervento chirurgico;
  • La liposuzione è il trattamento chirurgico in grado di eliminare il lipedema, asportando alla radice il grasso fibrotico;
  • La dieta chetogenica è una terapia sperimentale per il trattamento del lipedema, i cui risultati sono al momento ancora scarsi e impalpabili;
  • Casi severi di lipedema, oppure casi in cui il lipedema sia percepito come psicologicamente invalidante ed insopportabile, devono essere trattati chirurgicamente, per mezzo della liposuzione;
  • La diagnosi del lipedema è clinica, ed è compito del medico specializzato nella patologia, con grande esperienza pregressa

Ascolta la Dottoressa

Sospetti di essere affetta da lipedema a Milano?
Contattami

Contatta il tuo chirurgo vascolare a Milano

Sono specializzata nella diagnosi e nel trattamento di tutte le patologie del sistema vascolare e linfatico, con un'elevata attenzione nella diagnosi del lipedema.
Conosco molto bene questa patologia e, per anni, sono stata in prima linea nello studiarla ed analizzarla, battendomi anche affinché divenisse finalmente riconosciuta come vera malattia.
Da me troverai competenza, empatia e un valido supporto per progettare assieme, sempre che ce ne sia bisogno e desiderio, il tuo percorso di contrasto al lipedema (anche chirurgico).
Nel mio studio privato collaboro ed opero quotidianamente con colleghi Chirurghi Plastici di eccellenza, specializzati proprio nella rimozione chirurgica del lipedema.

Così, se la tua diagnosi richiederà un necessario intervento chirurgico, non ti abbandonerò, e faremo tutto il percorso assieme.
Prima, durante e dopo l'operazione io sarò al tuo fianco, fornendoti un follow-up completo, senza farti girare da una clinica all'altra.
Faremo tutto assieme, nel caso, e mi prenderò cura di te fino alla tua completa liberazione dal lipedema.
Vent'anni di chirurgia vascolare e migliaia di casi clinici trattati con successo, l'eccellenza nella cura delle linfopatie e trent'anni di esperienza medica sempre al tuo servizio.

Hai una polizza assicurativa Unisalute?
La Dott.ssa Luisella Troyer è un Medico convenzionato

Se hai una polizza Unisalute, puoi effettuare una visita in convenzione con la Dott.ssa Luisella Troyer.
La Dott.ssa Luisella Troyer è infatti un Medico convenzionato con Unisalute: le visite ed i trattamenti della Dottoressa possono quindi esserti rimborsati dalla tua assicurazione, secondo il tuo piano sanitario.
Chiedi tutte le info al nostro centralino chiamando il 348.96.89.650: saremo felici di aiutarti.

Condividi questa pagina

Vuoi prenotare una visita con me online? Fallo da qui

Se vuoi prenotare rapidamente una visita con me nel mio studio di Milano, in Viale Sabotino 28 (Porta Romana), puoi farlo comodamente da qui.
Clicca sul pulsante PRENOTA UNA VISITA qui in basso, e scegli il primo appuntamento disponibile in modalità sicura e protetta, grazie a Miodottore.it

Luisella Troyer - MioDottore.it

Mandami un messaggio. Sono qui per aiutarti.

Angiologo Milano - Cura del linfedema e del lipedema

Compila il modulo sottostante e verrai ricontattato entro 24 ore.
Ricorda che, per obblighi deontologici (e anche per buon senso) non posso effettuare diagnosi a distanza.
Tutti i miei eventuali consigli o pareri non potranno mai sostituire una visita specialistica.

Tutti i campi con * sono obbligatori.

*

Questo modulo è sicuro e protetto da Google reCAPTCHA
I miei pazienti dicono:
‟Dolorosa e persistente tromboflebite curata in complessità per via di mie altre patologie.
Un medico eccezionale.”
Serena
‟Dopo due diagnosi sbagliate da altri e ben più di un rischio d'embolia, non posso davvero che ringraziare la Dottoressa!" Sabrina
‟Avere le gambe belle non è solo prerogativa femminile, vorrei farlo sapere!
Grazie ancora Dottoressa!"
Daniele