Il tuo Angiologo a Milano,
per gambe belle e sane.
Da oltre 30 anni, l'eccellenza specialistica per le tue gambe.
Un mondo di salute e benessere per le tue gambe, frutto della costante ricerca medica specialistica della Dott.ssa Luisella Troyer:
Il tuo angiologo di eccellenza a Milano
Il tuo Angiologo a Milano,
per gambe belle e sane.
Un mondo di salute e benessere per le tue gambe, frutto della costante ricerca medica specialistica della Dott.ssa Luisella Troyer:
Il tuo angiologo di eccellenza a Milano
Da oltre 30 anni, l'eccellenza specialistica per le tue gambe.

Dott.ssa Luisella Troyer
Chirurgo Vascolare Angiologo a MilanoAngiologo a Milano

Specialista in Chirurgia Vascolare
Perfezionata nel trattamento del linfedema e del lipedema

Migliaia di casi clinici trattati con successo.
20 anni di Chirurgia Vascolare.
Alta diagnostica non invasiva.
L'esperienza nel trattamento delle linfopatie.
La costante ricerca medica sul lipedema.
Oltre trent'anni d'esperienza per curarti.
Il tuo Angiologo a Milano.

Dottoressa Luisella Troyer Chirurgo Vascolare a Milano

Hai un problema?
Chiedi aiuto alla
Dott.ssa Luisella Troyer.
È QUI PER AIUTARTI,
SEMPRE.

Richiedi ora l'aiuto della
Dott.ssa Luisella Troyer
Lasciaci ora il tuo numero, e ti richiameremo subito.
Riceverai una chiamata entro 24 ore

I miei pazienti dicono:
‟Molto competente, empatica e precisa, mi ha dato diverse soluzioni per risolvere il mio problema.” Stella
‟Grandissima professionista, competente, attenta ed esaustiva nelle spiegazioni della propria patologia. Grandi professionisti tutti, attenti ad ogni esigenza, ambiente amichevole-familiare." Nicoletta
‟Professionista molto empatica, umana, gentile, disponibile a fornire chiarimenti e spiegazioni dettagliate. La visita è durata tutto il tempo necessario, senza fretta. Molto consigliata." Andrea

Attenzione: quest'articolo tratta di materie a carattere medico scientifico.
Per quanto le informazioni in esso contenute siano state selezionate e riportate con cura e con la massima precisione scientifica, non possono e non potranno mai sostituire il parere di un Medico o una visita medica specialistica, e debbono pertanto essere utilizzate per uso esclusivamente informativo.
In caso di dubbi e o domande, chiedi sempre consiglio ad un Medico.

Quest'articolo è stato aggiornato dalla Dott.ssa Luisella Troyer il giorno: martedì 05 marzo, 2024

Prenota una visita con la Dott.ssa Luisella Troyer su Miodottore.it
Luisella Troyer - MioDottore.it

La gotta e l'iperuricemia

La diagnosi e la cura della gotta

C’è una particolare malattia che affligge l’uomo da millenni, i cui sintomi erano ben conosciuti anche ai primi Medici antichi, e che sono rimasti invariati sino ai giorni nostri.

Già Ippocrate di Coo, il primo Medico propriamente detto per deontologia e etica, nonché padre della Medicina occidentale, ne descriveva accuratamente la sintomatologia, e provava già a proporre i primi trattamenti palliativi.

La diagnosi e la cura della gotta
Ippocrate di Coo, il primo Medico propriamente detto della storia, padre della Medicina occidentale, conosceva bene la gotta e ne aveva già descritto la sintomatologia, avendo già intuito che alcune categorie di persone erano più propense o meno all'ammalarsi della dolorosa infiammazione artrosica

La gotta è una patologia tipicamente localizzata agli arti inferiori, in particolare del piede e della caviglia, estremamente dolorosa e invalidante, che spesso è confusa con ben altre patologie, di natura vascolare.

Leggi questa pagina per sapere che cos’è la gotta, da cosa è causata, quali sono i sintomi tipici e cosa si può fare per curarla.

Che cos’è la gotta?

La diagnosi e la cura della gotta
Il rossore ed il dolore all'alluce del piede, tipico della gotta, col tempo si estende anche alla caviglia, e a volte anche in altre articolazioni del corpo

La gotta, chiamata anticamente podagra, è la manifestazione patologica degli effetti dell’iperuricemia cronica, trascurata o mal gestita nel corso del tempo.

Gli acidi urici sono delle molecole di scarto del nostro metabolismo, frutto della degradazione della purina che, a sua volta, è prodotta come scarto dal processo di replicazione cellulare.

Gli acidi urici sono normalmente presenti nel sangue in ogni momento, si legano alle proteine e vengono filtrati ed espulsi principalmente dall’attività renale, per mezzo delle urine.

Datosi che il nostro corpo è composto da un altissimo numero di cellule, che si replicano e rinnovano a ciclo continuo, anche la produzione degli scarti nella forma di acidi urici è elevata: circa 650 mg al giorno, gran parte eliminati con l’urina e, in minima parte, durante la digestione.

La diagnosi e la cura della gotta
Gli acidi urici tendono ad aggregarsi e a cristallizzarsi, se presenti in grandi quantità nel sangue

La misura della quantità totale di acidi urici presente nel sangue è chiama uricemia, che è considerata normale se i valori di riferimento rimangono entro i 7mg/dl per l’uomo e 6,5 mg/dl per la donna.

Quando il corpo non riesce a smaltire correttamente gli acidi urici, poiché questi vengono prodotti in quantità eccessiva o perché l’attività renale non riesce a farlo con efficienza, si ha una condizione di iperuricemia.

L’iperuricemia è dunque la condizione necessaria per scatenare la gotta che, in sostanza, è una dolorosa infiammazione articolare dovuta all’accumulo e alla cristallizzazione degli acidi urici nelle articolazioni.

Hai un piede gonfio e molto dolente?
Chiedimi aiuto ora

Per la loro specifica struttura atomica, le molecole di acido urico tendono ad aggregarsi tra di loro, formando dunque dei cristalli.

Per la formazione di questi cristalli sono però necessarie grandi quantità di molecole di acido urico che però, normalmente, viene smaltito dall'attività renale.

Quando ciò non avviene, si ha una condizione di iperuricemia, che permette dunque alle molecole di aggregarsi, formando i cristalli.

Questi cristalli tendono, per gravità, a depositarsi verso il basso, in particolar modo nell'articolazione della falange dell'alluce, dove essa si interseca col metacarpo.

Lì, la grande quantità di cristalli di acido urico infiamma e danneggia le sacche sinoviali e l'articolazione tutta, dando origine quindi a grande dolore, rossore, edema e, spesso, anche febbre, che prende il nome di gotta.

Mediamente, occorrono oltre 9ml/dl di acidi urici per dare inizio alla cristallizzazione degli stessi, ma in particolari pazienti geneticamente predisposti possono scatenarsi casi di gotta anche con concentrazioni inferiori.

Sebbene la sedimentazione dei cristalli di acido urico sia possibile in ogni articolazione del corpo, oltre il 90% dei casi di gotta affliggono l'alluce e il piede.

Quali sono i sintomi della gotta?

La diagnosi e la cura della gotta
I cristalli di acidi urici si localizzano per sedimentazione nelle articolazioni, quasi sempre quelle del piede, dando origine a grande infiammazione delle sacche sinoviali delle falangi

Il sintomo più comune della gotta è l’intenso dolore articolare, simile a quello dell’artrite, che si localizza in corrispondenza di un’articolazione.

Oltre il 90% dei casi il deposito degli acidi urici cristallizzati avviene all’articolazione del metatarso e della falange dell’alluce, e solo in minima parte la gotta affligge gli arti superiori, come ad esempio le mani.

Questo, per un motivo di pura gravità: gli acidi urici concentrati e cristallizzati, difatti, si concentrano per attrazione gravitazionale in basso, alla punta dei piedi.

Il dolore della gotta è riportato come difficilmente sopportabile (spesso, lancinante), a cui spesso si affianca edema del piede e della caviglia, arrossamento, sensazione di intenso calore, febbre e, specie nelle forme croniche, la comparsa di noduli più o meno grandi, chiamati tofi, ripieni di cristalli di acido urico.

Se trascurata, la gotta si espande, e dalle articolazioni delle falangi e del metacarpo può affliggere anche altre parti del piede, come ad esempio il tendine calcaneale (il famoso tendine d’Achille).

Quando non curata, la gotta e l’iperuricemia aumenta di molto il rischio di formazione dei calcoli urinari (renali e vescicali), spesso compromettendo tutta la funzionalità renale.

Hai un piede gonfio e molto dolente?
Chiedimi aiuto ora

I pazienti tendenti all'iperuricemia dovrebbero curare particolarmente la loro dieta, moderando il consumo di alimenti molto ricchi di cellule, specie di origine animale, carichi di purina.

Gli alimenti da moderare sono dunque l'alcol, la carne delle fibre muscolari, il pesce e i molluschi, le interiora, i legumi e i grassi saturi.

Gli alimenti invece da preferire sono le uova, il latte ed i suoi derivati, la frutta e i cereali.

Come si diagnostica la gotta?

La diagnosi della gotta richiede sia un esame clinico che analisi di laboratorio, e dovrebbe sempre essere sospettata in pazienti con nota iperuricemia o, comunque, difficoltà e/ insufficienze renali.

L’anamnesi è una parte fondamentale della diagnosi della gotta: eventuali precedenti clinici vanno rigorosamente analizzati, così come la presenza di patologie coesistenti, specie quelle riguardanti il sistema renale.

L’esame clinico tende a confermare l’evidenza dell’artrite gottosa monolaterale, con i relativi sintomi classici del gonfiore dell’alluce e del piede, l’intenso dolore anche al minimo tatto o pressione, il rossore e l’eventuale e successive estensioni della sintomatologia ad altre parti del corpo (sintomi di gotta in stadio avanzato).

Sempre in sede clinica oggettiva, il Medico può procedere anche alla diagnosi differenziale, escludendo ad esempio altre patologie che potrebbero dare sintomatologia similare, come ad esempio la tromboflebite o il piede diabetico.

L’analisi degli acidi urici e del livello di uricemia, causa di rischio maggiore per la gotta, è altresì prescritta dal Medico ed è un utile market diagnostico, anche se alcuni pazienti malati di gotta presentano valori uremici nella norma.

La prescrizione dell’invasiva atrocentesi è riservata solo a casi in cui il dubbio diagnostico permane, mentre la radiografia del piede e delle articolazioni coinvolte dalla gotta può essere utile per confermare i depositi articolari.

Hai un piede gonfio e molto dolente?
Chiedimi aiuto ora

Vi sono quattro stadi della gotta: asintomatico, acuto, intervallare e cronico.

Lo stato asintomatico, come il nome lascia intuire, si ha quando, pur in presenza di accertata iperuricemia, non vi sono sintomi evidenti.

Lo stato acuto è invece molto doloroso, e si scatena solitamente dopo che un particolare evento ha causato un innalzamento del picco dell'iperuricemia.

Compare estremo dolore, febbre, gonfiore del piede ed edema, e questi sintomi si scatenano ed aumentano d'intensità specialmente di notte.

Questo stato regredisce in circa una settimana (che da inizio allo stato intervallare), dando sollievo momentaneo al paziente.

Lo stato cronico è invece raggiunto dopo molti anni di stati acuti trascurati e mai curati, quando il livello di iperuricemia è ormai permanentemente alto.

Lo stato cronico comporta attacchi sempre più dolenti ed acuti, con la spesso quasi certa compromissione irreversibile dell'attività renale, oltreché a permanenti danni articolari.

Come si cura la gotta?

Gotta tarsale della caviglia
Gotta tarsale della caviglia
Paziente con gotta localizzata al tarsale di caviglia

Appurato che la gotta è solo la manifestazione sintomatologica dell’iperuricemia, la cura è conseguente, e si basa sul controllo della stessa da parte del metabolismo del paziente.

L’attacco acuto della gotta si combatte tenendo a riposo il piede affetto dall’artrite e utilizzando, sotto rigoroso controllo medico, farmaci FANS e a base di colchicina, che oltre ad avere proprietà antinfiammatorie ed analgesiche, risulta anche utile per abbassare il livello degli acidi urici.

Il piede affetto dalla gotta dovrebbe essere immobilizzato e scoperto, eventualmente raffreddato con impacchi freschi.

L’iperuricemia è curata con particolari farmaci capaci, in sostanza, di inibire la produzione di acido urico delle cellule, come ad esempio il noto allopurinolo, oppure il nuovo Adenuric.

Anche se il comportamento alimentare è un fattore scatenante minimale nell’insorgenza della gotta, viene spesso modificata la dieta del paziente, eliminando cibi ricchi di purine e limitando il consumo di alcol (che spesso viene eliminato totalmente dalla dieta).

Datosi che l’eliminazione degli acidi urici viene effettuata prevalentemente per via renale, è indispensabile che il paziente sia educato al giusto apporto idrico quotidiano, che risulta anche utile per prevenire la formazione di pericolosi (e dolorosi) calcoli renali.

Hai un piede gonfio e molto dolente?
Chiedimi aiuto ora

Sebbene la moderna Medicina abbia ormai stabilito che la predisposizione alla gotta sia genetica, i rischi di aumento dell'incidenza dell'affezione aumentano in presenza di fattori scatenanti.

Tali fattori sono essenzialmente di origine dietetica e comportamentale: una dieta troppo ricca di purine (carne), l'obesità, il consumo abituale di alcol, l'inadeguato approvvigionamento idrico quotidiano, il mancato controllo periodico delle analisi del sangue.

Sono tutti fattori scatenanti la gotta, poiché capaci di aumentare il livello di uricemia del sangue, favorendo quindi l'insorgenza della dolorosissima patologia.

Ci sono fattori scatenanti o predisponenti la gotta?

Da tempo la Medicina ha appurato non solo la correlazione della gotta con l’iperuricemia, ma anche la correlazione tra l’insorgenza della patologia e la predisposizione genetica del paziente.

Difatti, come molte altre patologie, la gotta è strettamente correlata alla predisposizione genetica e, solo in minima parte, agli stili di vita.

La predisposizione alla produzione elevata di acidi urici e/o la difficoltà allo smaltimento degli stessi è un fattore genetico su cui non è possibile intervenire, ma che è possibile comunque trattare con l’adeguata cura farmacologica.

Per secoli, si è ritenuto che la gotta fosse una ‘malattia del benessere’, poiché scatenata da alti consumi di proteine (carne), spesso accessibile solo a determinate fasce (un tempo, quelle ricche) della popolazione.

In realtà, sebbene sia comunque necessario per tutti provvedere ad un’alimentazione varia ed equilibrata, moderando il consumo di carni, l’incidenza dell’iperuricemia è in larga misura genetica.

Premesso ciò, è doveroso sottolineare come l’alcolismo, il consumo smodato di carne, la tendenza a non bere a sufficienza durante la giornata e l’obesità siano, in buona sostanza, tutti fattori predisponenti all’aumento del livello di acidi urici nel corpo, che a sua volta è elemento indispensabile per l’insorgenza della gotta.

Sotto quest'ottica, anche una dieta totalmente innaturale come quella chetogenica, a lungo andare e se non tenuta sotto stretto controllo medico, può risultare un fattore scatenante dell'iperuricemia, che può portare alla gotta.

Hai un piede gonfio e molto dolente?
Chiedimi aiuto ora

L'artrite gottosa è la dolorosa manifestazione clinica della gotta, del tutto simile alle artriti comuni articolari, ma con la differenza che l'infiammazione non è data e sostenuta da un attacco batterico, bensì dai cristalli di acido urico.

I sintomi cominciano quando una quantità eccessiva di acidi urici, cristallizzati, precipitano a ridosso di un'articolazione, solitamente una delle due falangi dell'alluce, dando inizio ad un fortissimo dolore che, sovente, impedisce al paziente non solo di camminare, ma anche di poggiare il lenzuolo sul piede.

L'intenso dolore, riferito come insopportabile, raggiunge il picco nelle ore successive alla sua insorgenza, per poi scemare e risolversi in circa una settimana.

Questa quiescenza però non è di buon auspicio per il paziente: la gotta intervallare prima o poi si manifesta di nuovo in fasi acute sempre peggiori e sempre maggiormente ravvicinate, sino a divenire cronica.

Ecco perché l'opportuna terapia d'urgenza a base di colchina deve essere iniziata quanto prima, e poi seguita da un controllo meticoloso dell'uricemia, con modifica della dieta e la somministrazione di specifici farmaci, come ad esempio l'allopurinolo.

Qual’è il Medico che può diagnosticare e curare la gotta?

La gotta è un’affezione che interessa le basi della biologia umana e della Medicina, pertanto ogni Medico competente, a prescindere dalla sua specializzazione, è grado di diagnosticarla e curarla.

Quindi, la diagnosi di gotta può essere fatta anche da un Medico di Medicina Generale, e dunque un Medico di base.

Tuttavia, datosi che la gotta riguarda quasi esclusivamente il piede e la gamba, il Medico con grande esperienza che può diagnosticare e curare al meglio la patologia è il Chirurgo Vascolare, conosciuto anche come Angiologo.

Il Chirurgo Vascolare ha tutta la competenza necessaria non solo per diagnosticare e curare la gotta, ma anche per provvedere all’idonea diagnosi differenziale, evitando dunque al paziente terapie sbagliate e non pertinenti, confuse con la cura di ben altre patologie che potrebbero essere, a prima vista, similari (ad esempio, il piede diabetico).

Hai un piede gonfio e molto dolente?
Chiedimi aiuto ora
Chirurgia Vascolare, angiologia e terapia del linfedema a Milano
Quindi ricorda che...
  • La gotta è una dolorosa infiammazione di un'articolazione, quasi sempre quella dell'alluce, causata da un accumulo abnorme di cristalli di acido urico;
  • La cristallizzazione degli acidi urici è possibile solo in presenza di grandi quantità di essi nel sangue (iperuricemia);
  • L'iperuricemia si ha quando il corpo produce troppe molecole di acido urico oppure non riesce ad espellerne a sufficienza per mezzo dell'attività renale;
  • Gl iacidi urici sono un sotto-prodotto del metabolismo, in particolar modo del degrado della purina, una molecola di scarto della replicazione cellulare;
  • La predisposizione all'iperuricemia è genetica, e solo in minima parte essa è dovuta agli stili di vita;
  • L'obesità, il consumo smodato di carne, la dieta chetogenica, il consumo cronico di alcol e la mancanza di adeguata idratazione quotidiana sono fattori scatenanti l'iperuricemia;
  • Situazioni di insufficienza renale o comunque di problemi all'apparato renale possono far insorgere l'iperuricemia, e quindi agevolare l'insorgenza della gotta;
  • Il sintomo principale della gotta è l'estremo dolore dell'articolazione affetta dal deposito dei cristalli di acidi urici, a cui si aggiunge rossose, edema, febbre e la formazione di noduli pieni di acido urico chiamati tofi;
  • La gotta in fase acuta solitamente recede in una settimana, dando un periodo di quiescenza chiamato stato intervallare;
  • Se non si interviene con l'opportuna terapia, gli attacchi acuti peggiorano nel corso degli anni, dando origine alla gotta cronica;
  • La diagnosi della gotta è eseguita su base clinica e con il ricorso all'esame dell'uricemia, mentre solo raramente è ormai necessario ricorrere all'atrocentesi;
  • La terapia della gotta acuta prevede il riposo assoluto dell'arto, l'uso di FANS e colchicina, farmaco moderno con azione analgesica e antinfiammatoria, in grado anche di diminuire l'uricemia;
  • Curata la fase acuta della gotta, è imperativo impostare la giusta terapia anti-iperuricemia per il paziente, a base di farmaci specifici come l'allupurinolo e la modifica della dieta;
  • La gotta può essere confusa con una tromboflebite o con il piede diabetico, quindi è sempre necessario ricorrere ad un Medico esperto prima d'intraprendere qualsiasi terapia o cura

Pensi di soffrire di gotta? Vieni a trovarmi nel mio studio

Contatta il tuo chirurgo vascolare a Milano

Sono un Chirurgo Vascolare perfezionata da oltre Trent’anni nella salute e nel benessere di piedi e gambe, con particolare riguardo verso le patologie croniche e degenerative.

Nel mio studio di Milano, in Via della Moscova, posso aiutarti se sospetti di essere affetto da gotta, aiutandoti a diagnosticarla oppure escluderla, e provvedendo anche all’eventuale terapia farmacologica che può aiutarti a guarire.

Vent'anni di chirurgia vascolare e migliaia di casi clinici trattati con successo, l'eccellenza nella cura delle linfopatie e trent'anni di esperienza medica sempre al tuo servizio.

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Medico Chirurgo, specializzata in Chirurgia Vascolare e perfezionata nelle patologie linfatiche, in Oncologia Linfatica, in Proctologia, in Podoiatria e in Vulnologia.

Nella sua trentennale professione si è focalizzata sulla cura e sul trattamento (anche chirurgico) delle lesioni croniche a decorso ulcerativo, sulla corretta diagnosi e terapia del linfedema e sulla particolare cura e gestione del paziente oncologico pre e post chirurgia.

È uno dei pochi Medici in Italia ad occuparsi della complicata gestione dei pazienti con linfedema primitivo (congenito), e particolare attenzione è stata sempre rivolta alla diagnosi e alla gestione della paziente affetta da lipedema, malattia per la quale la Dottoressa ha sempre richiesto l’adeguato riconoscimento come reale patologia, distaccata dalla semplice obesità o adiposità localizzata.

Il suo approccio terapeutico per i pazienti linfatici è basato sulla Terapia Complessa Decongestionante, e su un follow-up preciso, puntuale e costante, comprensivo di particolare riguardo alla cura della cute e al linfobendaggio.

Come Medico Estetico, la Dottoressa si è dedicata con particolare riguardo al benessere e alla salute delle gambe, adottando nuovi approcci chirurgici per la risoluzione del lipedema (la Liposuzione a Zone Selettive) e il protocollo estetico ElastSkin, per la riduzione significativa della cellulite e della lassità cutanea di cosce e caviglie.

La Dott.ssa Luisella Troyer è Chirurgo Vascolare nel reparto vulnologico del Piede Diabetico dell’Istituto Clinico Città Studi di Milano, e visita privatamente presso il suo studio Salus Mea in centro città, in Via della Moscova 60.

Perfezionata anche in Proctologia e nella risoluzione della patologia emorroidale, nel suo studio risolve i casi più complicati emorroidi patologiche, utilizzando l'avanzata tecnica a scleromousse stabilizzata con aria sterilizzata.

Come Medico Podoiatra, la Dottoressa si occupa a 360° della salute del piede, con servizi di Podoiatria e Podologia avanzati, dalla pedicure sanitaria sino alla cura delle ulcere gravi nei pazienti affetti da piede diabetico.

Nel suo ambulatorio privato, eroga terapie avanzate per la riduzione del pannicolo adiposo di cosce e glutei, terapie sclerosanti e Terapia Complessa Decongestionante.

A Milano, se sei affetto da una ferita cronica che non guarisce, soffri di stasi linfatica, un accumulo abnorme di grasso, varici e vene varicose o semplicemente vuoi il benessere per le tue gambe, la Dott.ssa Luisella Troyer può aiutarti: semplicemente, chiamala.

Vuoi parlare con la Dottoressa?
La Dottoressa è qui per aiutarti.
Lasciale ora il tuo numero, e ti richiamerà subito.* *Compatibilmente con la gestione dei pazienti e degli interventi medici e chirurgici

La sicurezza medica per la tua bellezza, sempre

Medicina estetica centro medico a Milano

Lo studio della Dott.ssa Luisella Troyer è uno studio medico, dove opera esclusivamente personale sanitario.

Tutti i trattamenti medico-estetici sono dunque erogati da Medici, fisioterapisti od infermieri professionisti, specializzati proprio nelle dismorfie del pannicolo adiposo e nel ringiovanimento del corpo.

Lo studio della Dottoressa non è un centro estetico, e tutti i trattamenti di natura estetica sono prescritti esclusivamente dopo l'idonea visita medica.

Una sicurezza per te, un dovere legale ed etico per la Dottoressa.

Così tu sarai sempre tranquilla, avrai costantemente il monitoraggio medico e tutta l'affidabilità di un'equipe sanitaria d'eccellenza, dedicata proprio alla tua bellezza.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per richiedere una visita di Medicina Estetica con la Dottoressa!

Soffri di pelle delle gambe cadente, prolassata e disidratata?
Affidati all'eccellenza medica del protocollo ElastSkin

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

ElastSkin è il protocollo medico-estetico ideato dalla Dott.ssa Luisella Troyer, che consente di riportare elasticità, tono e idratazione della pelle ad alti livelli, senza ricorrere alla Chirurgia Plastica.

Il protocollo, ideato dalla Dott.ssa Troyer dopo la sua lunga esperienza con i più noti inestetismi delle gambe, può essere applicato con successo anche alle pazienti affette da cellulite, lipedema e invecchiamento precoce della pelle.

I risultati sono sbalorditivi: pelle immediatamente più tonica, più liscia, più idratata e più elastica.

Senza dolore, senza chirurgia: solo con la tua nuova pelle bellissima, come sei tu.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per richiedere un trattamento ElastSkin!

Non puoi pagare subito un trattamento?
La Dottoressa ti permette di pagare con calma, senza interessi

Finanziamento a tasso zero per la Medicina Estetica a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer è prima di tutto un Medico, che ha dedicato la sua intera vita professionale alla Medicina, e al benessere dei propri pazienti.

Ciò vuol dire che, per lei, il mero guadagno è totalmente secondario alla salute dei pazienti.

Anche di quelli che, per le mille difficoltà della vita, avrebbero bisogno di trattamenti che non possono però onorare sul momento.

Perciò, ogni trattamento della Dottoressa può essere pagato senza finanziamento, senza alcun tipo di interessi e senza lucro, ratealmente da tre a dodici mesi.

Senza intercessione bancaria e senza finanziarie: solo con la garanzia del rapporto fiduciario Medico-paziente.

Affinché tu stia semplicemente bene, a prescindere dalla tua capacità di spesa.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per avere tutte le informazioni sui pagamenti rateali!

Hai paura di perdere i risultati ottenuti con tanto sforzo?
La Dottoressa ti aiuta: pacchetti mantenimento 12 mesi tutto incluso

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Medico che opera in scienza e coscienza, sempre.

Sa perfettamente che molti trattamenti, anche se estremamente efficaci, hanno bisogno di regolare manutenzione nel tempo, per non perdere i vantaggi ottenuti, spesso con molto sforzo.

Ecco perché, per ogni trattamento con protocollo ElastSkin (Radiofrequenza Medica, Elettroporazione Medica, ultrasuoni HiFu) ti propone un conveniente e vantaggioso piano di mantenimento, che copre tutti e 12 i mesi dell'anno.

Ad un costo calmierato, nell'esclusivo interesse della tua salute.

Così tu non dovrai preoccuparti di nulla, e le tue gambe rimarranno sempre belle e in salute: gli operatori specializzati e i Clinici dell'equipe della Dottoressa si prenderanno cura di te con un piano di mantenimento personalizzato, che ti consentirà di rilassarti ed essere sempre sicura, curata e in salute.

Perché per la Dottoressa tu non sei una semplice paziente: sei un'amica e una persona speciale, da proteggere ed aiutare tutto l'anno.

Proprio come i veri amici fanno.

E la Dottoressa è sempre tua amica, una vera amica.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per richiedere il tuo piano di mantenimento personalizzato!

Sei incinta e hai le gambe gonfie e dolenti?
La Dottoressa è qui per aiutare te e il tuo bambino

Cura delle vene varicose e delle caviglie gonfie per le donne in gravidanza

La Dott.ssa Luisella Troyer ha giurato di proteggere la tua vita e la tua salute, sempre.

Anche, e forse soprattutto, in un momento estremamente importante e delicato, come quello che ti sta portando a divenire mamma.

La Dottoressa sa bene che, durante la gravidanza, le tue gambe sono costantemente provate dal peso del tuo bambino.

Questo le porta a divenire spesso gonfie, dolenti, pesanti.

In molti casi, la gravidanza è l’inizio di una degenerazione dei tessuti delle vene della futura mamma, che sfocia poi in una cronica insufficienza venosa, con la comparsa di dolenti vene varicose.

Proprio per questo, dal frutto della sua trentennale esperienza, la Dottoressa ha ideato il protocollo medico “Mamma Protetta”, che può aiutarti a prevenire le patologie vascolari e a preservare la salute delle tue gambe.

Per gambe belle, sane e in salute anche nel periodo più speciale della tua vita: la Dottoressa è sempre con te!

Clicca qui e scopri il protocollo "Mamma Protetta" per la salute delle tue gambe in gravidanza!

Sei affetta da lipedema e devi intervenire chirurgicamente?
Affidati al protocollo chirurgico della Dott.ssa Luisella Troyer

Liposuzione specifica per il lipedema Lipedema Reduction Surgery

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Chirurgo Vascolare perfezionata nel lipedema e nel trattamento di tutte le dismorfie del pannicolo adiposo degli arti inferiori.

Oltre trent'anni fa, è stata uno dei primi Medici ad ipotizzare la presenza della nuova patologia scollegata dall'obesità, conosciuta ora come lipedema.

La costante ricerca clinica su questa grave dismorfia che colpisce esclusivamente le donne le ha permesso di sviluppare un nuovo protocollo chirurgico specificatamente pensato per il lipedema.

Dopo anni di studio e ricerca sul lipedema, la Dottoressa ha quindi ideato il protocollo di Liposuzione a Zone Selettive.

Un protocollo innovativo che si basa sul rispetto dei tessuti sani della paziente, sull'intervento localizzato in micro-zone e su un piano terapeutico che comprende il protocollo estetico ElastSkin.

Un aiuto d'eccellenza per le molte donne che, ogni giorno, soffrono sia piscologicamente che fisicamente per una patologia non decisa da loro, tutt'ora poco conosciuta in Italia, che ne causa spesso esclusione sociale e profonda sofferenza.

Clicca qui e scopri la Liposuzione a Zone Selettive per combattere il lipedema!

Soffri di emorroidi patologiche e dolorose?
La Dottoressa può aiutarti a risolverle per sempre

Cura delle emorroidi patologiche a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Chirurgo Vascolare perfezionata in Proctologia avanzata.

Nel suo studio di Via della Moscova somministra trattamenti di ultima generazione per la cura delle emorroidi patologiche, del tutto indolori.

Potrai quindi eliminare definitivamente le tue emorroidi che ti tormentano da tanto tempo, con il trattamento avanzato di scleromousse stabilizzata con aria sterilizzata.

Dall'esperienza medica d'eccellenza, un trattamento di alta qualità per liberarti per sempre dal problema delle emorroidi.

Veloce, sicuro, definitivo, totalmente indolore: finalmente, l'unica valida alternativa all'intervento chirurgico.

Clicca qui e scopri come liberarti per sempre e senza dolore dalle tue emorroidi!

Hai varici grandi ed antiestetiche sulle gambe?
La Dottoressa può eliminarle senza chirurgia e senza dolore

Cura delle vene varicose a Milano

Come Chirurgo Vascolare, la Dott.ssa Luisella Troyer ha grande esperienza nel rimuovere vene varicose anche di grandi dimensioni senza ricorrere alla chirurgia, con trattamenti mini-invasivi e totalmente indolore.

Trent'anni di esperienza medica e continua ricerca scientifica di alto livello le hanno permesso di padroneggiare le migliori terapie sclerosanti a guida ecografica, efficaci, sicure e rapide, per risolvere anche i casi più complicati di vene varicose.

Nello studio della Dottoressa potrai ripristinare la bellezza e la funzionalità delle tue gambe, eliminando per sempre le anti-estetiche e pericolose varici in tutta tranquillità, con sedute indolore e di breve durata.

La Medicina angiologica sicura, affidabile ed efficace, frutto della costante ricerca medica.

Affinché tu possa tornare a stare bene con le tue gambe, senza più dolori, pruriti o pesantezza, tipici delle vene varicose.

Clicca qui e scopri come liberarti per sempre e senza dolore dalle tue varici!

Hai una polizza assicurativa Unisalute?
La Dott.ssa Luisella Troyer è un Medico convenzionato

Medico convenzionato con Unisalute

Se hai una polizza Unisalute, puoi effettuare una visita in convenzione con la Dott.ssa Luisella Troyer.

La Dott.ssa Luisella Troyer è infatti un Medico convenzionato con Unisalute: le visite ed i trattamenti della Dottoressa in regime ospedaliero possono quindi esserti rimborsati o direttamente prenotati dalla tua assicurazione, secondo il tuo piano sanitario.

Chiedi tutte le info al nostro centralino chiamando il 348.96.89.650: saremo felici di aiutarti.

Chatbot e articoli scritti da un algoritmo? No, grazie.

No chatbot logo

Ogni pagina di questo sito è stata scritta da un professionista sanitario e della comunicazione sanitaria. Umano.

La Dott.ssa Luisella Troyer apprezza la tecnologia, ma crede che le informazioni sanitarie debbano (almeno al momento) essere fornite da professionisti sanitari umani, in scienza e coscienza.

Anche se chiamerai il centralino al 348.96.89.650 oppure manderai un messaggio su WhatsApp, a risponderti sarà sempre e comunque un umano.

In questo sito non troverai pagine scritte da un algoritmo, né composte da un'intelligenza artificiale che si affida al machine learning.

A quello, la Dottoressa preferisce ancora lo human learning, che si fa studiando su libri e pubblicazioni, nonché esercitando la professione medica in prima linea, giorno dopo giorno.

Queste pagine sono state scritte da professionisti sanitari (Medici esperti di informazione sanitaria), e sono state progettate per essere chiare, facili e comprensibili da tutti, anche (e soprattutto) per chi non è Medico.

Per te, paziente o semplice curioso lettore.

Pensate da umani per umani, per proteggere la tua salute, ed aiutarti a capire meglio la Medicina.

Non sono articoli per personale sanitario, ma non vogliono esserlo: il loro scopo è quello di fornire aiuto e supporto ai pazienti, in linguaggio chiaro e facilmente comprensibile.

Per questi motivi, la Dottoressa ritiene che l'uso dell'Intelligenza Artificiale negli articoli sanitari è, al momento, troppo incerto per poter essere affidabile: ogni articolo sanitario, che riguarda il bene prezioso della salute dei pazienti, deve quindi essere obbligatoriamente scritto, verificato ed approvato da personale sanitario, esperto e qualificato.

In tutto il sito è vietato l'utilizzo di testi, immagini, loghi, logotipi, video e qualsiasi altro media di produzione originale per l'addestramento di sistemi di intelligenza artificiale generativa, così come l'utilizzo di mezzi automatizzati di data scraping.

Condividi questa pagina

Vuoi prenotare una visita con me online? Fallo da qui

Se vuoi prenotare rapidamente una visita con me nel mio studio di Milano in Via della Moscova, 60 (fermata MM2 Moscova), puoi farlo comodamente da qui.

Clicca sul pulsante PRENOTA UNA VISITA qui in basso, e scegli il primo appuntamento disponibile in modalità sicura e protetta, grazie a Miodottore.it

Prenota una visita con la Dott.ssa Luisella Troyer su Miodottore.it
Luisella Troyer - MioDottore.it

Mandami un messaggio. Sono qui per aiutarti.

Angiologo Milano - Cura del linfedema e del lipedema

Compila il modulo sottostante e verrai ricontattato entro 24 ore.

Se preferisci il telefono, chiama il 348.96.89.650

Ricorda che, per obblighi deontologici (e anche per buon senso) non posso effettuare diagnosi a distanza.
Tutti i miei eventuali consigli o pareri non potranno mai sostituire una visita specialistica.

Tutti i campi con * sono obbligatori.

Se il form ti da problemi d'invio, manda una mail a info@milanolinfedema.it
*

Questo modulo è sicuro e protetto da Google reCAPTCHA
Le tue gambe belle,
come le hai sempre desiderate.
La Dottoressa che si prende cura delle tue gambe, da oltre 30 anni.
Le tue gambe belle,
come le hai sempre desiderate.
La Dottoressa che cura e protegge le tue gambe, da oltre 30 anni.
I miei pazienti dicono:
‟Dottoressa eccezionale. Sono un caso raro e particolarmente difficile, eppure in questi anni in cui mi sta seguendo si è sempre mostrata abilissima e sempre disponibile, e mi ha aiutato più volte.” Carlo
‟La dottoressa Troyer si distingue per la sua empatia, professionalità e cordialità. Mi ritengo molto soddisfatta." Deborah
‟La Dott.ssa Troyer ti accoglie e mostra da subito empatia nei confronti del paziente, motivando le soluzioni adatte alla risoluzione della problematica. Staff meraviglioso e sempre disponibile nel rispondere a qualsiasi bisogno e necessità del paziente!" Elisa