Il tuo Angiologo a Milano,
per gambe belle e sane.
Da oltre 30 anni, l'eccellenza specialistica per le tue gambe.
Un mondo di salute e benessere per le tue gambe, frutto della costante ricerca medica specialistica della Dott.ssa Luisella Troyer:
Il tuo angiologo di eccellenza a Milano
Il tuo Angiologo a Milano,
per gambe belle e sane.
Un mondo di salute e benessere per le tue gambe, frutto della costante ricerca medica specialistica della Dott.ssa Luisella Troyer:
Il tuo angiologo di eccellenza a Milano
Da oltre 30 anni, l'eccellenza specialistica per le tue gambe.

Dott.ssa Luisella Troyer
Chirurgo Vascolare Angiologo a MilanoAngiologo a Milano

Specializzata in linfedema e lipedema

Migliaia di casi clinici trattati con successo.
20 anni di Chirurgia Vascolare.
Alta diagnostica non invasiva.
L'eccellenza nella cura delle linfopatie.
La costante ricerca medica sul lipedema.
Oltre trent'anni d'esperienza per curarti.
Il tuo Angiologo a Milano.

Dottoressa Luisella Troyer Chirurgo Vascolare a Milano

Hai un problema?
Chiedi aiuto alla
Dott.ssa Luisella Troyer.
È QUI PER AIUTARTI,
SEMPRE.

Richiedi ora l'aiuto della
Dott.ssa Luisella Troyer
Lasciaci ora il tuo numero, e ti richiameremo subito.
Riceverai una chiamata entro 24 ore

I miei pazienti dicono:
‟La sua umanità e la sua comprensione per la mia patologia sono qualità a cui non do davvero prezzo. Grazie Dottoressa.” Giovanni
‟A Milano, ma credo anche in Italia, è dura trovare medici specializzati in linfologia come la Dottoressa Troyer. Consigliatissima." Enzo
‟Secondo me la medicina deve essere anche così: il supporto psicologico al paziente è fondamentale, almeno per me." Luca

Attenzione: quest'articolo tratta di materie a carattere medico scientifico.
Per quanto le informazioni in esso contenute siano state selezionate e riportate con cura e con la massima precisione scientifica, non possono e non potranno mai sostituire il parere di un Medico o una visita medica specialistica, e debbono pertanto essere utilizzate per uso esclusivamente informativo.
In caso di dubbi e o domande, chiedi sempre consiglio ad un Medico.

Quest'articolo è stato aggiornato dalla Dott.ssa Luisella Troyer il giorno: mercoledì 14 settembre, 2022

Luisella Troyer - MioDottore.it

La culotte de cheval

La culotte de cheval in una donna

Sei una donna e sei affetta sin da quando eri piccina da una anomala forma dei fianchi, che te li fa sembrare molto più ‘grossi’ e voluminosi rispetto al resto del corpo, rendendo il tuo aspetto poco armonico e proporzionato?
Non sei da sola: questa conformazione è una tipica condizione che affligge molte donne come te, ed è conosciuta da secoli, specie ai popoli mediterranei.

La ‘culotte de cheval’ è il nome gergale, in francese, di una condizione tipica della donna mediterranea che, in Medicina, viene chiamata lipedema.
Almeno, di un tipo ben specifico di lipedema.

Leggi questa pagina per scoprire come mai i tuoi fianchi sono così grossi e poco armonici, e cosa puoi fare per migliorare il loro aspetto.

Cos’è la culotte de cheval?

La culotte de cheval in una donna
Culotte de cheval (evidenziata in rosso) su paziente di 27 anni, con fisico normoconformato

La cosiddetta culotte de cheval è il nome comune di un particolare tipo di condizione prerogativa esclusiva del sesso femminile, che prende il nome di lipedema.
Più precisamente, la culotte de cheval è la condizione sintomatica del lipedema di I tipologia, con cui comunemente si identifica.

Il nome ‘culotte de cheval’ (pantalone da cavallo, in italiano) ha origine nei secoli scorsi, quando, non essendo ancora stati inventati i capi elasticizzati, per andare a cavallo si usava indossare particolari pantaloni ben aderenti fino al terzo medio della coscia, ma molto più larghi nella parte superiore.

Questo singolare ‘sbuffo’ del tessuto era indispensabile per garantire i movimenti dei fantini, rendendo la cavalcata molto più agevole.
Tale forma di pantalone ha spiccate analogie estetiche con l’accumulo di grasso sproporzionato che molte donne lamentano, da qui l’etimologia del nome.

La culotte de cheval in una donna
Un vecchio paio di pantaloni da cavalcata, usati fino all'avvento dei tessuti elasticizzati.
Si può notare l'analogia del taglio dei pantaloni con l'accumulo di grasso tipico del lipedema di I tipo, da cui il nome 'culotte de cheval'

La culotte de cheval è la forma forse più comune di lipedema, sicuramente la più riconoscibile ad occhio anche non esperto.
Si manifesta ai fianchi della donna (spesso, di corporatura normale o anche magra), e si presenta come un accumulo bilaterale di grasso totalmente sproporzionato, che termina grossomodo sopra al terzo medio della coscia.
In termini medici, tale zona è chiamata zona dei trocanteri (o zona trocanterica), e coincide col punto proprio dove la testa del femore si unisce all’anca.

La caratteristica saliente della culotte de cheval è che l’accumulo abnorme di grasso si accentra solo in questa zona dei trocanteri, risparmiando tutto il resto della coscia o della gamba.
Proprio questa sua iper-localizzazione è una delle cause della sua sgradevolezza estetica.

Vuoi liberarti del grasso sui fianchi?
Posso aiutarti, contattami ora

Il grasso della culotte de cheval non è necessariamente patologico: è dipeso da una predisposizione genetica (il lipedema) che, entro certi limiti, è considerato una caratteristica peculiare di certi tipi di donna, nello specifico quelli mediterranei.

Già le donne del nord Europa e dei paesi scandinavi, difatti, sono meno portate al lipedema, quindi all'accumulo di grasso su cosce, fianchi, glutei e gambe in generale.
Di contro, sono più portate ad accumulare grasso in zona addominale, al contrario quindi delle donne mediterranee.

La culotte de cheval quindi dipende esclusivamente dal patrimonio genetico della donna: è alto il rischio nelle donne delle nostre latitudini, mentre è basso nelle donne di origine nordica.
Ovviamente, con le società iper-connesse di questo particolare periodo storico, il rimescolamento genetico delle popolazioni sta portando anche ad un ovvio ed inevitabile rimescolamento della predisposizione delle patologie e delle condizioni fisiche, introducendo quindi il problema del lipedema anche in zone del mondo dove, sino a pochi decenni fa, la patologia era praticamente assente.

Non cellulite, ma lipedema

Il tipo di lipedema
I punti del corpo dove il lipedema può manifestarsi: I tipo ai fianchi (culotte de cheval); II tipo ai fianchi e alle cosce; III tipo ai fianchi, cosce e caviglie; IV alle braccia; V alle caviglie

La culotte de cheval è la manifestazione tipica di una condizione patologica chiamata lipedema di I tipo.
Il lipedema è a sua volta una patologia di prerogativa esclusivamente femminile, di origine quasi certamente genetica.

Si manifesta come un accumulo sproporzionato e consistente di grasso (spesso anzi, abnorme), che si localizza in zone ben precise del corpo della donna: fianchi, glutei, cosce e gambe.
In una sua particolare tipologia (lipedema di IV tipo) l’accumulo di adipe coinvolge anche le braccia, ed il lipedema si definisce quindi lipedema brachiale.

La culotte de cheval è dunque una delle tante manifestazioni del lipedema, e nello specifico il lipedema di I tipo.

Non è dunque correlato alla condizione di semplice adiposità localizzata (chiamata volgarmente ‘cellulite’), e non è neppure dettato dallo stato di obesità: è un accumulo abnorme deciso su base genetica, che non dipende (né risente) da dieta o attività fisica.

Vuoi liberarti del grasso sui fianchi?
Posso aiutarti, contattami ora

Quanto è comune la culotte de cheval?

Molto: si stima che ben l’11% delle donne, a livello globale, siano affette dal lipedema di I tipo, quindi la culotte de cheval.
Questi numeri rendono quindi la condizione estremamente diffusa, con una maggiore frequenza statistica proprio nelle donne di origine mediterranea.
Anche in questo caso, la maggiore predisposizione delle donne nostrane alla culotte de cheval è quasi sicuramente basata su ereditarietà genetica.

Vuoi liberarti del grasso sui fianchi?
Posso aiutarti, contattami ora

La culotte de cheval è dipesa dalla ritenzione idrica?

Il tipo di lipedema
Culotte de cheval su paziente di 42 anni

No: la culotte de cheval è un accumulo abnorme e localizzato di grasso, quindi tessuto solido.
Il tessuto dell’adipe è composto da particolari cellule specializzate, chiamate adipociti.
Per mezzo degli adipociti, il corpo umano immagazzina le risorse energetiche, sotto forma di trigliceridi.

Gli adipociti degli adulti, al contrario di molte altre tipologie di cellule del corpo, non hanno più la capacità di moltiplicarsi dividendosi (iperplasia), ma mantengono la possibilità di aumentare di volume (ipertrofia).
Gli adipociti del lipedema sono dunque di grossa dimensione, cellule talmente grandi che il corpo non riesce più a smaltire, neppure col meccanismo della chetosi.

Tali cellule sono solide, e tutte unite formano il pannicolo adiposo abnorme che è la culotte de cheval.
Non ha quindi senso parlare di ‘ritenzione idrica’, termine caro all’industria cosmetica e al marketing che la supporta, ma totalmente inesistente dal punto di vista medico.

Usare quindi creme, gel, fanghi, bendaggi o qualsiasi altro prodotto ‘drenante’ è totalmente inutile contro la culotte de cheval, poiché il grasso che la compone è insensibile a pressoché qualsiasi prodotto topico.

Vuoi liberarti del grasso sui fianchi?
Posso aiutarti, contattami ora

L’attività fisica e la dieta possono ridurre la culotte de cheval?

Il tipo di lipedema
Culotte de cheval su paziente di 36 anni

No, se non in minima parte (quando va bene).
Gli adipociti che compongono il lipedema sono definiti ‘impazziti’ proprio perché, al contrario delle altre cellule di grasso del corpo, non rispondono all’attività fisica oppure alla dieta.

Si è ormai appurato scientificamente che ogni tipo di attività fisica, anche la più impegnativa, ha un effetto sulla tonaca muscolare e sul pannicolo adiposo normale del corpo, ma ha scarsi o nulli effetti contro il grasso del lipedema.

Anche la dieta chetogenica, su cui un tempo si riponevano grandi speranze, ha dimostrato di essere ben poco efficace, con l’aggiunta di grossi effetti collaterali per la paziente (soprattutto di origine psicologica).

Spesso, la paziente affetta dalla culotte de cheval si auto-punisce con diete al limite della sopportazione, e con un’attività fisica estenuante, nel tentativo di ‘smaltire’ quel grasso localizzato ai fianchi.
I risultati son sempre gli stessi: un dimagrimento eccessivo in ogni parte del corpo eccetto la zona della culotte de cheval.

Vuoi liberarti del grasso sui fianchi?
Posso aiutarti, contattami ora

È decisamente un luogo comune quello proposto da molti personal trainer delle palestre alle loro clienti, che vuole un percorso (spesso, molto duro) di allenamento degli arti inferiori per la risoluzione della culotte de cheval.
Spesso, tale allenamento incorpora estenuanti sessioni di squat, a volte al limite della sopportazione fisica.

Questi programmi si rivelano sostanzialmente inutili per il grasso del lipedema, di cui la culotte de cheval è solo una delle tante possibili manifestazioni esterne.
Semplicemente, la paziente in iper-allenamento vede tonificare la propria massa muscolare, ma non vede diminuire l'accumulo di grasso ai fianchi che anzi, essendo presente sopra al muscolo ipertrofico, risulta ancora più evidente e visibile.

Come può essere trattata la culotte de cheval?

C’è un solo modo per migliorare l’estetica dei fianchi e riportare armonia nel corpo della paziente affetta dal lipedema di I tipo, e questo metodo passa necessariamente per un intervento di tipo meccanico.
Vale a dire l’asportazione, o la distruzione, del pannicolo adiposo in eccesso che forma al culotte de cheval.

Come ogni altro tipo di lipedema, anche la culotte de cheval può essere suddivisa in gradi di severità, in ordine crescente di gravità, dal I al VI grado.
All’aumentare del grado, aumenta anche contestualmente la massa di grasso che forma l’accumulo adiposo.

A seconda dunque di quanto è fisicamente ‘corposo’ il lipedema, la terapia può essere di tipo chirurgico o medico, mediante specifici macchinari ad energia.

La liposuzione per il lipedema a Milano
Liposuzione selettiva su lipedema I tipo (culotte de cheval), II stadio di gravità

Culotte de cheval di I o II stadio di gravità possono essere risolte (o comunque, ridotte) con trattamenti quali la Cavitazione Medica e la Radiofrequenza Medica, uniti a specifici massaggi modellanti.
Culotte de cheval superiori al II stadio hanno sempre indicazione chirurgica, e devono essere sottoposte all’intervento di liposuzione.

Anche se il Medico opta per l’intervento chirurgico, per massimizzare i risultati e per accelerare il decorso post-operatorio è quasi sempre indicato accorpare poi uno specifico ciclo di Radiofrequenza Medica e massaggi specifici, che solitamente vengono pianificati già durante la preparazione dell’operazione.

Vuoi liberarti del grasso sui fianchi?
Posso aiutarti, contattami ora

Come funziona la Cavitazione Medica per la riduzione della culotte de cheval?

Cavitazione Medica a Milano
La Cavitazione Medica per la culotte de cheval viene eseguita con uno speciale manipolo di grandi dimensioni, che lavora ad una frequenza bassa, di circa 39 KHZ

La Cavitazione Medica è il trattamento medico-estetico che ha come scopo principale quello della distruzione definitiva delle cellule adipose.
Si basa sul principio della cavitazione, cioè quel fenomeno fisico che si crea quando ad un liquido viene trasmessa in breve tempo molta energia, tale da creare delle micro-bolle, chiamate bolle di cavitazione.

Tali micro-bolle a loro volta contengono parte dell’energia originaria, ed implodono, rilasciandola, al contatto con una superficie solida.
Questa implosione danneggia la superficie, anche quelle di materiali molto duri.
Un tipico esempio di cavitazione, ben conosciuto da tutti, è la corrosione dell’elica delle navi, creata proprio dalle micro-bolle che si creano nell’acqua durante il turbinio dell’elica stessa.

Nel corpo umano, che per 3/4 è composto proprio da liquidi, il fenomeno della cavitazione può dunque essere sfruttato anche a livello medicale, per distruggere in maniera selezionata determinate parti, o tessuti che dir si voglia.
Quando è usata in medicina, la cavitazione prende quindi il nome di Cavitazione Medica, e diviene un vero e proprio trattamento terapeutico.

La Cavitazione Medica viene effettuata tramite un manipolo ad ultrasuoni, di varia frequenza (da 1MHZ a 39 KHZ circa).
Tale manipolo emette un fascio ultrasonico di varia potenzia (selezionabile dall’operatore sanitario) che, penetrato nei tessuti in profondità, ben sotto il pannicolo adiposo, eccita il liquido interstiziale (la linfa) e ne causa la vaporizzazione immediata, con la formazione delle micro-bolle.

Queste micro bolle implodono appena vengono a contatto con gli adipociti, cioè le cellule solide del grasso, provocandone la lisi (rottura).
Distrutti, i residui della cellula sono così riassorbiti dal sistema linfatico, che provvederà poi a trasportarli al circolo venoso, dove verranno smaltiti da fegato e reni, secondo il normale metabolismo.

La Cavitazione Medica è da molti anni usata con successo per ridurre il pannicolo adiposo in eccesso del corpo umano, compreso quello del lipedema: la sua iper-settorialità e la sua ottima efficacia contro il pannicolo di grasso (anche fibrotico), unita alla sua non invasività lo fanno essere il trattamento non chirurgico di prima linea anche per la culotte de cheval, almeno fino al secondo stadio di gravità.

Mediamente, la Cavitazione Medica riesce a ‘scavare’ il pannicolo adiposo per circa 1-1,5 cm, ma vi sono casi di pazienti in cui il trattamento riesce ancora meglio, e si riescono a raggiungere anche i 2,8-3 cm.

In ogni caso, essendo un intervento medico e non chirurgico, la Cavitazione Medica è destinata a quei casi di culotte de cheval moderati, al massimo entro il II stadio di gravità.
Stadi più severi richiedono quasi sempre un intervento chirurgico per essere risolti.

Vuoi liberarti del grasso sui fianchi?
Posso aiutarti, contattami ora

Anche se la realtà dei fatti non piace alle multinazionali della cosmetica e dell'estetica, non esiste attualmente nessuna crema, gel o unguento miracoloso in grado di 'drenare' il grasso in eccesso dal corpo, oppure combattere la tanto abusata 'ritenzione idrica'.

Il nostro corpo è già capace di bilanciare perfettamente i propri liquidi proprio grazie al sistema linfatico: una complessa ed incredibilmente variagata rete di vasi linfatici che permea tutto l'organismo, deputata proprio al drenaggio del liquido interstiziale (la linfa), a sua volta scarto del normale metabolismo.

Non si dovrebbe quindi mai cadere nel tranello della pubblicità, e spendere molti soldi in prodotti sostanzialmente inutili per il nostro corpo, anche di marca nota e molto costosa.
Il grasso della culotte de cheval è poi composto da adipociti, cioè cellule solide di grandi dimensioni: è impossibile da 'drenare', anche per il nostro sistema linfatico!

La liposuzione per ridurre la culotte de cheval: quando è richiesta, e come funziona?

La liposuzione, o lipoaspirazione, è la tecnica chirurgica regina per l’asportazione dell’adipe superfluo del corpo.
Inventata in Italia sul finire degli anni ’70 del 1900, ha avuto un successo pressoché immediato, ed è stata via via perfezionata nel corso dei decenni, sino a raggiungere gli standard (molto alti) attuali.

Si basa sul presupposto dell’aspirazione meccanica delle cellule di grasso, effettuata per mezzo di sottili cannule aspiranti, di varia tecnologia.
Queste cannule vengono infilate sottopelle, tra l’ipoderma e lo strato muscolare superficiale, dove per l’appunto si concentra il pannicolo adiposo.
Il grasso viene quindi aspirato per mezzo di un aspiratore, e convogliato in un contenitore dove sarà poi smaltito.

Agli albori della tecnica, le cannule erano di grosso diametro e rigorosamente a vibrazione meccanica: al Chirurgo era quindi richiesta grande forza muscolare per aspirare meccanicamente il grasso, e l’operazione lasciava grossi effetti collaterali, inevitabili per l’epoca, quali grandi ematomi, diffuse ecchimosi, dolore post-operatorio e lungo tempo di convalescenza.

Allo stato attuale della tecnologia, ora è possibile ottenere grandi risultati dall’intervento di lipoaspirazione, con minimi (anzi, quasi sempre del tutto assenti) fastidi post-operatori.
Questo grazie ai nuovi protocolli chirurgici e all’avanzamento tecnologico delle cannule aspiranti, nonché dalla rivoluzione, cominciata a metà anni ’80, della tecnica ‘wet’, cioè ‘bagnata’.

Tale tecnica chirurgica prevede, prima dell’aspirazione vera e propria, l’infiltrazione sottopelle di una particolare preparazione chiamata soluzione di Klein.

Questo liquido è composto da soluzione fisiologica, adrenalina, lidocaina e bicarbonato.
La soluzione di Klein, entro pochi minuti dalla sua infiltrazione nel pannicolo adiposo, rende tumescenti gli adipociti, cioè li fa diventare ancora più voluminosi e, per così dire, ‘friabili’.

Con questo sistema diviene quindi molto più agevole, per il Chirurgo, rimuovere l’eccesso di adipe, poiché il grasso tumescente è molto più facile da aspirare.
In aggiunta, il vasocostrittore (l’adrenalina) e l’anestetico locale diminuiscono sia il sanguinamento che il dolore post-operatorio, minimizzando quindi ematomi, ecchimosi, lividi e, in generale, il dolore per la paziente.

La tecnologia di lipoaspirazione wet si presta benissimo ad essere accoppiata all’uso delle moderne cannule ad ultrasuoni UAL (Ultrasound Assisted Liposuction), oppure anche alle cannule al laser LAL (Laser Assisted Liposuction) o radiofrequenza RFAL (RadioFrequency Assisted Liposuction).

Quale che sia la cannula scelta dal Chirurgo (spesso, la scelta si basa su preferenze squisitamente personali, dato che tutte le tecniche sono di pressoché eguale efficacia), la liposuzione moderna permette di essere estremamente precisi e selettivi: è infatti possibile asportare sezioni di adipe anche molto piccole (come ad esempio le culotte de cheval di I grado di severità), senza essere troppo invasivi per la paziente, anche in anestesia locale.

Vuoi liberarti del grasso sui fianchi?
Posso aiutarti, contattami ora

Come tutte le altre forme di lipedema, anche il grasso della culotte de cheval può essere molto dolente al tatto e alla palpazione.
Questo è dovuto al pannicolo adiposo iper-localizzato che, comprimendo le terminazione nervose superficiali, causa dolore (anche estremo) al tatto.

Questa condizione, benché non caratteristica sempre presente, è considerata uno dei molti sintomi soggettivi del lipedema, e può aiutare il Medico nella sua diagnosi.
Dunque, anche la paziente affetta da culotte de cheval può avere male se viene toccata ai fianchi, a volte anche senza particolare forza pressoria.

Molte pazienti riferiscono dolore anche al semplice sfioramento dei vestiti sui fianchi, alcune anche durante il sonno, con il semplice peso delle lenzuola e delle coperte.

Palestra ed attività fisica possono ridurre la culotte de cheval?

Essenzialmente, no.
Benché la quotidiana attività fisica sia un requisito essenziale per ogni persona (specie la camminata su base giornaliera), il grasso che forma la culotte de cheval è sostanzialmente insensibile a qualsiasi esercizio, sia aerobico che anaerobico.
E questo, per una ben nota caratteristica del lipedema (di cui la culotte de cheval è solo una delle tante manifestazioni): i suoi adipociti sono talmente voluminosi che i trigliceridi che li compongono non sono suscettibili al meccanismo della chetosi.

Quindi, aumentando l’attività fisica, sia aerobica che anaerobica, la paziente sostanzialmente aumenta e tonifica la sua massa muscolare che, paradossalmente, gonfiandosi non fa altro che accentuare il grasso della culotte de cheval, poiché lo spinge ancor più verso l’esterno.

Ecco perché qualsiasi protocollo d’allenamento, anche il più impegnativo e severo, solitamente produce un solo risultato: la paziente vede tonificarsi tutte le parti del corpo eccetto proprio i fianchi che, anzi, risultano ancora più voluminosi.

Vuoi liberarti del grasso sui fianchi?
Posso aiutarti, contattami ora

Una giusta dieta può eliminare la culotte de cheval?

Anche in questo caso, no.
Il grasso del lipedema è praticamente insensibile alla dieta, anche quella più estrema e sbilanciata, come la chetogenica.
La statistica clinica ormai ci ha reso ben chiaro che nessun tipo di dieta riesce a ridurre in maniera sostanziale il volume degli adipociti della culotte de cheval, che rimane essenzialmente lo stesso.

Sebbene una buona alimentazione, possibilmente varia ed equilibrata, sia alla base per una buona salute, il grasso del lipedema sembra comportarsi in maniera totalmente impazzita rispetto a tutti gli altri adipociti del corpo.

Questo, molto probabilmente, è dovuto alla dimensione delle cellule adipose, solitamente tra le più grandi di tutto il corpo, che l’organismo fa fatica a scomporre grazie al meccanismo della chetosi.

La paziente affetta da culotte de cheval dunque, a volte anche mal consigliata, tende a auto-punirsi con diete estreme, che hanno tutte una fine comune: la fanno dimagrire dalla vita in su, mentre il grasso dei fianchi rimane inalterato.

Vuoi liberarti del grasso sui fianchi?
Posso aiutarti, contattami ora

Ma quindi, la chirurgia è davvero l’unica arma efficace contro la culotte de cheval?

Spesso, sì.
Come detto prima, in casi di lipedema di lieve entità è possibile ottenere buoni risultati con la Cavitazione Medica, ma per i casi più severi di accumulo di grasso il ricorso alla lipoaspirazione è inevitabile.

Pannicoli adiposi sulla zona dei trocanteri che superano i 2-3 cm di spessore sono tutti indicati per il trattamento chirurgico, poiché la Cavitazione Medica ha dei limiti di profondità, dove le micro-bolle riescono effettivamente ad essere efficaci.

Vuoi liberarti del grasso sui fianchi?
Posso aiutarti, contattami ora

La liposuzione moderna può dare ottimi risultati contro la culotte de cheval, a patto che sia eseguita da un Chirurgo competente, particolarmente formato nel lipedema e nella sua gestione (a volte, molto complessa).

Le tecniche cosiddette 'wet', di cui la tecnica WAL (Water-Assisted Liposuction) è forse la più famosa, permettono di agire anche in anestesia locale anche a livello ambulatoriale, risparmiando dunque alla paziente l'anestesia generale e il ricovero.

A livello chirurgico, la paziente ideale per l'intervento di liposuzione è una paziente ancora giovane, con un fisico tonico e ben definito, che ha solo la culotte de cheval come accumulo sproporzionato ed abnorme di grasso.
Se in buona salute e con una buona elasticità cutanea, tuttavia, è possibile praticare l'intervento anche alla paziente di età più avanzata.

Le tue gambe sono in questo stato?

La cavitazione medica per il lipedema a Milano

Scopri la Cavitazione Medica della Dott.ssa Troyer

clicca qui e scopri cos'è
Chirurgia Vascolare, angiologia e terapia del linfedema a Milano
Quindi ricorda che...
  • La culotte de cheval è una condizione estetica comune a molte donne, particolarmente diffusa in quelle mediterranee;
  • A livello medico, la culotte de cheval è una delle possibili manifestazioni del lipedema di I tipo;
  • La culotte de cheval non è necessariamente patologica, ma lo diventa quando le sue dimensioni creano disagio psicologico o anche funzionale alla paziente;
  • La culotte de cheval si manifesta come un accumulo abnorme e sempre sproporzionato di grasso nelle regioni dei trocanteri della donna (i fianchi);
  • Essendo tessuto solido, il pannicolo adiposo della culotte de cheval non risente dei massaggi linfodrenanti;
  • Gli adipociti della culotte de cheval sono definiti 'impazziti', poiché non rispondono alla regolare attività fisica o a nessun regime dietetico;
  • La paziente affetta da culotte de cheval, per quanto s'impegni in dieta ed attività fisica, non ottiene particolari benefici nella zona dei fianchi, che rimangono sempre sproporzionati;
  • Per riportare armonia ed equilibrio estentico nella paziente affetta da culotte de cheval è necessario ricorrere alla distruzione selettiva del grasso che la compone;
  • Culotte de cheval di modesta gravità (lipedema di I tipo fino al II stadio di gravità) possono essere efficacemente trattate con la Cavitazione Medica;
  • Pannicoli adiposi importanti della culotte de cheval richiedono un approccio chirurgico, per mezzo della liposuzione;
  • La liposuzione per la culotte de cheval non mira al dimagrimento della paziente, ma a riportare le giuste proporzioni nella zona dei trocanteri

Ascolta la Dott.ssa Luisella Troyer spiegare cos'è la culotte de cheval

La culotte de cheval è una condizione che affligge molte donne, specie quelle di origine mediterranea.
È la manifestazione clinica più evidente del lipedema di I tipo, ma non sempre è considerata patologica: entro certi limiti, è una predisposizione ritenuta fisiologica.
Ciò nonostante, negli ultimi decenni è ritenuta esteticamente poco piacevole, almeno per i moderni canoni occidentali.

Ascolta dalla voce della Dottoressa cos'è la culotte de cheval, come si manifesta e come si può ridurre, grazie alle moderne tecniche mediche e chirurgiche.

Vuoi ridurre il grasso sui fianchi a Milano? Posso aiutarti

Contatta il tuo chirurgo vascolare a Milano

Il mio studio di Milano è specializzato nella diagnosi e nel trattamento del lipedema, di cui la culotte de cheval è una delle tante manifestazioni cliniche.
La mia equipe composta da tecnici, infermieri, Chirurgi e Medici è altamente specializzata proprio nella gestione delle pazienti affette da accumulo abnorme localizzato di grasso nei fianchi, e possiamo offrire il servizio migliore per riportare armonia nelle forme del tuo corpo.

Tutti i Chirurghi del mio staff sono specializzati in Liposuzione a Zone Selettive, un particolare tipo di protocollo chirurgico, ideato assieme al Collega Dott. Alberto Gallucci e alla Dott.ssa Antonella Montagnese, che permette di trattare zone iper-localizzate di adipe in maniera efficace e totalmente indolore per la paziente, evitandole spesso anche l'anestesia generale.

Nel mio studio di Via della Moscova 60 c'è un'intera equipe di esperti infermieri e massofisioterapisti, specializzati nel massaggio linfodrenante e nel massaggio modellante, per massimizzare gli esiti della post-chirurgia di liposuzione ed aiutarti a guarire velocemente, senza dolore e senza perdere giorni preziosi del tuo lavoro.

Da oltre 30 anni, tutta la mia ricerca medica e scientifica è stata indirizzata verso il benessere e la salute delle tue gambe, e ho appositamente ideato il protocollo ElastSkin per permetterti di liberarti del grasso in eccesso e della culotte de cheval mantenendo la tua pelle giovane e fresca.
Solo il meglio per le tue gambe: è questa la mia promessa per te.

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Chirurgo Vascolare specializzata nelle patologie linfatiche, in oncologia linfatica e in vulnologia.
Nella sua trentennale professione si è focalizzata sulla cura e sul trattamento (anche chirurgico) delle lesioni croniche a decorso ulcerativo, sulla corretta diagnosi e terapia del linfedema e sulla particolare cura e gestione del paziente oncologico pre e post chirurgia.

È uno dei pochi Medici in Italia ad occuparsi della complicata gestione dei pazienti con linfedema primitivo (congenito), e particolare attenzione è stata sempre rivolta alla diagnosi e alla gestione della paziente affetta da lipedema, malattia per la quale la Dottoressa ha sempre richiesto l’adeguato riconoscimento come reale patologia, distaccata dalla semplice obesità o adiposità localizzata.

Il suo approccio terapeutico per i pazienti linfatici è basato sulla Terapia Complessa Decongestionante, e su un follow-up preciso, puntuale e costante, comprensivo di particolare riguardo alla cura della cute e al linfobendaggio.
Come Medico Estetico, la Dottoressa si è specializzata in particolare riguardo sul benessere e la salute delle gambe, ideando nuovi approcci chirurgici per la risoluzione del lipedema (la Liposuzione a Zone Selettive) e il protocollo estetico ElastSkin, per la riduzione significativa della cellulite e della lassità cutanea di cosce e caviglie.

La Dott.ssa Luisella Troyer è Chirurgo d’Urgenza nel reparto vulnologico del Piede Diabetico dell’Istituto Clinico Città Studi di Milano, e visita privatamente presso il suo studio Salus Mea in centro città, in Via della Moscova 60.
Nel suo ambulatorio privato, eroga terapie avanzate per la riduzione del pannicolo adiposo di cosce e glutei, terapie sclerosanti e Terapia Complessa Decongestionante.
A Milano, se sei affetto da una ferita cronica che non guarisce, soffri di stasi linfatica, un accumulo abnorme di grasso, varici e vene varicose o semplicemente vuoi il benessere per le tue gambe, la Dott.ssa Luisella Troyer può aiutarti: semplicemente, chiamala.

Vuoi parlare con la Dottoressa?
La Dottoressa è qui per aiutarti.
Lasciale ora il tuo numero, e ti richiamerà subito.* *Compatibilmente con la gestione dei pazienti e degli interventi medici e chirurgici

Soffri di pelle delle gambe cadente, prolassata e disidratata?
Affidati all'eccellenza medica del protocollo ElastSkin

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

ElastSkin è il protocollo medico-estetico ideato dalla Dott.ssa Luisella Troyer, che consente di riportare elasticità, tono e idratazione della pelle ad alti livelli, senza ricorrere alla Chirurgia Plastica.

Il protocollo, ideato dalla Dott.ssa Troyer dopo la sua lunga esperienza con i più noti inestetismi delle gambe, può essere applicato con successo anche alle pazienti affette da cellulite, lipedema e invecchiamento precoce della pelle.

I risultati sono sbalorditivi: pelle immediatamente più tonica, più liscia, più idratata e più elastica.
Senza dolore, senza chirurgia: solo con la tua nuova pelle bellissima, come sei tu.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per richiedere un trattamento ElastSkin!

Non puoi pagare subito un trattamento?
La Dottoressa ti permette di pagare con calma, senza interessi

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer è prima di tutto un Medico, che ha dedicato la sua intera vita professionale alla Medicina, e al benessere dei propri pazienti.

Ciò vuol dire che, per lei, il mero guadagno è totalmente secondario alla salute dei pazienti. Anche di quelli che, per le mille difficoltà della vita, avrebbero bisogno di trattamenti che non possono però onorare sul momento.

Perciò, ogni trattamento della Dottoressa può essere pagato senza finanziamento, senza alcun tipo di interessi e senza lucro, ratealmente da tre a dodici mesi.
Senza intercessione bancaria e senza finanziarie: solo con la garanzia del rapporto fiduciario Medico-paziente.
Affinché tu stia semplicemente bene, a prescindere dalla tua capacità di spesa.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per avere tutte le informazioni sui pagamenti rateali!

Hai paura di perdere i risultati ottenuti con tanto sforzo?
La Dottoressa ti aiuta: pacchetti mantenimento 12 mesi tutto incluso

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Medico che opera in scienza e coscienza, sempre.

Sa perfettamente che molti trattamenti, anche se estremamente efficaci, hanno bisogno di regolare manutenzione nel tempo, per non perdere i vantaggi ottenuti, spesso con molto sforzo.

Ecco perché, per ogni trattamento con protocollo ElastSkin (Radiofrequenza Medica, Elettroporazione Medica, ultrasuoni HiFu) ti propone un conveniente e vantaggioso piano di mantenimento, che copre tutti e 12 i mesi dell'anno.
Ad un costo calmierato, nell'esclusivo interesse della tua salute.

Così tu non dovrai preoccuparti di nulla, e le tue gambe rimarranno sempre belle e in salute: gli operatori specializzati e i Clinici dell'equipe della Dottoressa si prenderanno cura di te con un piano di mantenimento personalizzato, che ti consentirà di rilassarti ed essere sempre sicura, curata e in salute.

Perché per la Dottoressa tu non sei una semplice paziente: sei un'amica e una persona speciale, da proteggere ed aiutare tutto l'anno.
Proprio come i veri amici fanno.
E la Dottoressa è sempre tua amica, una vera amica.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per richiedere il tuo piano di mantenimento personalizzato!

Sei incinta e hai le gambe gonfie e dolenti?
La Dottoressa è qui per aiutare te e il tuo bambino

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer ha giurato di proteggere la tua vita e la tua salute, sempre.
Anche, e forse soprattutto, in un momento estremamente importante e delicato, come quello che ti sta portando a divenire mamma.

La Dottoressa sa bene che, durante la gravidanza, le tue gambe sono costantemente provate dal peso del tuo bambino.
Questo le porta a divenire spesso gonfie, dolenti, pesanti.

In molti casi, la gravidanza è l’inizio di una degenerazione dei tessuti delle vene della futura mamma, che sfocia poi in una cronica insufficienza venosa, con la comparsa di dolenti vene varicose.

Proprio per questo, dal frutto della sua trentennale esperienza, la Dottoressa ha ideato il protocollo medico “Mamma Protetta”, che può aiutarti a prevenire le patologie vascolari e a preservare la salute delle tue gambe.

Per gambe belle, sane e in salute anche nel periodo più speciale della tua vita: la Dottoressa è sempre con te!

Clicca qui e scopri il protocollo "Mamma Protetta" per la salute delle tue gambe in gravidanza!

Hai una polizza assicurativa Unisalute?
La Dott.ssa Luisella Troyer è un Medico convenzionato

Medico convenzionato con Unisalute

Se hai una polizza Unisalute, puoi effettuare una visita in convenzione con la Dott.ssa Luisella Troyer.
La Dott.ssa Luisella Troyer è infatti un Medico convenzionato con Unisalute: le visite ed i trattamenti della Dottoressa in regime ospedaliero possono quindi esserti rimborsati o direttamente prenotati dalla tua assicurazione, secondo il tuo piano sanitario.
Chiedi tutte le info al nostro centralino chiamando il 348.96.89.650: saremo felici di aiutarti.

Condividi questa pagina

Vuoi prenotare una visita con me online? Fallo da qui

Se vuoi prenotare rapidamente una visita con me nel mio studio di Milano in Via della Moscova, 60 (fermata MM2 Moscova), puoi farlo comodamente da qui.
Clicca sul pulsante PRENOTA UNA VISITA qui in basso, e scegli il primo appuntamento disponibile in modalità sicura e protetta, grazie a Miodottore.it

Luisella Troyer - MioDottore.it

Mandami un messaggio. Sono qui per aiutarti.

Angiologo Milano - Cura del linfedema e del lipedema

Compila il modulo sottostante e verrai ricontattato entro 24 ore.
Ricorda che, per obblighi deontologici (e anche per buon senso) non posso effettuare diagnosi a distanza.
Tutti i miei eventuali consigli o pareri non potranno mai sostituire una visita specialistica.

Tutti i campi con * sono obbligatori.

*

Questo modulo è sicuro e protetto da Google reCAPTCHA
Le tue gambe belle,
come le hai sempre desiderate.
La Dottoressa specializzata solo per le tue gambe, da oltre 30 anni.
Le tue gambe belle,
come le hai sempre desiderate.
La Dottoressa specializzata solo per le tue gambe, da oltre 30 anni.
I miei pazienti dicono:
‟Non serve di certo la mia recensione a rafforzare l'immagine di un medico eccezionale come la Dottoressa, ma mi sentivo in dovere comunque di dirlo a tutti!” Serena
‟Trovare un medico esperto di Linfedema in Italia è utopia pura: non ringrazierò mai abbastanza quel giorno che ho visto il suo sito! Stupenda!" Alessandra
‟Grazie Dottoressa, grazie di cuore! Non finirò mai di esserle grato, sempre!" Giovanni