Il tuo Angiologo a Milano,
per gambe belle e sane.
Da oltre 30 anni, l'eccellenza specialistica per le tue gambe.
Un mondo di salute e benessere per le tue gambe, frutto della costante ricerca medica specialistica della Dott.ssa Luisella Troyer:
Il tuo angiologo di eccellenza a Milano
Il tuo Angiologo a Milano,
per gambe belle e sane.
Un mondo di salute e benessere per le tue gambe, frutto della costante ricerca medica specialistica della Dott.ssa Luisella Troyer:
Il tuo angiologo di eccellenza a Milano
Da oltre 30 anni, l'eccellenza specialistica per le tue gambe.

Dott.ssa Luisella Troyer
Chirurgo Vascolare Angiologo a MilanoAngiologo a Milano

Specializzata in linfedema e lipedema

Migliaia di casi clinici trattati con successo.
20 anni di Chirurgia Vascolare.
Alta diagnostica non invasiva.
L'eccellenza nella cura delle linfopatie.
La costante ricerca medica sul lipedema.
Oltre trent'anni d'esperienza per curarti.
Il tuo Angiologo a Milano.

Dottoressa Luisella Troyer Chirurgo Vascolare a Milano

Hai un problema?
Chiedi aiuto alla
Dott.ssa Luisella Troyer.
È QUI PER AIUTARTI,
SEMPRE.

Richiedi ora l'aiuto della
Dott.ssa Luisella Troyer
Lasciaci ora il tuo numero, e ti richiameremo subito.
Riceverai una chiamata entro 24 ore

I miei pazienti dicono:
‟Non sono brava con le parole, figuriamoci le recensioni, ma non potevo risparmiarmi dal ringraziare questa persona stupenda!” Germana
‟Ulcera venosa bruttissima: posso dire che se ho ancora la caviglia attaccata alla gamba è senz'altro per l'enorme pazienza che la Dottoressa ha avuto con me.
Questa recensione è quindi doverosa"
Egisto
‟Mi ha dato degli ottimi consigli per evitare che la mia patologia, il diabete, che mi tormenta da anni, finisca poi col distruggermi anche i piedi.
Sicuramente sarà lei il mio medico di riferimento per il futuro."
Grazia

Attenzione: quest'articolo tratta di materie a carattere medico scientifico.
Per quanto le informazioni in esso contenute siano state selezionate e riportate con cura e con la massima precisione scientifica, non possono e non potranno mai sostituire il parere di un Medico o una visita medica specialistica, e debbono pertanto essere utilizzate per uso esclusivamente informativo.
In caso di dubbi e o domande, chiedi sempre consiglio ad un Medico.

Quest'articolo è stato aggiornato dalla Dott.ssa Luisella Troyer il giorno: mercoledì 14 settembre, 2022

Luisella Troyer - MioDottore.it

Le gambe gonfie e dolenti in gravidanza

Le gambne gonfie in gravidanza

Sei una donna in stato interessante, e ti stai accorgendo che le tue gambe sono insolitamente gonfie e dolenti?

Questa situazione è abbastanza tipica per una donna incinta, e in molti casi non deve preoccuparti: si tratta di una condizione fisiologica e temporanea, che regredisce spontaneamente dopo il puerperio.

Però, in alcuni casi, la gravidanza può portare a complicazioni permanenti per le tue gambe, in particolar modo per il tuo circolo venoso inferiore.

Leggi questa pagina scritta dalla Dott.ssa Luisella Troyer, Chirurgo Vascolare, per sapere cosa puoi fare per affievolire i sintomi delle gambe gonfie e dolenti in gravidanza.

La gravidanza, un’esperienza unica per la donna, che ne modifica per sempre il corpo

Le gambne gonfie in gravidanza

La gravidanza è il periodo di gestazione della donna, complemento ultimo del suo ciclo mestruale.

Comincia dal concepimento, cioè dall’incontro dei due gameti (spermatozoo e ovulo), in seguito ad accoppiamento sessuale oppure a fecondazione assistita, che danno origine alla prima cellula del nuovo organismo (embrione), e al conseguente suo sviluppo (il feto).

Dopo un adeguato periodo di gestazione (nella normalità, 40 settimane), in cui l’embrione diventa feto, la gravidanza è conclusa con il parto, e con la nascita del nuovo essere umano, l’infante.

Nei mammiferi, quindi esseri umani inclusi, la gravidanza è un periodo di importanza cruciale per la vita, specie di quella della donna.

L’evoluzione ha infatti decretato l’indissolubile rapporto tra il feto e la mamma: al contrario di molte altre specie animali, difatti, i mammiferi sono gli unici che fanno sviluppare il nuovo membro della specie direttamente da dentro il loro corpo, e che provvedono ad un lungo periodo di allattamento e cura del neonato.

Questo legame, fortissimo quindi, modifica la donna sia a livello fisiologico che psicologico.

Le modifiche possono essere temporanee oppure persistenti, anche dopo la fine del puerperio (cioè il periodo che va dal parto fino allo svezzamento dell’infante).

Nei secoli, il rapporto intenso madre-figlio è stato analizzato innumerevoli volte da pressoché ogni civiltà, divenendo per tutte (nessuna esclusa) di importanza fondamentale, e cardine per la costruzione della socialità e della famiglia per come noi la viviamo ancora oggi.Sei incinta e hai gambe grosse e gonfie?
Contattami, posso aiutarti

Al contrario di quello che si pensava nel passato, una donna in gravidanza non deve 'mangiare per due', ma deve mantenere quanto più possibile contenuto il suo peso ponderale.

Il bambino, come è noto, assimila il suo nutrimento da quello della mamma, mediante il cordone ombellicale, ma questo nutrimento deve essere comunque variegato e bilanciato.

Ecco perché è di fondamentale importanza che la donna in gravidanza, oltre ai normali e fisiologici chili in più dovuti dal feto e dal liquido amniotico, mantenga comunque un rigoroso controllo dei suoi grassi.

Questo ridurrà problemi muscolari, articolari e vascolari, diminuendo il rischio dello sviluppo di patologie croniche (come ad esempio le vene varicose).

La modifica del corpo della donna in gravidanza: un fatto fisiologico naturale, che non deve spaventare

Le gambe gonfie in gravidanza

La femmina della specie, nell’uomo come in tutti gli altri mammiferi, è quella deputata a divenire il ‘contenitore’ del nuovo nascituro.

Pertanto, l’evoluzione ha fatto sì, nei millenni, che il suo corpo si preparasse al meglio al compito, adottando tutta una (lunga) serie di modifiche, che cominciano già in fase di sviluppo della ragazzina (la pubertà).

Alcune di queste modifiche sono permamenti (come l’iper-sviluppo delle ghiandole mammarie), alcune altre sono temporanee ed esclusive allo stato del puerperio, come ad esempio la produzione di latte materno.

Questi cambiamenti sono mediati dagli ormoni estrogeni, veri e propri ‘attivatori’ che, automaticamente, dicono al corpo cosa, esattamente, deve fare per completare la gravidanza.

Già dalla fase del concepimento, il corpo della donna cambia, e si prepara ad accogliere al meglio l’embrione che diventerà il feto.

Ecco una lista (estremamente sintetica) dei parametri del corpo della donna che si modificano durante la gravidanza:

  • Il respiro si modifica, divenendo più profondo (per migliorare l’ossigenazione del corpo);
  • La pressione sistolica della donna aumenta, e anche la gittata cardiaca aumenta esponenzialmente (anche oltre il 40%);
  • La frequenza delle minzioni aumenta (pollachiuria), poiché aumenta l’attività renale e, specie nelle ultime settimane il feto preme in maniera importante sulla vescica;
  • Lo stomaco viene spinto in alto dall’aumento delle dimensioni dell’utero e dal liquido amniotico, e questo genera stipsi e frequenti episodi di gastrite;
  • La tiroide diviene ipertrofica e iperfunzionale, aumentando di molto il metabolismo;
  • Il peso del feto, del liquido amniotico e dell’utero ingrossato a dismisura provocano un’iper-pressione addominale, che si ripercuote sugli arti inferiori;
  • L’iper-pressione dovuta al feto e al liquido amniotico grava sulla circolazione venosa degli arti inferiori, stressando i tessuti interni delle vene e, non secondariamente, incidendo anche sul drenaggio della linfa da parte dei vasi linfatici

Molti di questi fenomeni, che si ribadisce sono del tutto naturali, hanno decorso temporaneo, e cessano subito dopo il parto.

Qualcuno, però, può dare origine a patologie croniche, specie se correlato al danneggiamento dei tessuti venosi.
È il caso delle emorroidi patologiche e delle vene varicose: patologie che, spesso, hanno origine proprio durante (o poco dopo) lo stato di gravidanza.

Più avanti in questa pagina, vedremo il perché.

Sei incinta e hai gambe grosse e gonfie?
Contattami, posso aiutarti

Differentemente da ciò che si era soliti pensare nel passato, la donna incinta può e deve mantenere una regolare e costante attività fisica, ovviamente compatibilmente con lo stato della sua gravidanza, e l'ingombro della pancia.

Una regolare camminata, difatti, è benefica sia per la mamma che per il bambino: l'ossigenazione si migliora, così come migliora la circolazione venosa di ritorno al cuore.

La sedentarietà e la dieta incontrollata, un tempo considerate vere e proprie prescrizioni per le donne gravide, in realtà portano solo svantaggi, anche seri, e vanno per questo rigorosamente eliminate.

Un'oretta circa di regolare camminata giornaliera è quindi quello che ti ci vuole, futura mamma: fa bene a te e fa bene al tuo figliolo!

L’edema degli arti inferiori in gravidanza: perché molte donne hanno le ‘gambe grosse’ quando aspettano un figlio?

In Medicina, per ‘edema’ s’intende un rigonfiamento anomalo di una parte del corpo, con aumento dei liquidi.
Molto spesso, tale rigonfiamento ha origine traumatica oppure infiammatoria: ad esempio, è normale in caso di una forte contusione muscolare, oppure durante un’infezione batterica di vario genere.

Durante la gravidanza, molte donne sperimentano un edema agli arti inferiori, quindi un ingrossamento generale delle gambe.

A volte, questo ingrossamento è così importante da far spaventare molto la paziente, che ricorre d’urgenza al Medico (in alcuni casi, anche in ospedale) poiché scossa e preoccupata.

Il motivo di questo rigonfiamento è l’insolita ed abnorme pressione che il feto, poco a poco, esercita sulla circolazione degli arti inferiori durante la gestazione.

All’aumentare del peso del bambino, e quindi del liquido amniotico e della ‘pancia’, aumenta conseguentemente anche la sua pressione su tutto il bacino, che scarica conseguentemente sugli arti inferiori.

Questa pressione genera compressione sia dei vasi linfatici che della circolazione sanguigna, che ne risulta quindi rallentata.

Le gambe quindi s’ingrossano, sia per la stasi linfatica che per il rallentamento della circolazione venosa, e l’edema si manifesta.

La buona notizia è che questa situazione è del tutto transitoria: finito il puerperio, la pressione addominale torna nella norma, e quindi smette di comprimere i vasi degli arti inferiori, risolvendo l’edema.

Sei incinta e hai gambe grosse e gonfie?
Contattami, posso aiutarti

Si può fare qualcosa per ridurre l’edema e il gonfiore delle gambe in gravidanza?

Il trattamento del linfedema a Milano

Le gambe gonfie in gravidanza sono un fenomeno fisiologico e temporaneo, che nella maggior parte dei casi regredisce spontaneamente senza bisogno di terapie

Come detto poco in alto, è la stessa presenza del feto a generare l’iper-pressione che, a sua volta, comprime i vasi e rallenta la circolazione linfatica e venosa delle gambe.

Ovviamente, non è possibile diminuire la dimensione del feto in sé (il bambino ha bisogno di crescere e svilupparsi normalmente, ed aumentare peso e volume), ma è possibile però alleviare i sintomi per le gambe della futura mamma.

In primis, la donna gravida deve seguire un giusto piano alimentare, eventualmente concordato col proprio Medico Ginecologo, per evitare l’eccessivo aumento di peso durante la gestazione.

Il perché, è ovvio e di immediata comprensione: maggior peso acquisito, maggior peso riversato sulle gambe, e maggiore aumento della pressione che i vasi delle stesse devono sopportare.

In secondo luogo, è importante aiutare il più possibile il sistema venoso a far correttamente ritornare il sangue al cuore.
Questo è effettuato mediante due ‘armi’ principali: la regolare camminata e l’uso di opportune calze elastiche compressive, di prescrizione medica.

La camminata regolare e giornaliera attiva il meccanismo del passo, che a sua volta inizia quella che in gergo medico viene chiamata ‘pompa muscolare’, il vero e proprio ‘motore’ che permette al sangue venoso di tornare al cuore e non ristagnare.

La camminata, unita all’uso delle calze elastocompressive, agevola la circolazione venosa e contribuisce a ridurre l’iper-pressione del feto sulle gambe.

Dal punto di vista linfatico, la donna incinta deve bere un adeguato quantitativo di acqua ogni giorno, evitando cibi troppo salati.

L’apporto idrico giornaliero è indispensabile per produrre un buon quantitativo di liquido interstiziale, e tenere quindi sempre efficiente il sistema linfatico.

La regolare camminata e, anche qui, l’uso delle calze elastiche faranno il resto, riducendo la fisiologica stasi linfatica dovuta all’iper-pressione del feto sui sottili vasi linfatici.Sei incinta e hai gambe grosse e gonfie?
Contattami, posso aiutarti

Al contrario di quello che comunemente si pensa, le calze elastiche mediche non sono scomode da portare, anzi: il loro tessuto, in trama piatta, benché rigido è comunque di immediato sollievo per le gambe.

Una volta indossate, calzano la pelle come un guanto, e il loro effetto è benefico ed instantaneo.

Il loro tessuto elastocompressivo è pensato per erogare una compressione graduata, dal basso verso l'alto, che si attiva sfruttando ogni più piccolo movimento muscolare.

Ne esistono di vari tipi, di varie classi di compressione e di qualsivoglia forma, per adattarsi a tutti i tipi di gamba e ad ogni esigenza.

E se le tue misure non rientrano in quelle standard, non preoccuparti: le ortopedie specializzate possono realizzartele su misura.

Vanno sempre prescritte da un Medico, e lo specialista che conosce perfettamente tutti i tipi e tutte le caratteristiche tecniche è il Chirurgo Vascolare.

I massaggi linfodrenanti palliativi: un rapido aiuto per stare subito meglio

Massaggio linfodrenante a Milano
Il massaggio linfodrenante permette di ottenere subito un'immediata sensazione di sollievo da gonfiore e pesantezza delle gambe

Per ridurre l'edema e la sensazione di pesantezza alle gambe durante una gravidanza, solitamente i consigli dati poco in alto sono necessari e sufficienti a garantire il contenimento dei sintomi.

Tuttavia, alcune donne gravide, anche con tutta la loro buona volontà, sperimentano comunque un gonfiore perenne alle gambe, con un'altrettanto cronica sensazione di pesantezza (in alcuni casi, di vero dolore).

In queste situazioni, può essere utile ricorrere ad un percorso terapeutico di tipo manuale, provvedendo a delle sedue di linfodrenaggio.

Il linfodrenaggio è una procedura medica-fisioterapica atta a smuovere la linfa, ed indirizzarla verso le stazioni linfonodali di drenaggio.

È praticata con un delicato massaggio effettuato da Medici, osteopati o fisioterapisti esperti, e ha il grande vantaggio di dare immediato sollievo alle pazienti con pesantezza e dolore alle gambe, dovute dall'iper-pressione della pancia gravida.

Non è una terapia invasiva, non prevede la somministrazione di farmaci e non è pericolosa per il bambino: è un delicatissimo massaggio, che dona sollievo immediato alle gambe, seppur momentaneo.

Nei casi in cui camminata ed uso di calze elastiche non sia sufficiente, oppure nel caso in cui la paziente comunque voglia fare di tutto per diminuire il disagio delle gambe gonfie e pesanti durante la sua gravidanza, il linfomassaggio effettuato da personale sanitario qualificato è un'ottima arma, che può portare subito immediato benessere.Sei incinta e hai gambe grosse e gonfie?
Contattami, posso aiutarti

È importante monitorare e, nel caso, correggere la postura in gravidanza?

Le gambe gonfie in gravidanza
Diffuse vene varicose su donna di 41 anni al 7° mese di gravidanza, dovute all'iper-pressione del feto

Un corretto appoggio plantare è fondamentale sempre, per il buon funzionamento del sistema venoso, specialmente durante il periodo di gravidanza.

Come già accennato, il sangue venoso torna dalle periferie del corpo verso il cuore grazie al lavoro svolto dal passo e dalla pompa muscolare che esso attiva.

Uno scorretto appoggio plantare determina quindi un passo scorretto, e un deficit della pompa muscolare.

Questo peggiora il ritorno venoso, ingigantendo il rischio di stasi e, di conseguenza, peggiorando conseguentemente l’edema e il gonfiore generale delle gambe.Sei incinta e hai gambe grosse e gonfie?
Contattami, posso aiutarti

Chi può prescrivere le calze elastocompressive per la gravidanza?

Gambe gonfie donna incinta a Milano
Le calze elastiche mediche sono un presidio medico-chirurgico, che necessitano di una prescrizione medica e che possono dare immediato sollievo alle gambe della futura mamma

Teoricamente, le calze elastiche mediche possono essere prescritte da ogni Medico, anche un Ginecologo.

Tuttavia, spesso i Colleghi Ginecologi hanno poca esperienza e pochi aggiornamenti sui materiali tecnici utilizzati per la terapia elastocompressiva.

Il Medico che invece è sempre aggiornato sull’argomento e ha profonda conoscenza delle calze elastiche (anche ad un punto di vista prettamente tecnico, poiché a contatto ogni giorno con tecnici ortopedici esperti) è il Chirurgo Vascolare, chiamato anche Angiologo.

Una visita angiologica completa di controllo dovrebbe essere quindi una prassi per una donna incinta, specialmente se comincia da subito a mostrare chiari sintomi di edema e gonfiore generalizzato delle gambe.Sei incinta e hai gambe grosse e gonfie?
Contattami, posso aiutarti

Ma le vene delle gambe possono danneggiarsi durante una gravidanza?

Donna incinta con vene varicose
Paziente di 28 anni, alla 34a settimana di gravidanza, con manifestazione di vene varicose dovute all'iper-pressione del feto

Sì, in caso di predisposizione genetica i tessuti dei vasi venosi possono deformarsi irreversibilmente durante una gravidanza.

La ‘predisposizione genetica’ determina la qualità, e quindi l’elasticità totale, dei tessuti dei vasi.

Donne che hanno ereditato una pessima, o comunque ridotta, elasticità tissutale, hanno molte più probabilità di sviluppare patologie croniche ed irreversibili al loro sistema venoso durante la gravidanza.

Questo perché la mancata e sufficiente elasticità dei vasi, durante l’iper-pressione del feto e dei liquidi in generale durante la gravidanza, può modificare permanentemente le valvole interne delle vene, causando la malattia venosa cronica.

Alle ragioni puramente meccaniche vanno poi associate alcune cause di origine prettamente endocrina.
Il corpo della donna gravida comincia a rilasciare grandi quantità di progesterone, allo scopo di mantenere la muscolatura dell’utero rilassata e permetterne la giusta espansione.

Il progesterone, il tipico e forse più famoso ‘ormone femminile’ ha un ruolo essenziale durante la gravidanza ma, al contempo, indebolisce le pareti delle vene, aumentando il rischio della loro incontinenza.

La paziente può quindi manifestare i primi sintomi dell’insufficienza venosa, come lo sviluppo di varici alle gambe e, in qualche caso, anche dell’insorgenza delle emorroidi patologiche.

Ecco perché molte donne, durante o subito dopo la gravidanza, scoprono di essersi ammalate di vene varicose od emorroidi.Sei incinta e hai gambe grosse e gonfie?
Contattami, posso aiutarti

Se sei incinta e vuoi prevenire (nei limiti del possibile) o ridurre il gonfiore delle gambe, ricordati che:

  • Devi cercare di contenere l’aumento fisiologico del tuo peso, mediante la giusta dieta e la regolare attività fisica;
  • Non devi esporti molto al sole, farti troppi bagni o docce calde e, in generale, devi evitare le temperature troppo elevate (per via del noto fenomeno della vasodilatazione);
  • Devi camminare regolarmente ogni giorno, se puoi almeno un’ora;
  • Devi indossare delle calze elastiche mediche idonee, prescritte da un Chirurgo Vascolare;
  • Devi bere una quantità adeguata di acqua ogni giorno, moderando l’assunzione di sale;
  • Devi effettuare una visita specialistica angiologica, e chiedi al Medico se può prescriverti le adeguate calze elastiche mediche (non vanno bene quelle comperate in sanitaria o farmacia, non sono presidi medici);
  • Se hai una nota familiarità con le vene varicose (le hanno o le hanno avute i tuoi genitori o i tuoi nonni, o parenti in linea verticale), a maggior ragione devi effettuare una visita angiologica di prevenzione e di controllo;
  • Puoi ricorrere all'aiuto di un Medico Linfologo per la riduzione della sensazione di pesantezza e dolore, per mezzo dei massaggi linfodrenanti;
  • Devi evitare, se puoi, le posizioni ortostatiche (in piedi e ferma per lunghi periodi);
  • Devi evitare i lunghi viaggi in aereo in posizioni anguste (con poco spazio per muovere le gambe);
  • Se sei predisposta alle varici, e ne sviluppi durante la gravidanza, effettua una visita angiologica prima del parto, perché potresti necessitare di terapia preventiva antitrombotica a base di eparina;
  • Devi evitare i lunghi viaggi in macchina con le gambe troppo piegate

Ricorda anche che, se il gonfiore delle gambe aumenta in maniera che ritieni incontrollata e comincia a darti anche altri sintomi (tra cui prurito o dolore) devi effettuare obbligatoriamente una visita angiologica specialistica presso un Chirurgo Vascolare.Sei incinta e hai gambe grosse e gonfie?
Contattami, posso aiutarti

Le tue gambe sono in questo stato?

La cavitazione medica per il lipedema a Milano

Scopri la Cavitazione Medica della Dott.ssa Troyer

clicca qui e scopri cos'è
Chirurgia Vascolare, angiologia e terapia del linfedema a Milano
Quindi ricorda che...
  • In Medicina, un'edema è un rigonfiamento abnorme ed anomalo di una parte del corpo, causato da un aumento non normale dei liquidi;
  • Le gambe possono gonfiarsi per molti motivi: per motivi posturali, per motivi linfatici, per motivi circolatori;
  • Lo stato di gravidanza aumenta la pressione dei liquidi e dei tessuti inferiori del corpo della donna, causando spesso edema alle gambe;
  • Le gambe gonfie risultano spesso stanche e dolenti, con una cronica sensazione di pesantezza;
  • Il gonfiore delle gambe in gravidanza è considerato fisiologico, e nella maggior parte dei casi si risolve spontaneamente alla fine del puerperio;
  • La donna incinta spesso si spaventa delle sue gambe divenute gonfie e pesanti, ma tale situazione è fisiologica, e non deve allarmare eccessivamente;
  • Per ridurre il gonfiore e la pesantezza alle gambe durante una gravidanza, bisogna limitare il consumo di sale, provvedere ad un'adeguata idratazione e alla camminata giornaliera;
  • Per togliere la sensazione di pesantezza e migliorare il ritorno linfatico e venoso, la donna in gravidanza può farsi prescrivere l'uso di calze elastocompressive mediche;
  • Per ridurre immediatamente (ma temporaneamente) la sensazione di pesantezza e gonfiore, possono essere somministrati massaggi linfodrenanti;
  • In condizioni di eredità genetica, i danneggiamenti ai tessuti venosi degli arti inferiori durante la gravidanza possono essere cronici

Ascolta la Dottoressa e i consigli che ti può dare per le gambe gonfie in gravidanza

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Chirurgo Vascolare specializzato da oltre trent'anni nella cura, nella salute e nella bellezza delle gambe delle donne.

Nella sua trentennale carriera scientifica, la Dottoressa ha aiutato migliaia di donne a salvaguardare le loro gambe durante la gravidanza, minimizzando il rischio dello sviluppo delle varici croniche e preservandole da pericolose tromboflebiti.

La Dottoressa ha sviluppato il protocollo "Mamma Protetta" proprio per dare il massimo supporto possibile alle donne incinte che, fisiologicamente, cominciano a subire i sintomi del gonfiore, del dolore, della pesantezza di gambe e caviglie, nonché del possibile sviluppo delle vene varicose.

Ascolta i consigli che la Dottoressa può fare alle tue gambe, sono davvero utili: perché la tua gravidanza deve essere un periodo gioioso e pieno d'amore, e non di sofferenza!

Sei di Milano e stai soffrendo con le gambe gonfie e dolenti durante la tua gravidanza? Posso aiutarti

Contatta il tuo chirurgo vascolare a Milano

Il mio studio di Milano è specializzato nella diagnosi e nel trattamento di tutte le patologie del sistema vascolare e linfatico, anche per donne in stato interessante.

Da me le tue gambe troveranno tutto il supporto di cui tu stessa hai bisogno durante il periodo più bello e delicato della tua vita.
Sono un Chirurgo Vascolare con trent'anni di esperienza nella cura e nel benessere delle tue gambe, e ho grande dimestichezza con la condizione di edema degli arti inferiori tipica delle donne gravide.

Da me potrai trovare tutte le terapie palliative per aiutarti a stare meglio durante la gravidanza, come ad esempio la prescrizione di un'ampia varietà di calze elastocompressive mediche e, se il tuo caso è problematico, anche la somministrazione di massaggi linfodrenanti.

Vent'anni di chirurgia vascolare e migliaia di casi clinici trattati con successo, l'eccellenza nella cura delle linfopatie e trent'anni di esperienza medica sempre al tuo servizio.

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Chirurgo Vascolare specializzata nelle patologie linfatiche, in oncologia linfatica e in vulnologia.
Nella sua trentennale professione si è focalizzata sulla cura e sul trattamento (anche chirurgico) delle lesioni croniche a decorso ulcerativo, sulla corretta diagnosi e terapia del linfedema e sulla particolare cura e gestione del paziente oncologico pre e post chirurgia.

È uno dei pochi Medici in Italia ad occuparsi della complicata gestione dei pazienti con linfedema primitivo (congenito), e particolare attenzione è stata sempre rivolta alla diagnosi e alla gestione della paziente affetta da lipedema, malattia per la quale la Dottoressa ha sempre richiesto l’adeguato riconoscimento come reale patologia, distaccata dalla semplice obesità o adiposità localizzata.

Il suo approccio terapeutico per i pazienti linfatici è basato sulla Terapia Complessa Decongestionante, e su un follow-up preciso, puntuale e costante, comprensivo di particolare riguardo alla cura della cute e al linfobendaggio.
Come Medico Estetico, la Dottoressa si è specializzata in particolare riguardo sul benessere e la salute delle gambe, ideando nuovi approcci chirurgici per la risoluzione del lipedema (la Liposuzione a Zone Selettive) e il protocollo estetico ElastSkin, per la riduzione significativa della cellulite e della lassità cutanea di cosce e caviglie.

La Dott.ssa Luisella Troyer è Chirurgo d’Urgenza nel reparto vulnologico del Piede Diabetico dell’Istituto Clinico Città Studi di Milano, e visita privatamente presso il suo studio Salus Mea in centro città, in Via della Moscova 60.
Nel suo ambulatorio privato, eroga terapie avanzate per la riduzione del pannicolo adiposo di cosce e glutei, terapie sclerosanti e Terapia Complessa Decongestionante.
A Milano, se sei affetto da una ferita cronica che non guarisce, soffri di stasi linfatica, un accumulo abnorme di grasso, varici e vene varicose o semplicemente vuoi il benessere per le tue gambe, la Dott.ssa Luisella Troyer può aiutarti: semplicemente, chiamala.

Vuoi parlare con la Dottoressa?
La Dottoressa è qui per aiutarti.
Lasciale ora il tuo numero, e ti richiamerà subito.* *Compatibilmente con la gestione dei pazienti e degli interventi medici e chirurgici

Soffri di pelle delle gambe cadente, prolassata e disidratata?
Affidati all'eccellenza medica del protocollo ElastSkin

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

ElastSkin è il protocollo medico-estetico ideato dalla Dott.ssa Luisella Troyer, che consente di riportare elasticità, tono e idratazione della pelle ad alti livelli, senza ricorrere alla Chirurgia Plastica.

Il protocollo, ideato dalla Dott.ssa Troyer dopo la sua lunga esperienza con i più noti inestetismi delle gambe, può essere applicato con successo anche alle pazienti affette da cellulite, lipedema e invecchiamento precoce della pelle.

I risultati sono sbalorditivi: pelle immediatamente più tonica, più liscia, più idratata e più elastica.
Senza dolore, senza chirurgia: solo con la tua nuova pelle bellissima, come sei tu.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per richiedere un trattamento ElastSkin!

Non puoi pagare subito un trattamento?
La Dottoressa ti permette di pagare con calma, senza interessi

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer è prima di tutto un Medico, che ha dedicato la sua intera vita professionale alla Medicina, e al benessere dei propri pazienti.

Ciò vuol dire che, per lei, il mero guadagno è totalmente secondario alla salute dei pazienti. Anche di quelli che, per le mille difficoltà della vita, avrebbero bisogno di trattamenti che non possono però onorare sul momento.

Perciò, ogni trattamento della Dottoressa può essere pagato senza finanziamento, senza alcun tipo di interessi e senza lucro, ratealmente da tre a dodici mesi.
Senza intercessione bancaria e senza finanziarie: solo con la garanzia del rapporto fiduciario Medico-paziente.
Affinché tu stia semplicemente bene, a prescindere dalla tua capacità di spesa.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per avere tutte le informazioni sui pagamenti rateali!

Hai paura di perdere i risultati ottenuti con tanto sforzo?
La Dottoressa ti aiuta: pacchetti mantenimento 12 mesi tutto incluso

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Medico che opera in scienza e coscienza, sempre.

Sa perfettamente che molti trattamenti, anche se estremamente efficaci, hanno bisogno di regolare manutenzione nel tempo, per non perdere i vantaggi ottenuti, spesso con molto sforzo.

Ecco perché, per ogni trattamento con protocollo ElastSkin (Radiofrequenza Medica, Elettroporazione Medica, ultrasuoni HiFu) ti propone un conveniente e vantaggioso piano di mantenimento, che copre tutti e 12 i mesi dell'anno.
Ad un costo calmierato, nell'esclusivo interesse della tua salute.

Così tu non dovrai preoccuparti di nulla, e le tue gambe rimarranno sempre belle e in salute: gli operatori specializzati e i Clinici dell'equipe della Dottoressa si prenderanno cura di te con un piano di mantenimento personalizzato, che ti consentirà di rilassarti ed essere sempre sicura, curata e in salute.

Perché per la Dottoressa tu non sei una semplice paziente: sei un'amica e una persona speciale, da proteggere ed aiutare tutto l'anno.
Proprio come i veri amici fanno.
E la Dottoressa è sempre tua amica, una vera amica.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per richiedere il tuo piano di mantenimento personalizzato!

Sei incinta e hai le gambe gonfie e dolenti?
La Dottoressa è qui per aiutare te e il tuo bambino

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer ha giurato di proteggere la tua vita e la tua salute, sempre.
Anche, e forse soprattutto, in un momento estremamente importante e delicato, come quello che ti sta portando a divenire mamma.

La Dottoressa sa bene che, durante la gravidanza, le tue gambe sono costantemente provate dal peso del tuo bambino.
Questo le porta a divenire spesso gonfie, dolenti, pesanti.

In molti casi, la gravidanza è l’inizio di una degenerazione dei tessuti delle vene della futura mamma, che sfocia poi in una cronica insufficienza venosa, con la comparsa di dolenti vene varicose.

Proprio per questo, dal frutto della sua trentennale esperienza, la Dottoressa ha ideato il protocollo medico “Mamma Protetta”, che può aiutarti a prevenire le patologie vascolari e a preservare la salute delle tue gambe.

Per gambe belle, sane e in salute anche nel periodo più speciale della tua vita: la Dottoressa è sempre con te!

Clicca qui e scopri il protocollo "Mamma Protetta" per la salute delle tue gambe in gravidanza!

Hai una polizza assicurativa Unisalute?
La Dott.ssa Luisella Troyer è un Medico convenzionato

Medico convenzionato con Unisalute

Se hai una polizza Unisalute, puoi effettuare una visita in convenzione con la Dott.ssa Luisella Troyer.
La Dott.ssa Luisella Troyer è infatti un Medico convenzionato con Unisalute: le visite ed i trattamenti della Dottoressa in regime ospedaliero possono quindi esserti rimborsati o direttamente prenotati dalla tua assicurazione, secondo il tuo piano sanitario.
Chiedi tutte le info al nostro centralino chiamando il 348.96.89.650: saremo felici di aiutarti.

Condividi questa pagina

Vuoi prenotare una visita con me online? Fallo da qui

Se vuoi prenotare rapidamente una visita con me nel mio studio di Milano in Via della Moscova, 60 (fermata MM2 Moscova), puoi farlo comodamente da qui.
Clicca sul pulsante PRENOTA UNA VISITA qui in basso, e scegli il primo appuntamento disponibile in modalità sicura e protetta, grazie a Miodottore.it

Luisella Troyer - MioDottore.it

Mandami un messaggio. Sono qui per aiutarti.

Angiologo Milano - Cura del linfedema e del lipedema

Compila il modulo sottostante e verrai ricontattato entro 24 ore.
Ricorda che, per obblighi deontologici (e anche per buon senso) non posso effettuare diagnosi a distanza.
Tutti i miei eventuali consigli o pareri non potranno mai sostituire una visita specialistica.

Tutti i campi con * sono obbligatori.

*

Questo modulo è sicuro e protetto da Google reCAPTCHA
Le tue gambe belle,
come le hai sempre desiderate.
La Dottoressa specializzata solo per le tue gambe, da oltre 30 anni.
Le tue gambe belle,
come le hai sempre desiderate.
La Dottoressa specializzata solo per le tue gambe, da oltre 30 anni.
I miei pazienti dicono:
‟Dopo anni di soldi e salute spesi inutilmente, finalmente un medico umano e comprensivo.
Questa è la medicina che voglio!”
Michela
‟Ho subito un intervento di ricostruzione di un linfovaso ma con esiti drammatici.
Grazie alla Dottoressa vivo ancora."
Andrea
‟Bisogna ascoltarla e perserverare nel trattamento decongestivo: solo così si ottengono eccellenti risultati col linfedema." Diego