Il tuo Angiologo a Milano,
per gambe belle e sane.
Da oltre 30 anni, l'eccellenza specialistica per le tue gambe.
Un mondo di salute e benessere per le tue gambe, frutto della costante ricerca medica specialistica della Dott.ssa Luisella Troyer:
Il tuo angiologo di eccellenza a Milano
Il tuo Angiologo a Milano,
per gambe belle e sane.
Un mondo di salute e benessere per le tue gambe, frutto della costante ricerca medica specialistica della Dott.ssa Luisella Troyer:
Il tuo angiologo di eccellenza a Milano
Da oltre 30 anni, l'eccellenza specialistica per le tue gambe.

Dott.ssa Luisella Troyer
Chirurgo Vascolare Angiologo a MilanoAngiologo a Milano

Specialista in Chirurgia Vascolare
Perfezionata nel trattamento del linfedema e del lipedema

Migliaia di casi clinici trattati con successo.
20 anni di Chirurgia Vascolare.
Alta diagnostica non invasiva.
L'esperienza nel trattamento delle linfopatie.
La costante ricerca medica sul lipedema.
Oltre trent'anni d'esperienza per curarti.
Il tuo Angiologo a Milano.

Dottoressa Luisella Troyer Chirurgo Vascolare a Milano

Hai un problema?
Chiedi aiuto alla
Dott.ssa Luisella Troyer.
È QUI PER AIUTARTI,
SEMPRE.

Richiedi ora l'aiuto della
Dott.ssa Luisella Troyer
Lasciaci ora il tuo numero, e ti richiameremo subito.
Riceverai una chiamata entro 24 ore

I miei pazienti dicono:
‟Ero piena di teleangectasie, ma la Dottoressa, con pazienza, è riuscita a farmi riavere gambe bellissime.” Maria
‟Debbo dire che la terapia effettuata dalla Dottoressa Troyer è stata veramente efficace per le mie varici." Amedeo
‟Mi sono finalmente liberata di quelle vene antiestetiche che mi tormentavano dall'adolescenza in poi!" Ramona

Attenzione: quest'articolo tratta di materie a carattere medico scientifico.
Per quanto le informazioni in esso contenute siano state selezionate e riportate con cura e con la massima precisione scientifica, non possono e non potranno mai sostituire il parere di un Medico o una visita medica specialistica, e debbono pertanto essere utilizzate per uso esclusivamente informativo.
In caso di dubbi e o domande, chiedi sempre consiglio ad un Medico.

Quest'articolo è stato aggiornato dalla Dott.ssa Luisella Troyer il giorno: martedì 05 marzo, 2024

Prenota una visita con la Dott.ssa Luisella Troyer su Miodottore.it
Luisella Troyer - MioDottore.it

Prurito e fastidio alla gamba

Prurito e dolore alla gamba

La tua gamba ti dà prurito e dolore?

Una parte di essa è arrossata, dolente, con una situazione difficile da sopportare specie dopo lunghi periodi in piedi?

Potresti essere affetto da una brutta varice, trascurata magari da molti anni, che ora ha bisogno urgente di una terapia.

Leggi questa pagina per scoprire cos'è l'insufficienza venosa cronica, quali sono i sintomi che provoca e cosa puoi fare per porci rimedio.

Che cos'è l'insufficienza venosa cronica?

Le vene vaticose e le vene sane: le differenze
A sinistra: vena sana, in cui il fluire del sangue, grazie alle valvole integre, è possibile solo in un senso.
A destra: vena varicosa, in cui il deterioramento dei tessuti e delle valvole permette al sangue di fluire anche in senso contrario, creando quindi reflusso e stasi.
In estate, per effetto della vasodilatazione causata dal caldo, le varici aumentano ancora di più la loro ectasia, peggiorando la sintomatologia per il paziente

L'insufficienza venosa cronica è una patologia che affligge le vene del corpo umano.

Le vene sono i vasi del corpo che formano la circolazione venosa, cioè la circolazione sanguigna che ha come compito quello di recuperare il sangue refluo, quindi il sangue deossigenato e privo di nutrimento che proviene dalle estremità dell'organismo, e riportarlo correttamente al cuore, dove potrà essere indirizzato verso i polmoni e quindi ri-ossigenato, ricominciando un altro ciclo.

Le vene, sebbene simili a livello tissutale, sono ben differenziate dalle arterie, che invece trasportano il sangue ossigenato e ricco di nutrimento.

La circolazione venosa si congiunge alla circolazione arteriosa alle periferie del corpo, ed insieme a essa forma il circuito cardiovascolare, che permette la nostra esistenza e che è pressoché eguale in tutti i mammiferi.

La tonaca interna delle vene, chiamata endotelio, è un tessuto particolarmente elastico, in cui sono presenti, disposte per tutta la lunghezza del vaso, particolari valvole organiche, che hanno il compito di condizionare in maniera univoca il flusso del sangue.

La circolazione venosa, difatti, come detto in precedenza ha il compito di raccogliere il sangue dalle periferie e portarlo verso il cuore.

Questa circolazione però, al contrario di quella arteriosa che ha il cuore come pompa principale nonché forza propulsiva, non ha una 'seconda pompa' per aiutare il flusso del sangue venoso.

Per tornare dunque al cuore, il sangue venoso ha bisogno del movimento dei muscoli, che avvolgono le vene della circolazione venosa profonda.

Camminando, quindi provvedendo al regolare movimento giornaliero, attiviamo quella che viene chiamata la pompa muscolare, che permette al sistema venoso delle nostre gambe, ad esempio, di sconfiggere la forza di gravità e tornare correttamente verso il cuore.

Il trattamento del linfedema a Milano
Il meccanismo del passo e la soletta di Lejars, che funziona esattamente come una spugna

Le valvole venose aiutano questo meccanismo, impedendo il reflusso del sangue.

In Medicina, per 'insufficienza venosa' si definisce quella situazione in cui, per svariati motivi, questo meccanismo antireflusso del sangue venoso viene a mancare, oppure diviene deficitario.

In quel caso, la circolazione del sangue venoso viene compromessa, causa un ritorno controcorrente del sangue, che degenera a sua volta in un ristagno dello stesso.

Il segno del sangue a sua volta peggiora il degrado delle valvole e delle stesse vene, che da ben continenti divengono perciò incontinenti.

Safenectomia a Milano
Una vena sana (a sinistra) e una vena patologica, a destra.
Il degeneramento delle valvole interne provoca un riflusso sanguigno che, a sua volta, genera un ristagno nella circolazione

Una vena incontinente, quindi una vena che ha perduto la forma e il diametro originario e si è deformata in maniera abnorme, a volte contorcendo si è gonfiandosi in maniera contorta, si definisce varicosa.

L'insufficienza venosa cronica e quindi una degenerazione irreversibile di una vena, oppure di più vene, del sistema venoso, che si trasforma in una varice.

Soffri di prurito e calore alla gamba?
Chiedimi aiuto ora, posso aiutarti

Quali sono le vene del corpo che possono ammalarsi e di venire quindi varici?

Qualsiasi vena del corpo umano può deformarsi il reversibilmente per colpa dell'insufficienza venosa cronica.

Tuttavia, la grande maggioranza delle vene deformate per colpa della patologia venosa e localizzata nei vasi degli arti inferiori, cioè cosce e gambe.

Questo per un motivo molto chiaro e palese: le gambe supportano il peso di tutto il corpo, quindi anche il peso della circolazione venosa stessa.

Per via della forza di gravità, che tende ad attirare verso il centro del pianeta qualsiasi corpo dotato di massa, il sangue venoso tende a sedimentare verso il basso, aumentando quindi il rischio di incontinenza delle vene e quindi di reflusso venoso.

Le vene degli arti inferiori, in buona sostanza, devono subire una pressione maggiore rispetto alle vene della parte alta del corpo, e questo genera un maggiore rischio di sfinimento dei tessuti dell'endotelio e quindi, di conseguenza di inizio della patologia venosa cronica.

Soffri di prurito e calore alla gamba?
Chiedimi aiuto ora, posso aiutarti

Quali sono i sintomi di una vena divenuta ormai una varice?

Cura e trattamento vene varicose a Milano
Le varici delle vene superficiali possono essere ben visibili sotto la pelle, e sono facilmente riconoscibili durante una visita Angiologica

I sintomi dell'insufficienza venosa cronica possono variare, in base a una serie di fattori oggettivi e soggettivi.

Il sintomo clinico immediatamente evidente di una vena divenuta varicosa e, ovviamente, la sua deformazione.

La vena incontinente subisce una drastica irreversibile modifica del proprio diametro, nonché della sua normale e anatomica conformazione retta e, grossomodo, lineare.

Cioè maggiormente visibile ad occhio nudo nelle vene superficiali, quindi le vene che compongono il sistema venoso presente sopra la fascia muscolare del corpo.

Attraverso la pelle e difatti immediatamente visibile qualsiasi genere di malformazione di una vena superficiale, soprattutto se di grande entità.

Tuttavia, l'incontinenza venosa può affliggere anche una vena più in profondità, e quindi poco visibile all'esterno.

Per diagnosticare un'insufficienza venosa profonda è dunque necessario un particolare esame ecografico chiamato eco-color-doppler.

L'eco-color-doppler, grazie all'utilizzo delle onde sonore, riesce perfettamente a visualizzare a video le immagini dei vasi interni, quindi sia vene che arterie, permettendo dunque al Medico esperto, cioè un Medico Angiologo, di valutare l'eventuale deformazione del diametro della vena causato dalla malattia venosa cronica.

Oltre alla deformazione visiva, come detto in precedenza visibile oppure non immediatamente visibile, una vena divenuta varicosa può dare però ben altri sintomi al soggetto che ne è affetto.

Una vena divenuta incontinente può difatti essere molto fastidiosa, dando come una sensazione di pesantezza, di gonfiore e, in generale di fastidio.

Tale fastidio spesso è percepito come un peso diretto sulla gamba, di solito in corrispondenza dell'ectasia della varice.

Questa sensazione di pesantezza a volte genera un vero e proprio fastidio difficilmente sopportabile, specie dopo molte ore in piedi, in particolare modo durante le posizioni ortostatiche.

Alla sensazione di pesantezza, complice il ristagno amento del sangue refluo venoso non ossigenato, si può aggiungere una sensazione di calore, che a volte può diventare molto intenso e molto disturbante, obbligando il paziente a provvedere ad impacchi freddi sulla gamba, in corrispondenza della varice.

Questa sensazione di intenso calore è spesso accompagnata anche da un prurito, differente dal solito prurito dermatologico, poiché sembra provenire dall'interno della gamba, e non dalla pelle.

E laddove sia presente una Trombosi Venosa Profonda, quindi un trombo in una vena sotto la tonaca muscolare, la sintomatologia peggiora, e alla pesantezza e aggiunto anche l'intenso dolore, talmente acuto da impedire al paziente anche i più comuni movimenti.

Vene varicose trascurate da diverso tempo, mai curate oppure anche solo mitigate da una terapia conservativa, possono degenerare in profonde ulcere venose, quindi lesioni croniche e dalla guarigione molto lenta (o addirittura assente), estremamente difficili da curare.

Soffri di prurito e calore alla gamba?
Chiedimi aiuto ora, posso aiutarti

Al contrario di quello che molti prodotti topici (soprattutto, creme e gel) promettono, nessuna crema potrà mai curare le vene varicose, cioè il sintomo visibile dell'insufficienza venosa cronica.

Le comuni creme e gel topici venduti come terapia sintomatologica per le vene varicose, in realtà danno solo un limitato effetto palliativo rinfrescante, causato dalla loro rapida evaporazione una volta applicate.

Non hanno nessun effetto sul tessuto malato delle vene, e non curano niente.

Una vena danneggiata dall'insufficienza venosa cronica può guarire?

Una vena ormai divenuta incontinente, quindi irrimediabilmente danneggiata, non può tornare allo stato originario.

La Medicina o la Chirurgia moderna, benché molto avanzate, purtroppo non possono riportare a una situazione di normalità le vene ormai dilatate e divenute varicose.

Questo vale sia per le vene del sistema venoso superficiale che di quello profondo.

Ecco perché la terapia in caso di accertata insufficienza venosa cronica prevede la distruzione o l'asportazione della vena malata, laddove ciò sia ovviamente possibile.

Nel caso delle vene del sistema venoso profondo, tale approccio non è praticabile, quindi la terapia è giocoforza esclusivamente conservativa.

Soffri di prurito e calore alla gamba?
Chiedimi aiuto ora, posso aiutarti

Cos’è l'insufficienza venosa safenica?

Cura e trattamento vene varicose a Milano
Importante insufficienza safenica alla gamba sinistra in paziente di 45 anni, trascurata.
Si può notare ad occhio nudo il risultato dell'incontinenza venosa, originata dall'ostio safeno-femorale, apprezzabile alle immagini doppler (a destra).
Tale tipo di condizione richiede sempre una risoluzione chirurgica, per mezzo della termoablazione della vena grande safena

La safena, il cui nome corretto e scientifico e vena grande safena, è la principale vena del sistema venoso superficiale degli arti inferiori.

È un organo bilaterale, (pari in gergo medico), ed è quindi presente in entrambi gli arti inferiori.

Origina dal dorso del piede e sale lungo la caviglia, il polpaccio e prosegue sulla coscia, dove si unisce poi, all’altezza dell’inguine, alla vena femorale, cioè il principale vaso del sistema venoso profondo, nella tipica giuntura a V che viene chiamata crosse safeno-femorale

La grande per la safena è molto spesso ben visibile da sotto l'epidermide, ed è quindi ben conosciuta all'essere umano da millenni.

Già il suo nome, safena, molto probabilmente proviene dall'arabo 'el safin', che vuol dire ‘la visibile’.

La safena ha il compito principale di raccogliere tutto il sangue refluo delle vene collaterali del sistema venoso superficiale, e funge quindi da colonna portante della circolazione venosa superficiale, convogliando poi il sangue venoso verso la vena femorale.

Nonostante la lunghezza, la grande villa safena comunque riesce a raccogliere solo il 5% circa di tutta la circolazione venosa degli arti inferiori.

Essendo dunque una vena a cui fanno riferimento tante vene collaterali, la grande viene safena e spesso affetta in maniera massiccia dalla malattia venosa cronica.

Sei una parte della grande vena safena diviene incontinente, quindi varicosa, possono esserci problemi a catena a tutte le altre bene con laterali, che allora volta possono divenire incontinenti.

Un'insufficienza safenica spesso non è immediatamente visibile, ma piuttosto divengono visibili le varici delle vene collaterali, dando il sintomo più tipico delle vene varicose alle gambe.

Per diagnosticare con esattezza l'insufficienza di parte della grande villa safena, è necessario anche in questo caso eseguire un esame di eco-color-doppler.

L'insufficienza venosa safenica è, statisticamente, la patologia più comune del sistema venoso superficiale, ed affligge ogni anno, solo in Italia, centinaia di migliaia di persone.

Soffri di prurito e calore alla gamba?
Chiedimi aiuto ora, posso aiutarti

Come può essere trattata una vena ormai varicosa e quindi incontinente?

La scleroterapia per eliminare le vene varicose e le teleangectasie
Scleroterapia con Scleromousse su paziente di 50 anni, grande sportivo. Trattamento eseguito in tre sedute

Come detto in precedenza, una vena ormai deformata e divenuta varicosa deve essere necessariamente trattata, a livello medico oppure chirurgico.

Allo stato attuale della Medicina, non esistono farmaci in grado di riportare a condizione originaria una vena con endotelio danneggiato e valvole sfibrate, e i farmaci che correttamente si vendono in farmacia, o che vengono prescritti dai Medici di Medicina Generale sono tutt'al più degli integratori flebo tonici, e agiscono principalmente sui sintomi ma non sulle cause della malattia venosa cronica.

Fino a vent'anni fa circa, le vene ormai varicose si asportavano chirurgicamente, mediante una procedura chiamata stripping.

Lo stripping, come il nove lascia intuire, era una tecnica che letteralmente strappava via la vena malata (quasi sempre la grande vena safena) con una procedura abbastanza cruenta ed al decorso operatorio decisamente doloroso e poco agevole.

Da una ventina di anni a questa parte, complice l'enorme avanzamento della tecnologia, ormai lo stripping è stato quasi completamente soppiantato dalle tecniche termo ablative.

Tali tecniche, totalmente endoscopiche e mini invasive, non prevedono più lo strappo della vena malata, bensì una cauterizzazione del vaso dall'interno, mediante un piccolissimo sondino in grado di generare una certa quantità di calore.

Tale calore è ottenuto per mezzo della radiazione laser oppure della radiofrequenza.

Emettendo quindi questo calore, per mezzo di laser o radiofrequenza, il Medico specialista riesce a cauterizzare sul momento la vena malata, chiudendola e quindi risparmiando al paziente la sua asportazione chirurgica.

Queste tecniche innovative hanno ormai completamente soppiantato lo stripping e anche le tecniche CHIVA, che negli anni 80 avevano provato a risolvere il problema dell'insufficienza venosa safenica risparmiando la safena stessa (con scarso successo statistico).

Le tecniche termo ablative funzionano in maniera ottimale, ma hanno un problema: non possono operare con efficacia in caso di vene particolarmente contorte e deformate.

In quel caso la soluzione ottimale è quella di ricorrere alla sclerotizzazione, quindi alla chiusura artificiale della vena mediante un particolare il farmaco a base di polidocanolo.

Tale farmaco è miscelato, per mezzo di particolari pompe manuali od automatiche, con l'aria, formando quindi un avere propria mousse.

Tale mousse, chiamata scleromousse, viene iniettata direttamente nella vena malata, spesso sotto guida ecografica.

Il farmaco sclerosante provoca un'irritazione chimica dell'endotelio, che si restringe e chiude completamente il diametro della vena, di fatto sclerotizzandola.

La scleromousse è un trattamento divenuto ormai estremamente efficace, con cui è possibile trattare sia la grande vena safena o, ancor meglio, le sue collaterali superficiali.

Soffri di prurito e calore alla gamba?
Chiedimi aiuto ora, posso aiutarti

Com'è noto, l'ossigeno è un gas fondamentale per i processi metabolici del nostro corpo.

Attraverso il suo potere ossidante (cioè in grado di legarsi facilmente ad altri elementi chimici), l'ossigeno è utilizzato dalle nostre cellule per la cosiddetta 'respirazione cellulare', cioè quel processo chimico in grado di convertire glucosio e lipidi in molecole di adenosina trifosfato, il famoso ATP.

L'ATP, carico di enorme energia chimica potenziale, viene quindi utilizzato da ogni tessuto del nostro corpo, per dare l'energia-lavoro necessaria alla nostra stessa sussistenza.

Gli eritrociti, cioè i globuli rossi del nostro sangue, grazie alla nota emoglobina (contenente ferro, metallo di facile ossidazione) contenuta negli stessi, riescono a 'caricarsi' dunque d'ossigeno, trasportando il gas in ogni punto del corpo attraverso la circolazione arteriosa.

La stasi venosa, ovverosia il ristagno del sangue refluo (svuotato dell'ossigeno) peggiora il regolare ritorno degli eritrociti senza più prezioso gas, il che degenera in una pessima vascolarizzazione.

Ecco perché, se non curate, le varici portano quasi sempre allo sviluppo di lesioni croniche e permanenti, chiamate ulcere.

Cosa si rischia ad ignorare i sintomi di una varice e a non curarla?

La malattia venosa cronica e le vene varicose che essa genera sono una patologia inguaribile, cronica e degenerativa.

Ciò vuol dire che quando una vena si ammala e si deforma tale problema è destinato a peggiorare nel tempo, dando al soggetto che lo manifesta sintomi sempre più gravi, sempre più invalidanti e sempre più pericolosi per la salute.

All'aumentare della varice aumenta anche il reflusso sanguigno, quindi la stasi venosa.

Questo peggiora l'ossigenazione dei tessuti non solo della vena stessa, ma anche dei tessuti superficiali o adiacenti alla varice.

Il trattamento delle ulcere degli arti inferiori
Grave ulcera venosa, trascurata da molti anni, in procinto di sfociare in gangrena

Questo si tramuta in una escalation dei sintomi percepiti dal paziente: la fatica, il senso di pesantezza della gamba afflitta dalla varice aumentano, così come aumenta il prurito, l'arrossamento e l'estremo calore dell'arto, che a volte diviene quasi insopportabile.

Anche i brevi periodi in piedi in posizione ortostatica diventano sempre più insostenibili, e la pelle adiacente alla vernice comincia a cambiare di colore, divenendo al contempo dura, squamosa e particolarmente scura.

Continuando ad ignorare i sintomi della varice si può arrivare all'ultima parte dell'insufficienza venosa cronica, cioè al sintomo peggiore che metto in pericolo tutto l'arto: l'ulcera venosa.

L'ulcera venosa è una lesione cronica che si manifesta poco sopra la varice, e che non tende a guarire spontaneamente.

La mancanza di guarigione è dovuta ad una pessima vascolarizzazione della ferita stessa, dovuta a sua volta al ristagno di sangue refluo (quindi non ossigenato) contenuto nell'ectasia della vena.

Guarire un'ulcera venosa è estremamente complesso, e richiede grandi competenze di Vulnologia, cioè quella parte della Chirurgia Vascolare che si occupa esclusivamente delle lesioni croniche.

Se l'ulcera venosa è trascurata per lunghi periodi può infettarsi, dando origine a gravi problematiche come la necrosi della parte malata o, addirittura, una setticemia.

Soffri di prurito e calore alla gamba?
Chiedimi aiuto ora, posso aiutarti

Le calze elastiche compressive possono essere una valida terapia per combattere prurito e pesantezza delle varici?

Le calze elastiche compressive ad uso medico sono dei particolari ausili, costruiti in un particolare materiale con una trama ben specifica, utilizzati per velocizzare e massimizzare il flusso venoso e il suo ritorno verso il cuore.

Esistono di varie forme, tipologie e gradi di compressione, e sono degli ausili eccezionalmente validi per contrastare l'insufficienza venosa cronica, ma non sono curativi.

Questo vuol dire che le calze elastiche non curano l'origine delle varici, bensì nel minimizzano i sintomi.

Indossando le calze elastiche ben prescritte, della misura giusta e del grado di compressione adeguato, il paziente trova subito giovamento e beneficio, ma ciò è comunque un ausilio palliativo.

Levate le calze elastiche l'insufficienza venosa cronica riprende la consueta sintomatologia, quindi la pesantezza, il prurito e il fastidio alla gamba malata ricominciano.

Le calze elastiche sono quindi un fenomenale aiuto sintomatologico, ma non risolvono il problema a monte, cioè l'insufficienza venosa cronica, che deve altresì essere risolto a livello medico o chirurgico.

Soffri di prurito e calore alla gamba?
Chiedimi aiuto ora, posso aiutarti

L'elastoterapia è una terapia medica che si basa sull'uso costante di particolari tutori elastici, a foggia di calza.

Ne esistono di svariate tipologie, di svariati gradi di compressione e di varie trame, a seconda della problematica che devono risolvere.

Il loro uso si basa su un semplice presupposto: una compressione graduata sull'arto inferiore, maggiore verso il piede e via via minore risalendo gamba e coscia, permette al sangue venoso di velocizzare il suo flusso, impedendone il ristagno causato dall'insufficienza venosa.

La compressione elastica sfrutta ogni movimento muscolare delle gambe, anche minimo, per massimizzare la pompa dei polpacci, portando quindi beneficio pressoché immediato ai pazienti affetti da varici.

Le calze elastiche, per quanto strumenti spesso indispensabili per trattare i sintomi delle varici, non sono curative: semmai, tamponano il problema, impedendo che degeneri in maniera veloce.

Perché il prurito ed il fastidio alla gamba affetta da varici aumentano con l'estate?

In estate, cioè nel periodo caldo dell'anno, i problemi dei pazienti affetti da insufficienza venosa cronica peggiorano in maniera significativa.

Questo perché il caldo, cioè l'aumentare della temperatura, provoca il noto effetto di vasodilatazione.

La vasodilatazione è quel fenomeno biologico che aumenta il diametro dei vasi, quindi vene e arterie del corpo umano.

La vasodilatazione, sebbene sia un fenomeno naturale che, in situazioni non patologiche, non causa nessun problema, in condizioni di insufficienza venosa cronica diventa un fattore peggiorativo della situazione.

La vena varicosa, quindi già dilatata in maniera abnorme, diviene ancor più dilatata e quindi il reflusso di sangue ristagnante aumenta e peggiora.

Questo, di conseguenza, peggiora la sintomatologia generale: il fastidio e la pesantezza della gamba malata aumentano, il prurito diviene difficilmente sopportabile e, soprattutto, il calore della parte vicina alla varice diviene veramente eccessivo.

L'aumento di questi sintomi spesso mette in grande agitazione il paziente, che quindi corre immediatamente dallo specialista Angiologo dopo che, solitamente, durante l'inverno aveva ignorato i sintomi dell'insufficienza venosa cronica.

Soffri di prurito e calore alla gamba?
Chiedimi aiuto ora, posso aiutarti

Che cosa devo fare se sento fastidio, prurito o dolore ad una gamba?

Cura e trattamento vene varicose a Milano
La visita angiologica è sempre completata da un particolare esame chiamato EcoColorDoppler, con cui il Medico valuta lo stato interno della circolazione venosa

Nel caso si manifesti un prurito, un dolore, un fastidio generalizzato, magari associato a sensazione di forte calore ad una gamba, è meglio consultare un Medico specialista.

Il professionista sanitario specializzato esclusivamente nel sistema vascolare è il Chirurgo Vascolare, conosciuto comunemente anche come Angiologo.

Il Chirurgo Vascolare è il Medico specializzato in tutto il sistema vascolare umano, quindi sia il sistema venoso che quello arterioso, ed è l'unico professionista con le competenze necessarie per diagnosticare l'insufficienza venosa cronica, la presenza di varici e, eventualmente, trattare i problemi vascolari.

Il Chirurgo Vascolare, o Medico Angiologo che dir si voglia, provvede all'esame clinico del paziente, e conclude la visita angiologica con un particolare esame chiamato eco-color-doppler.

L'eco-color-doppler è un esame ecografico completamente indolore, facile, veloce ed estremamente sicuro, in grado di diagnosticare con chiarezza le eventuali varici interne alle gambe, indirizzando quindi il medico verso la giusta terapia.

Soffri di prurito e calore alla gamba?
Chiedimi aiuto ora, posso aiutarti

Le tue gambe sono in questo stato?

La cavitazione medica per il lipedema a Milano

Scopri la Cavitazione Medica della Dott.ssa Troyer

clicca qui e scopri cos'è
Chirurgia Vascolare, angiologia e terapia del linfedema a Milano
Quindi ricorda che...
  • Le vene sono i vasi del corpo umano che hanno il compito di trasportare il sangue refluo dalle periferie dell'organismo verso il cuore;
  • La malattia venosa cronica è una patologia, scatenata principalmente dalla familiarità, che fa deformare la tocana interna delle vene e danneggia in maniera irreversibile le loro valvole;
  • Una volta che una vena si è malata ed è diventata incontinente, non è possibile riportarla allo stato originario;
  • Una vena danneggiata dalla malattia venosa cronica si dilata in maniera abnorme, diviene contorta e rigonfia di sangue, prendendo il nome di varice;
  • Una grande varice ad una gamba causa dolore, sensazione di pesantezza, calore estremo e prurito;
  • L'incontinenza della vena grande safena può generare, a catena, varici in molte altre vene superficiali;
  • Per curare una vena malata e divenuta incontinente è necessario rimuoverla o chiuderla chirurgicamente;
  • Le tecniche termoablative, disponibili già da molti anni, permettono di risolvere il problema delle vene varicose in maniera rapida ed indolore;
  • La scleroterapia è un trattamento sicuro ed efficace per rimuovere piccole vene superficiali;
  • Usando la scleromousse è possibile trattare anche varici di grandi dimensioni, in maniera rapida ed indolore;
  • La terapia elastocompressiva basata sull'uso delle calze elastiche è solo sintomatologica, ma non è curativa;
  • Una varice trascurata nel tempo può degenerare in un'ulcera venosa

Ascolta la Dottoressa e i consigli che ti può dare sulle vene varici

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Chirurgo Vascolare di Milano, esperta in Flebologia e nella diagnosi e nella cura delle vene varicose.

Ascoltala mentre ti spiega da cosa sono causate le varici, come si possono diagnosticare e, soprattutto, come si possono curare.

Sei affetto da dolore, prurito o fastidio ad una gamba? Posso aiutarti

Contatta il tuo chirurgo vascolare a Milano

Sono un Medico Angiologo specialista in Flebologia, e mi occupo della salute e del benessere delle gambe da oltre trent'anni.

Nel mio studio di Milano, in via della Moscova, posso aiutarti per tutti i problemi di gambe e di vene varicose, con apparecchiature di ultima generazione totalmente sicure e non invasive.

Nello studio troverai competenza in Flebologia e in tutti i problemi delle vene varicose, con un concreto supporto sia medico che chirurgico, per aiutarti a tornare con gambe sane e senza dolore, finalmente libero dalle varici.

Trent'anni di Angiologia e Chirurgia Vascolare, l'eccellenza nella cura delle vene varicose e la costante informazione medica e scientifica, il tutto per farti stare semplicemente bene, senza più il dolore e il fastidio delle varici.

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Medico Chirurgo, specializzata in Chirurgia Vascolare e perfezionata nelle patologie linfatiche, in Oncologia Linfatica, in Proctologia, in Podoiatria e in Vulnologia.

Nella sua trentennale professione si è focalizzata sulla cura e sul trattamento (anche chirurgico) delle lesioni croniche a decorso ulcerativo, sulla corretta diagnosi e terapia del linfedema e sulla particolare cura e gestione del paziente oncologico pre e post chirurgia.

È uno dei pochi Medici in Italia ad occuparsi della complicata gestione dei pazienti con linfedema primitivo (congenito), e particolare attenzione è stata sempre rivolta alla diagnosi e alla gestione della paziente affetta da lipedema, malattia per la quale la Dottoressa ha sempre richiesto l’adeguato riconoscimento come reale patologia, distaccata dalla semplice obesità o adiposità localizzata.

Il suo approccio terapeutico per i pazienti linfatici è basato sulla Terapia Complessa Decongestionante, e su un follow-up preciso, puntuale e costante, comprensivo di particolare riguardo alla cura della cute e al linfobendaggio.

Come Medico Estetico, la Dottoressa si è dedicata con particolare riguardo al benessere e alla salute delle gambe, adottando nuovi approcci chirurgici per la risoluzione del lipedema (la Liposuzione a Zone Selettive) e il protocollo estetico ElastSkin, per la riduzione significativa della cellulite e della lassità cutanea di cosce e caviglie.

La Dott.ssa Luisella Troyer è Chirurgo Vascolare nel reparto vulnologico del Piede Diabetico dell’Istituto Clinico Città Studi di Milano, e visita privatamente presso il suo studio Salus Mea in centro città, in Via della Moscova 60.

Perfezionata anche in Proctologia e nella risoluzione della patologia emorroidale, nel suo studio risolve i casi più complicati emorroidi patologiche, utilizzando l'avanzata tecnica a scleromousse stabilizzata con aria sterilizzata.

Come Medico Podoiatra, la Dottoressa si occupa a 360° della salute del piede, con servizi di Podoiatria e Podologia avanzati, dalla pedicure sanitaria sino alla cura delle ulcere gravi nei pazienti affetti da piede diabetico.

Nel suo ambulatorio privato, eroga terapie avanzate per la riduzione del pannicolo adiposo di cosce e glutei, terapie sclerosanti e Terapia Complessa Decongestionante.

A Milano, se sei affetto da una ferita cronica che non guarisce, soffri di stasi linfatica, un accumulo abnorme di grasso, varici e vene varicose o semplicemente vuoi il benessere per le tue gambe, la Dott.ssa Luisella Troyer può aiutarti: semplicemente, chiamala.

Vuoi parlare con la Dottoressa?
La Dottoressa è qui per aiutarti.
Lasciale ora il tuo numero, e ti richiamerà subito.* *Compatibilmente con la gestione dei pazienti e degli interventi medici e chirurgici

La sicurezza medica per la tua bellezza, sempre

Medicina estetica centro medico a Milano

Lo studio della Dott.ssa Luisella Troyer è uno studio medico, dove opera esclusivamente personale sanitario.

Tutti i trattamenti medico-estetici sono dunque erogati da Medici, fisioterapisti od infermieri professionisti, specializzati proprio nelle dismorfie del pannicolo adiposo e nel ringiovanimento del corpo.

Lo studio della Dottoressa non è un centro estetico, e tutti i trattamenti di natura estetica sono prescritti esclusivamente dopo l'idonea visita medica.

Una sicurezza per te, un dovere legale ed etico per la Dottoressa.

Così tu sarai sempre tranquilla, avrai costantemente il monitoraggio medico e tutta l'affidabilità di un'equipe sanitaria d'eccellenza, dedicata proprio alla tua bellezza.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per richiedere una visita di Medicina Estetica con la Dottoressa!

Soffri di pelle delle gambe cadente, prolassata e disidratata?
Affidati all'eccellenza medica del protocollo ElastSkin

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

ElastSkin è il protocollo medico-estetico ideato dalla Dott.ssa Luisella Troyer, che consente di riportare elasticità, tono e idratazione della pelle ad alti livelli, senza ricorrere alla Chirurgia Plastica.

Il protocollo, ideato dalla Dott.ssa Troyer dopo la sua lunga esperienza con i più noti inestetismi delle gambe, può essere applicato con successo anche alle pazienti affette da cellulite, lipedema e invecchiamento precoce della pelle.

I risultati sono sbalorditivi: pelle immediatamente più tonica, più liscia, più idratata e più elastica.

Senza dolore, senza chirurgia: solo con la tua nuova pelle bellissima, come sei tu.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per richiedere un trattamento ElastSkin!

Non puoi pagare subito un trattamento?
La Dottoressa ti permette di pagare con calma, senza interessi

Finanziamento a tasso zero per la Medicina Estetica a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer è prima di tutto un Medico, che ha dedicato la sua intera vita professionale alla Medicina, e al benessere dei propri pazienti.

Ciò vuol dire che, per lei, il mero guadagno è totalmente secondario alla salute dei pazienti.

Anche di quelli che, per le mille difficoltà della vita, avrebbero bisogno di trattamenti che non possono però onorare sul momento.

Perciò, ogni trattamento della Dottoressa può essere pagato senza finanziamento, senza alcun tipo di interessi e senza lucro, ratealmente da tre a dodici mesi.

Senza intercessione bancaria e senza finanziarie: solo con la garanzia del rapporto fiduciario Medico-paziente.

Affinché tu stia semplicemente bene, a prescindere dalla tua capacità di spesa.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per avere tutte le informazioni sui pagamenti rateali!

Hai paura di perdere i risultati ottenuti con tanto sforzo?
La Dottoressa ti aiuta: pacchetti mantenimento 12 mesi tutto incluso

Medicina estetica e lifting della pelle a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Medico che opera in scienza e coscienza, sempre.

Sa perfettamente che molti trattamenti, anche se estremamente efficaci, hanno bisogno di regolare manutenzione nel tempo, per non perdere i vantaggi ottenuti, spesso con molto sforzo.

Ecco perché, per ogni trattamento con protocollo ElastSkin (Radiofrequenza Medica, Elettroporazione Medica, ultrasuoni HiFu) ti propone un conveniente e vantaggioso piano di mantenimento, che copre tutti e 12 i mesi dell'anno.

Ad un costo calmierato, nell'esclusivo interesse della tua salute.

Così tu non dovrai preoccuparti di nulla, e le tue gambe rimarranno sempre belle e in salute: gli operatori specializzati e i Clinici dell'equipe della Dottoressa si prenderanno cura di te con un piano di mantenimento personalizzato, che ti consentirà di rilassarti ed essere sempre sicura, curata e in salute.

Perché per la Dottoressa tu non sei una semplice paziente: sei un'amica e una persona speciale, da proteggere ed aiutare tutto l'anno.

Proprio come i veri amici fanno.

E la Dottoressa è sempre tua amica, una vera amica.

Clicca qui e chiama il 348.96.89.650 per richiedere il tuo piano di mantenimento personalizzato!

Sei incinta e hai le gambe gonfie e dolenti?
La Dottoressa è qui per aiutare te e il tuo bambino

Cura delle vene varicose e delle caviglie gonfie per le donne in gravidanza

La Dott.ssa Luisella Troyer ha giurato di proteggere la tua vita e la tua salute, sempre.

Anche, e forse soprattutto, in un momento estremamente importante e delicato, come quello che ti sta portando a divenire mamma.

La Dottoressa sa bene che, durante la gravidanza, le tue gambe sono costantemente provate dal peso del tuo bambino.

Questo le porta a divenire spesso gonfie, dolenti, pesanti.

In molti casi, la gravidanza è l’inizio di una degenerazione dei tessuti delle vene della futura mamma, che sfocia poi in una cronica insufficienza venosa, con la comparsa di dolenti vene varicose.

Proprio per questo, dal frutto della sua trentennale esperienza, la Dottoressa ha ideato il protocollo medico “Mamma Protetta”, che può aiutarti a prevenire le patologie vascolari e a preservare la salute delle tue gambe.

Per gambe belle, sane e in salute anche nel periodo più speciale della tua vita: la Dottoressa è sempre con te!

Clicca qui e scopri il protocollo "Mamma Protetta" per la salute delle tue gambe in gravidanza!

Sei affetta da lipedema e devi intervenire chirurgicamente?
Affidati al protocollo chirurgico della Dott.ssa Luisella Troyer

Liposuzione specifica per il lipedema Lipedema Reduction Surgery

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Chirurgo Vascolare perfezionata nel lipedema e nel trattamento di tutte le dismorfie del pannicolo adiposo degli arti inferiori.

Oltre trent'anni fa, è stata uno dei primi Medici ad ipotizzare la presenza della nuova patologia scollegata dall'obesità, conosciuta ora come lipedema.

La costante ricerca clinica su questa grave dismorfia che colpisce esclusivamente le donne le ha permesso di sviluppare un nuovo protocollo chirurgico specificatamente pensato per il lipedema.

Assieme al Dott. Alberto Gallucci, Chirurgo Plastico esperto nelle dismorfie gravi del grasso umano, la Dottoressa ha quindi ideato il protocollo di Liposuzione a Zone Selettive.

Un protocollo innovativo che si basa sul rispetto dei tessuti sani della paziente, sull'intervento localizzato in micro-zone e su un piano terapeutico che comprende il protocollo estetico ElastSkin.

Un aiuto d'eccellenza per le molte donne che, ogni giorno, soffrono sia piscologicamente che fisicamente per una patologia non decisa da loro, tutt'ora poco conosciuta in Italia, che ne causa spesso esclusione sociale e profonda sofferenza.

Clicca qui e scopri la Liposuzione a Zone Selettive per combattere il lipedema!

Soffri di emorroidi patologiche e dolorose?
La Dottoressa può aiutarti a risolverle per sempre

Cura delle emorroidi patologiche a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Chirurgo Vascolare perfezionata in Proctologia avanzata.

Nel suo studio di Via della Moscova somministra trattamenti di ultima generazione per la cura delle emorroidi patologiche, del tutto indolori.

Potrai quindi eliminare definitivamente le tue emorroidi che ti tormentano da tanto tempo, con il trattamento avanzato di scleromousse stabilizzata con aria sterilizzata.

Dall'esperienza medica d'eccellenza, un trattamento di alta qualità per liberarti per sempre dal problema delle emorroidi.

Veloce, sicuro, definitivo, totalmente indolore: finalmente, l'unica valida alternativa all'intervento chirurgico.

Clicca qui e scopri come liberarti per sempre e senza dolore dalle tue emorroidi!

Hai varici grandi ed antiestetiche sulle gambe?
La Dottoressa può eliminarle senza chirurgia e senza dolore

Cura delle vene varicose a Milano

Come Chirurgo Vascolare, la Dott.ssa Luisella Troyer ha grande esperienza nel rimuovere vene varicose anche di grandi dimensioni senza ricorrere alla chirurgia, con trattamenti mini-invasivi e totalmente indolore.

Trent'anni di esperienza medica e continua ricerca scientifica di alto livello le hanno permesso di padroneggiare le migliori terapie sclerosanti a guida ecografica, efficaci, sicure e rapide, per risolvere anche i casi più complicati di vene varicose.

Nello studio della Dottoressa potrai ripristinare la bellezza e la funzionalità delle tue gambe, eliminando per sempre le anti-estetiche e pericolose varici in tutta tranquillità, con sedute indolore e di breve durata.

La Medicina angiologica sicura, affidabile ed efficace, frutto della costante ricerca medica.

Affinché tu possa tornare a stare bene con le tue gambe, senza più dolori, pruriti o pesantezza, tipici delle vene varicose.

Clicca qui e scopri come liberarti per sempre e senza dolore dalle tue varici!

Hai una polizza assicurativa Unisalute?
La Dott.ssa Luisella Troyer è un Medico convenzionato

Medico convenzionato con Unisalute

Se hai una polizza Unisalute, puoi effettuare una visita in convenzione con la Dott.ssa Luisella Troyer.

La Dott.ssa Luisella Troyer è infatti un Medico convenzionato con Unisalute: le visite ed i trattamenti della Dottoressa in regime ospedaliero possono quindi esserti rimborsati o direttamente prenotati dalla tua assicurazione, secondo il tuo piano sanitario.

Chiedi tutte le info al nostro centralino chiamando il 348.96.89.650: saremo felici di aiutarti.

Chatbot e articoli scritti da un algoritmo? No, grazie.

No chatbot logo

Ogni pagina di questo sito è stata scritta da un professionista sanitario e della comunicazione sanitaria. Umano.

La Dott.ssa Luisella Troyer apprezza la tecnologia, ma crede che le informazioni sanitarie debbano (almeno al momento) essere fornite da professionisti sanitari umani, in scienza e coscienza.

Anche se chiamerai il centralino al 348.96.89.650 oppure manderai un messaggio su WhatsApp, a risponderti sarà sempre e comunque un umano.

In questo sito non troverai pagine scritte da un algoritmo, né composte da un'intelligenza artificiale che si affida al machine learning.

A quello, la Dottoressa preferisce ancora lo human learning, che si fa studiando su libri e pubblicazioni, nonché esercitando la professione medica in prima linea, giorno dopo giorno.

Queste pagine sono state scritte da professionisti sanitari (Medici esperti di informazione sanitaria), e sono state progettate per essere chiare, facili e comprensibili da tutti, anche (e soprattutto) per chi non è Medico.

Per te, paziente o semplice curioso lettore.

Pensate da umani per umani, per proteggere la tua salute, ed aiutarti a capire meglio la Medicina.

Non sono articoli per personale sanitario, ma non vogliono esserlo: il loro scopo è quello di fornire aiuto e supporto ai pazienti, in linguaggio chiaro e facilmente comprensibile.

Per questi motivi, la Dottoressa ritiene che l'uso dell'Intelligenza Artificiale negli articoli sanitari è, al momento, troppo incerto per poter essere affidabile: ogni articolo sanitario, che riguarda il bene prezioso della salute dei pazienti, deve quindi essere obbligatoriamente scritto, verificato ed approvato da personale sanitario, esperto e qualificato.

In tutto il sito è vietato l'utilizzo di testi, immagini, loghi, logotipi, video e qualsiasi altro media di produzione originale per l'addestramento di sistemi di intelligenza artificiale generativa, così come l'utilizzo di mezzi automatizzati di data scraping.

Condividi questa pagina

Vuoi prenotare una visita con me online? Fallo da qui

Se vuoi prenotare rapidamente una visita con me nel mio studio di Milano in Via della Moscova, 60 (fermata MM2 Moscova), puoi farlo comodamente da qui.

Clicca sul pulsante PRENOTA UNA VISITA qui in basso, e scegli il primo appuntamento disponibile in modalità sicura e protetta, grazie a Miodottore.it

Prenota una visita con la Dott.ssa Luisella Troyer su Miodottore.it
Luisella Troyer - MioDottore.it

Mandami un messaggio. Sono qui per aiutarti.

Angiologo Milano - Cura del linfedema e del lipedema

Compila il modulo sottostante e verrai ricontattato entro 24 ore.

Se preferisci il telefono, chiama il 348.96.89.650

Ricorda che, per obblighi deontologici (e anche per buon senso) non posso effettuare diagnosi a distanza.
Tutti i miei eventuali consigli o pareri non potranno mai sostituire una visita specialistica.

Tutti i campi con * sono obbligatori.

Se il form ti da problemi d'invio, manda una mail a info@milanolinfedema.it
*

Questo modulo è sicuro e protetto da Google reCAPTCHA
Le tue gambe belle,
come le hai sempre desiderate.
La Dottoressa che si prende cura delle tue gambe, da oltre 30 anni.
Le tue gambe belle,
come le hai sempre desiderate.
La Dottoressa che cura e protegge le tue gambe, da oltre 30 anni.
I miei pazienti dicono:
‟Esperta, preparata, umana. Non pensavo di trovare online il mio medico ideale!” Laura
‟Avevo le gambe distrutte da anni ed anni di varici, ero disperata. Grazie alla Dottoressa, sono tornata a vivere!" Loredana
‟Linfedema primitivo che mi tormenta dall'adolescenza, ma lei è sempre il mio punto di riferimento." Enrico